20°

31°

Carabinieri

Tagliavano eroina a Parma: sgominata banda italo-albanese, affari per 20 milioni

Dieci arresti fra Parmense e Reggiano, maxi-sequestro di droga e sostanze da taglio

Carabinieri: l'operazione antidroga
6

Nelle prime ore di sabato mattina i carabinieri del Comando provinciale di Parma hanno eseguito 10 ordinanze di custodia cautelare a seguito di un’attività d’indagine, condotta dal Nucleo Investigativo, che ha consentito d’individuare e bloccare un consistente spaccio di eroina e cocaina nelle province di Parma e Reggio Emilia.
Le ordinanze, emesse dal gip, sono state richieste nell’ambito di un procedimento penale condotto dalla Procura di Parma per un’attività nata nel ottobre 2013 a seguito del sequestro di 100 chili di sostanza da taglio per l’eroina.

Le indagini hanno permesso di accertare l’esistenza di un sodalizio di cittadini italo-albanesi che, in concorso tra loro, riuscivano a far giungere in Italia ingenti quantitativi di eroina pura e di sostanze da taglio che gli stessi successivamente “lavoravano” in un laboratorio a Parma.
Gli elevatissimi quantitativi di droga venivano quindi spacciati direttamente, fino al dettaglio, nelle piazze di Parma e Reggio Emilia o venduti, per quantitativi non inferiori ad un chilo, nelle province di Rimini, Firenze, Asti e Trani.
Tramite mirate attività tecniche e servizi di osservazione, controllo e pedinamento i carabinieri hanno ricostruito il commercio illegale riuscendo a trarre in arresto, in flagranza di reato, cinque persone e sottoponendo progressivamente a sequestro 13 chili di eroina, 3 chili circa di cocaina, 100 chili di sostanze da taglio, 13mila euro circa in contanti e un laboratorio per la lavorazione e trasformazione dello stupefacente.
Le indagini, terminate nel maggio 2014, hanno consentito di accertare, da parte del gruppo, la detenzione ed il successivo spaccio di 60 chili di eroina pura divenuti, dopo la lavorazione, circa 480 chili di “eroina da strada” (assumendo un valore, al dettaglio, di oltre 20 milioni di euro).
Di questa partita fanno infatti parte i 13 chili di stupefacente sequestrati dai carabinieri, durante le indagini, il 31 marzo scorso. 

Emergendo in maniera chiara ed evidente la gravità dei reati per cui si stava procedendo, il gip, su richiesta del pubblico ministero, concordando con l’esito delle indagini condotte dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Parma, ha emesso le ordinanze di custodia cautelare a carico di:

1) Bregu Artur, nato in Albania nel 1981, domiciliato a Brescello, già detenuto presso il carcere di Parma;
2) Panariti Marcello, nato a Taranto nel 1980, domiciliato a Colorno;
3) Koroveshi Velino, nato in Albania nel 1990, domiciliato ad Arma di Taggia (IM);
4) Greca Lauert, nato in Albania nel 1990, residente a Parma;
5) Hasa Gezim, nato in Albania nel 1984, in Italia senza fissa dimora già detenuto nel carcere di Parma;
6) Tafili Denis, nato in Albania nel 1985, in Italia senza fissa dimora già detenuto in carcere a Parma;
7) Cavalli Davide, nato a Parma nel 1971, residente a Colorno già detenuto agli arresti domiciliari;
8) Bajraktari Ded, nato in Albania nel 1991, residente a Colorno; 
9) Villirillo Tommaso, nato a Cutro nel 1977, residente a Colorno;
10) Brahimi Bledar, nato in Albania nel 1986, residente a Colorno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    27 Ottobre @ 17.15

    Rassisti, senofobi, fassisti, nasisti, nemici della Costitussione! Questa è tutta gente che si fa in quattro, ma che dico!, in otto, per cercare di risollevare il morale e togliere dalla depressione noi italiani; e lo fa a proprio rischio e pericolo, sfidando i fittissimi, precisissimi e continui controlli, da parte delle forze dell'ordine, e nonostante l'arcinota severità ferrea, nei loro confronti, della nostra magistratura, che, solitamente, commina, agli spacciatori, pene terribili, tant'è che, in giro, se ne vedono sempre meno.

    Rispondi

  • lupo

    27 Ottobre @ 17.12

    c'è la droga a Parma? ma da quando?

    Rispondi

  • Andrea

    27 Ottobre @ 14.03

    Tranquilli Parmigiani dal sas ...questi sono quelli che ci hanno raccontato che pagheranno le pensioni ai nostri figli.... ma meditate ...in Italia quante ne sparano tutti i giorni e...purtroppo ...ci sono tanti che ci credono ...Italiani, compreso io, SVEGLIAMOCI ....ci stanno facendo il contropelo perché il pelo è da tempo che ce l'hanno fatto .... e noi dovremmo (anzi, ci fanno..) tirare la cinghia con le pensioni, con la sanità, manca il lavoro, la sicurezza sociale, e loro .... ..... Vedete pure VOI, loro i nostri governanti che bell'esempio spesso hanno dato e continuano a dare .... diamoci una mossa e prendiamo in mano il nostro futuro ...legalmente s'intende .....

    Rispondi

  • filippo

    27 Ottobre @ 13.45

    beh di italo ci son pochi, sono quasi tutti albanesi.

    Rispondi

  • Paolo

    27 Ottobre @ 12.59

    Un giro da 20 milioni (o magari chissà quanto),nessuno (istituzioni) fa nulla vede nulla,e avanti così.Adesso li mettono dentro(?) e fra due giorni tutto come prima.E se uno dice qualcosa.......SEI FASCISTA!....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Vetri rotti: la mappa dei vandali/ladri

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

paura

70enne si ritrova con i ladri in casa in zona via La Spezia

contratto

Lucarelli crociato per il 10° anno: sarà il più vecchio della B

6commenti

carabinieri

Presi e denunciati i due scippatori di Monticelli: sono giovanissimi

3commenti

Acquedotto

Guasto riparato, torna l'acqua in via Spezia

Il ripristino dell'erogazione è già avvenuto a fine mattinata, dopo una breve interruzione

IL CASO

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

furti

Svaligiato il circolo Rapid

2commenti

ATENEO

Preghiera musulmana, inaugurato lo spazio

24commenti

il caso

Sequestro Dall'Orto, nuove indagini dopo 29 anni

TRIBUNALE

Armi e bossoli in casa, primi due patteggiamenti per la banda dei sardi

Intervista

Ermal Meta: «Il mio sogno si chiama musica»

La foto "virale"

Gocce di pioggia su di loro: ed è record di clic

Impresa

L'America's Cup parla parmigiano

SERIE B

Le vacanze dei crociati

LUTTO

La morte di don Bricoli, storico parroco di Riccò e di Vizzola

Incidente

Ciclista investito alle porte di Basilicagoiano (Video)

E' ricoverato in Rianimazione

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

7commenti

ITALIA/MONDO

salute

Vaccini: in Sardegna, tetano dopo 30 anni. Morta bimba a Roma per morbillo

Lavoro

"Furbetti del cartellino": 50 indagati a Piacenza

SOCIETA'

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat