12°

Carabinieri

Tagliavano eroina a Parma: sgominata banda italo-albanese, affari per 20 milioni

Dieci arresti fra Parmense e Reggiano, maxi-sequestro di droga e sostanze da taglio

Carabinieri: l'operazione antidroga
Ricevi gratis le news
6

Nelle prime ore di sabato mattina i carabinieri del Comando provinciale di Parma hanno eseguito 10 ordinanze di custodia cautelare a seguito di un’attività d’indagine, condotta dal Nucleo Investigativo, che ha consentito d’individuare e bloccare un consistente spaccio di eroina e cocaina nelle province di Parma e Reggio Emilia.
Le ordinanze, emesse dal gip, sono state richieste nell’ambito di un procedimento penale condotto dalla Procura di Parma per un’attività nata nel ottobre 2013 a seguito del sequestro di 100 chili di sostanza da taglio per l’eroina.

Le indagini hanno permesso di accertare l’esistenza di un sodalizio di cittadini italo-albanesi che, in concorso tra loro, riuscivano a far giungere in Italia ingenti quantitativi di eroina pura e di sostanze da taglio che gli stessi successivamente “lavoravano” in un laboratorio a Parma.
Gli elevatissimi quantitativi di droga venivano quindi spacciati direttamente, fino al dettaglio, nelle piazze di Parma e Reggio Emilia o venduti, per quantitativi non inferiori ad un chilo, nelle province di Rimini, Firenze, Asti e Trani.
Tramite mirate attività tecniche e servizi di osservazione, controllo e pedinamento i carabinieri hanno ricostruito il commercio illegale riuscendo a trarre in arresto, in flagranza di reato, cinque persone e sottoponendo progressivamente a sequestro 13 chili di eroina, 3 chili circa di cocaina, 100 chili di sostanze da taglio, 13mila euro circa in contanti e un laboratorio per la lavorazione e trasformazione dello stupefacente.
Le indagini, terminate nel maggio 2014, hanno consentito di accertare, da parte del gruppo, la detenzione ed il successivo spaccio di 60 chili di eroina pura divenuti, dopo la lavorazione, circa 480 chili di “eroina da strada” (assumendo un valore, al dettaglio, di oltre 20 milioni di euro).
Di questa partita fanno infatti parte i 13 chili di stupefacente sequestrati dai carabinieri, durante le indagini, il 31 marzo scorso. 

Emergendo in maniera chiara ed evidente la gravità dei reati per cui si stava procedendo, il gip, su richiesta del pubblico ministero, concordando con l’esito delle indagini condotte dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Parma, ha emesso le ordinanze di custodia cautelare a carico di:

1) Bregu Artur, nato in Albania nel 1981, domiciliato a Brescello, già detenuto presso il carcere di Parma;
2) Panariti Marcello, nato a Taranto nel 1980, domiciliato a Colorno;
3) Koroveshi Velino, nato in Albania nel 1990, domiciliato ad Arma di Taggia (IM);
4) Greca Lauert, nato in Albania nel 1990, residente a Parma;
5) Hasa Gezim, nato in Albania nel 1984, in Italia senza fissa dimora già detenuto nel carcere di Parma;
6) Tafili Denis, nato in Albania nel 1985, in Italia senza fissa dimora già detenuto in carcere a Parma;
7) Cavalli Davide, nato a Parma nel 1971, residente a Colorno già detenuto agli arresti domiciliari;
8) Bajraktari Ded, nato in Albania nel 1991, residente a Colorno; 
9) Villirillo Tommaso, nato a Cutro nel 1977, residente a Colorno;
10) Brahimi Bledar, nato in Albania nel 1986, residente a Colorno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    27 Ottobre @ 17.15

    Rassisti, senofobi, fassisti, nasisti, nemici della Costitussione! Questa è tutta gente che si fa in quattro, ma che dico!, in otto, per cercare di risollevare il morale e togliere dalla depressione noi italiani; e lo fa a proprio rischio e pericolo, sfidando i fittissimi, precisissimi e continui controlli, da parte delle forze dell'ordine, e nonostante l'arcinota severità ferrea, nei loro confronti, della nostra magistratura, che, solitamente, commina, agli spacciatori, pene terribili, tant'è che, in giro, se ne vedono sempre meno.

    Rispondi

  • lupo

    27 Ottobre @ 17.12

    c'è la droga a Parma? ma da quando?

    Rispondi

  • Andrea

    27 Ottobre @ 14.03

    Tranquilli Parmigiani dal sas ...questi sono quelli che ci hanno raccontato che pagheranno le pensioni ai nostri figli.... ma meditate ...in Italia quante ne sparano tutti i giorni e...purtroppo ...ci sono tanti che ci credono ...Italiani, compreso io, SVEGLIAMOCI ....ci stanno facendo il contropelo perché il pelo è da tempo che ce l'hanno fatto .... e noi dovremmo (anzi, ci fanno..) tirare la cinghia con le pensioni, con la sanità, manca il lavoro, la sicurezza sociale, e loro .... ..... Vedete pure VOI, loro i nostri governanti che bell'esempio spesso hanno dato e continuano a dare .... diamoci una mossa e prendiamo in mano il nostro futuro ...legalmente s'intende .....

    Rispondi

  • filippo

    27 Ottobre @ 13.45

    beh di italo ci son pochi, sono quasi tutti albanesi.

    Rispondi

  • Paolo

    27 Ottobre @ 12.59

    Un giro da 20 milioni (o magari chissà quanto),nessuno (istituzioni) fa nulla vede nulla,e avanti così.Adesso li mettono dentro(?) e fra due giorni tutto come prima.E se uno dice qualcosa.......SEI FASCISTA!....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

bullismo

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

tg parma

Fra la gente di Colorno, tutti al lavoro contro il fango Video

solidarietà

Lentigione, i volontari parmigiani al lavoro per liberare le case dal fango Foto

alluvione

Rischio nuova piena: evacuazione totale di Lentigione Foto

Due intossicati a causa di un generatore elettrico

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Montagna

Corniglio, «class action» contro Enel?

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

sciopero

Froneri, la solidarietà ai lavoratori sfila nel cuore della città Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Ex calciatore ucciso, fermati una donna e il figlio. Volevano sciogliere il cadavere nell'acido

grosseto

Abusa della figlia di 5 anni, arrestato

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260