17°

32°

truffe

Investito per finta, rapinatore per davvero: in manette

Volante della polizia
Ricevi gratis le news
13

Il copione è andato in scena tante volte. Secondo gli investigatori ha concesso parecchie repliche, Emanuele Caracciolo, 45 anni, originario di Palermo e finito ieri dietro le sbarre del carcere di via Burla. Le indagini della Squadra Mobile della Questura hanno stabilito che sarebbe lui l'autore della tentata truffa e riuscita rapina di cui è stato vittima a fine febbraio un giovane parmigiano.

Lui, come tanti, ha sentito un tonfo provenire dalla parte posteriore dell'auto. Erano le 19, la vittima  stava parcheggiando l'auto al Barilla Center e quando ha aperto lo sportello per vedere cosa fosse accaduto ha visto un uomo a terra, dolorante. Pioveva a dirotto, l'ha invitato a salire in auto per vedere come stava e capire l'accaduto. Appena salito sulla vettura il 45enne ha accusato il giovane di averlo investito, mostrandogli una cicatrice all’inguine che -diceva -  a causa della caduta, gli procurava molto dolore. 

All'automobilista è sembrato tutto molto strano: nell’effettuare la manovra non aveva notato  nessuno nei paraggi e la sceneggiata l'ha insospettito. Così ha invitato l'uomo a scendere dall'auto. A maggior ragione lo ha fatto quando quest'ultimo gli ha fatto comparire davanti un paio di occhiali rotti, pretendendo cinquanta euro per la riparazione. Una truffa bella e buona, era ormai assodato.Ed è a questo punto che il finto investito ha tirato fuori dalla tasca  un coltello e l'ha puntato contro il giovane, intimandogli di dargli i soldi che aveva.

Ossia l’unica banconota da 20 euro che era nel portafogli. A questo punto, e dopo aver verificato che la sua vittima non aveva un bancomat per prelevare altro denaro sotto minaccia, l'uomo si è allontanato, dileguandosi. A nulla sono valse le ricerche dei poliziotti intervenuti subito dopi. 

 

Ma a quel punto sono partite le indagini. L'Antirapina ha concentrato le sue attenzioni - come raccontano i poliziotti - su un noto pluripregiudicato, tossicodipendente e nulla facente che, da alcuni mesi per racimolare soldi, è solito buttarsi contro le auto in manovra nei parcheggi, inscenando poi finti investimenti per indurre gli ignari automobilisti a liquidare piccole somme di denaro per evitare l’intervento della Polizia Municipale, con possibili conseguenze per la patente.

La vittima ha riconosciuto il rapinatore dalla fotografia, e l'uomo è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica. Il Gip Maria Cristina Sarli, su richiesta del Pubblico Ministero Andrea BIANCHI, ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dell’indagato.

Gli investigatori dell’Antirapina, nella mattinata di ieri, hanno rintracciato l'uomo, l'hanno arrestato e accompagnato nel carcere di via Burla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • simone

    21 Marzo @ 17.28

    io lo farei "giardiniere per davvero" ce ne sono dozzine di aiuole da spazzare e argini da pulire.. ma secondo me è più facile che venga premiato con un sussidio e una casa popolare.

    Rispondi

  • Elbano Bagnoli

    21 Marzo @ 17.11

    Sì, è lo stesso personaggio arrestato dalla Polizia Municipale anche l'anno scorso. http://www.gazzettadiparma.it/news/parma/180349/Finge-di-essere-stato-investito-.html

    Rispondi

  • gigiprimo

    21 Marzo @ 13.45

    vignolipierluigi@alice.it

    E' sempre quello che, a suo tempo, avevo denunciato e riconosciuto in un fatto successo in prossimità dell'ospedale. Quella volta, su insistenza di mia moglie, gli detti 20 euro. Probabilmente qualche magistrato è arrivato a giudicarlo ma dopo qualche giorno era fuori a ripetere il suo 'gioco'. Mi è andata bene perché, grazie i 20 euro, ho evitato, forse, il coltello! Se non si consumassero tanti soldi per mantenere nel 'lusso' tante persone pubbliche, forse, si potrebbe dare da vivere, nelle patrie galere, anche a questo personaggio!

    Rispondi

  • fernand

    21 Marzo @ 13.26

    questi elementi devono essere eliminati con la forza||||

    Rispondi

  • fernand

    21 Marzo @ 13.22

    ecco la nuova parma invasa dai meridionali!! questo e' il miglioramento della citta' chi era che un tempo doveva commentare fatti del genere??? ho letto l articolo e prima ancora di leggere il nome sapevo gia' l appartenenza della persona che ha commesso il fatto pregiudizio??? o giusta analisi??? att risposta da gazzetta saluti

    Rispondi

    • simone

      21 Marzo @ 17.33

      rinaldo non dovrebbe comunque fare di tutta l'erba un fascio... con tutti gli scandali finanziari che hanno colpito Parma forse dovrei tirar via i miei risparmi dalla Banca del Monte??

      Rispondi

    • 21 Marzo @ 17.19

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Scritta come l'ha scritta lei pregiudizio. Con una leggera venatura di razzismo. Leggi il mio blog "(Pen)ultimo fango" nella colonna destra e poi dimmi quanti di questi scandali portano firme meridionali: sono quasi tutte parmigiane, ma non per questo qualcuno può dire che "i" parmigiani sono dei truffatori. Sarebbe pregiudizio e razzismo: proprio come il tuo...

      Rispondi

      • fernand

        21 Marzo @ 19.15

        gazzetta di parma .it i fatti che succedono a parma non coinvolgono sempre parmigiani devi sempre informarti meglio se un fatto successo a parma a matrici meridionali !!!! anche l andrangheta e' parmigiana??? state certi che l invasione dal sud a portato poche cose positive! i parmigiani sono stati costretti a cambiare proprio per infiltrazioni del sud anche nelle banche! e dovranno cambiare anche carattere causa modi di essere che non sono mai stati del nord! rivedete per favore la parola razzismo credo che quando uno dice la verita' non puo' essere considerato razzista avete in bocca solo la parola razzista! vi spaventa questa frase? aete paura a dire la verita'??come al sud??

        Rispondi

        • 21 Marzo @ 19.22

          REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - O non sai leggere o fai finta di non capire. I fatti dell'articolo che ho citato sono in gran parte opera di parmigiani o comunque di non meridionali (da Tanzi condannato a Ghirardi indagato, per restare solo a calcio e dintorni). E ovviamente questo non dà diritto a nessuno di dire che "i" parmigiani o i bresciani sono dei truffatori. Se non vuoi sentire la parola razzismo te la dico in altro modo: generalizzare è sempre stupido. E' come se domani un certo Rinaldo da qualche parte commettesse un omicidio e io dicessi che tutti i Rinaldo son degli assassini. Quindi nessuna paura, solo che qui di ragionamenti del genere facciamo volentieri a meno: vedi tu se insistere.

          Rispondi

        • fernand

          21 Marzo @ 19.47

          se fate meno di ragionamenti del genere non mettete articoli del genere ricordati che comunque quando succedono questi fatti la maggior parte sono commessi da persone del sud e' solo una questione di percentuale!!! segnateli e confrontali nell arco di un anno saluti

          Rispondi

        • gigiprimo

          22 Marzo @ 01.31

          vignolipierluigi@alice.it

          scusate se mi intrometto, nel mio intervento del 21 cm.ore 13.45, prendo ad esempio come mal costume 'italiani' che campano alle nostre spalle con stipendi esagerati per il momento e riguardo alla situazione di tanti connazionali ! e per me sono peggio di questo disgraziato, anche se 'lavorano'! e ho parlato di 'italiani'!

          Rispondi

        • 21 Marzo @ 20.37

          REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Buonanotte...

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

LA STORIA

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti