17°

Carabinieri

Tagliavano eroina a Parma: sgominata banda italo-albanese, affari per 20 milioni

Dieci arresti fra Parmense e Reggiano, maxi-sequestro di droga e sostanze da taglio

Carabinieri: l'operazione antidroga
6

Nelle prime ore di sabato mattina i carabinieri del Comando provinciale di Parma hanno eseguito 10 ordinanze di custodia cautelare a seguito di un’attività d’indagine, condotta dal Nucleo Investigativo, che ha consentito d’individuare e bloccare un consistente spaccio di eroina e cocaina nelle province di Parma e Reggio Emilia.
Le ordinanze, emesse dal gip, sono state richieste nell’ambito di un procedimento penale condotto dalla Procura di Parma per un’attività nata nel ottobre 2013 a seguito del sequestro di 100 chili di sostanza da taglio per l’eroina.

Le indagini hanno permesso di accertare l’esistenza di un sodalizio di cittadini italo-albanesi che, in concorso tra loro, riuscivano a far giungere in Italia ingenti quantitativi di eroina pura e di sostanze da taglio che gli stessi successivamente “lavoravano” in un laboratorio a Parma.
Gli elevatissimi quantitativi di droga venivano quindi spacciati direttamente, fino al dettaglio, nelle piazze di Parma e Reggio Emilia o venduti, per quantitativi non inferiori ad un chilo, nelle province di Rimini, Firenze, Asti e Trani.
Tramite mirate attività tecniche e servizi di osservazione, controllo e pedinamento i carabinieri hanno ricostruito il commercio illegale riuscendo a trarre in arresto, in flagranza di reato, cinque persone e sottoponendo progressivamente a sequestro 13 chili di eroina, 3 chili circa di cocaina, 100 chili di sostanze da taglio, 13mila euro circa in contanti e un laboratorio per la lavorazione e trasformazione dello stupefacente.
Le indagini, terminate nel maggio 2014, hanno consentito di accertare, da parte del gruppo, la detenzione ed il successivo spaccio di 60 chili di eroina pura divenuti, dopo la lavorazione, circa 480 chili di “eroina da strada” (assumendo un valore, al dettaglio, di oltre 20 milioni di euro).
Di questa partita fanno infatti parte i 13 chili di stupefacente sequestrati dai carabinieri, durante le indagini, il 31 marzo scorso. 

Emergendo in maniera chiara ed evidente la gravità dei reati per cui si stava procedendo, il gip, su richiesta del pubblico ministero, concordando con l’esito delle indagini condotte dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Parma, ha emesso le ordinanze di custodia cautelare a carico di:

1) Bregu Artur, nato in Albania nel 1981, domiciliato a Brescello, già detenuto presso il carcere di Parma;
2) Panariti Marcello, nato a Taranto nel 1980, domiciliato a Colorno;
3) Koroveshi Velino, nato in Albania nel 1990, domiciliato ad Arma di Taggia (IM);
4) Greca Lauert, nato in Albania nel 1990, residente a Parma;
5) Hasa Gezim, nato in Albania nel 1984, in Italia senza fissa dimora già detenuto nel carcere di Parma;
6) Tafili Denis, nato in Albania nel 1985, in Italia senza fissa dimora già detenuto in carcere a Parma;
7) Cavalli Davide, nato a Parma nel 1971, residente a Colorno già detenuto agli arresti domiciliari;
8) Bajraktari Ded, nato in Albania nel 1991, residente a Colorno; 
9) Villirillo Tommaso, nato a Cutro nel 1977, residente a Colorno;
10) Brahimi Bledar, nato in Albania nel 1986, residente a Colorno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    27 Ottobre @ 17.15

    Rassisti, senofobi, fassisti, nasisti, nemici della Costitussione! Questa è tutta gente che si fa in quattro, ma che dico!, in otto, per cercare di risollevare il morale e togliere dalla depressione noi italiani; e lo fa a proprio rischio e pericolo, sfidando i fittissimi, precisissimi e continui controlli, da parte delle forze dell'ordine, e nonostante l'arcinota severità ferrea, nei loro confronti, della nostra magistratura, che, solitamente, commina, agli spacciatori, pene terribili, tant'è che, in giro, se ne vedono sempre meno.

    Rispondi

  • lupo

    27 Ottobre @ 17.12

    c'è la droga a Parma? ma da quando?

    Rispondi

  • Andrea

    27 Ottobre @ 14.03

    Tranquilli Parmigiani dal sas ...questi sono quelli che ci hanno raccontato che pagheranno le pensioni ai nostri figli.... ma meditate ...in Italia quante ne sparano tutti i giorni e...purtroppo ...ci sono tanti che ci credono ...Italiani, compreso io, SVEGLIAMOCI ....ci stanno facendo il contropelo perché il pelo è da tempo che ce l'hanno fatto .... e noi dovremmo (anzi, ci fanno..) tirare la cinghia con le pensioni, con la sanità, manca il lavoro, la sicurezza sociale, e loro .... ..... Vedete pure VOI, loro i nostri governanti che bell'esempio spesso hanno dato e continuano a dare .... diamoci una mossa e prendiamo in mano il nostro futuro ...legalmente s'intende .....

    Rispondi

  • filippo

    27 Ottobre @ 13.45

    beh di italo ci son pochi, sono quasi tutti albanesi.

    Rispondi

  • Paolo

    27 Ottobre @ 12.59

    Un giro da 20 milioni (o magari chissà quanto),nessuno (istituzioni) fa nulla vede nulla,e avanti così.Adesso li mettono dentro(?) e fra due giorni tutto come prima.E se uno dice qualcosa.......SEI FASCISTA!....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105: è morto Leone Di Lernia - VIDEO

1commento

Trovato morto a Bogota' tecnico del suono di Vasco, Nek e Pausini

Bogotà

Giallo sulla morte del tecnico del suono di Vasco, Nek e Pausini

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Un altro incidente in A1: auto contro il jersey, grave una giovane

autostrada

Un altro incidente in A1: auto contro il jersey, grave una giovane

lega pro

Parma incerottato, è emergenza: 4-4-2 o 4-2-3-1? Video

La lunga lista degli infortunati e i tempi di recupero. Due note positive: rientra Baraye e la verve realizzativa di Calaiò

Consiglio comunale

Pizzarotti: "Tep: il Cda non ha seguito le indicazioni del Comune" Diretta

parma

Evade dai domiciliari: arrestato

1commento

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

1commento

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

7commenti

soragna

Camion si ribalta a Diolo: ferito il conducente Video

tradizione

Cella di Noceto, troppo vento: falò di carnevale rinviato a domani

Prezzi

Inflazione a febbraio sale all'1,5%, al top da 4 anni

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

5commenti

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

17commenti

LAVORO

Venti nuovi annunci per chi cerca un posto

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

4commenti

PIACENZA

Investe un cinghiale e finisce contro un muro: muore 75enne

SOCIETA'

la foto

Raro: arco circumzenitale nei cieli della Bassa

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia