15°

29°

Polizia

Truffe informatiche ad aziende: anche Parma nella rete criminale

Truffe informatiche ad aziende: anche Parma nella rete criminale
Ricevi gratis le news
0

Inserendosi abusivamente nei rapporti commerciali via e-mail tra aziende di medie dimensioni, dei settori più disparati e preferibilmente di Paesi diversi, sostituivano i numeri dei conti correnti sui quali doveva essere pagata la merce con quelli di altri nella loro disponibilità. Riuscendo così a impossessarsi di circa 6 milioni di euro in poco più di due anni e mezzo. E’ il meccanismo di una organizzazione criminale transnazionale composta per lo più da nigeriani e camerunensi sgominata dalla polizia con un’indagine condotta dalla postale di Perugia. Secondo gli inquirenti, anche Parma è coinvolta nella rete criminale. 

L'operazione ha visto impegnate Europol e Interpol in diverse nazioni per eseguire 29 ordinanze di custodia cautelare della magistratura perugina e 33 di quelle spagnola e polacca.
Gli investigatori hanno accertato che dall’ottobre del 2012 a poche settimane fa sono state danneggiate 45 aziende, sette delle quali italiane.
La presunta organizzazione impiegava una tecnica innovativa delle truffe on line denominata man-in-the-middle, cioè uomo in mezzo. Consiste - hanno spiegato gli investigatori - nell’accesso abusivo informatico alle caselle di posta elettronica delle aziende attraverso tecniche di hackeraggio e di social engeneering.
Il gruppo riusciva così a inserirsi nei rapporti commerciali con i fornitori all’insaputa degli stessi interlocutori che mantenevano i contatti solo per via informatica. A quel punto facendosi passare per coloro ai quali doveva essere pagata la merce, fornivano - ha accertato ancora la polizia - conti correnti nella disponibilità della organizzazione che venivano quindi rapidamente svuotati per monetizzare al più presto l'illecito guadagno (di qui l’accusa anche di riciclaggio). Sono stati così intercettati bonifici da 800 a 250 mila euro, molti dei quali comunque bloccati dalla polizia postale.
Preferibilmente venivano scelte aziende con sede in nazioni diverse per rendere più complicata l’indagine.
Dall’indagine è emerso che l’organizzazione aveva un tariffario preciso: metà del guadagno andava a chi operava l'intrusione informatica, il 30 per cento a coloro che mettevano a disposizione i conti e il 20 a chi favoriva il contatto tra loro i vari soggetti.
Gli accertamenti sono partiti in seguito a un bonifico su un conto corrente postale intestato a un nigeriano a Perugia. Operazione che ha insospettito l’ufficio antifrode cha a sua volta ha fatto intervenire la polizia postale.
Diramazioni della presunta organizzazione sono state quindi individuate tra Torino, Milano, Cremona e Parma ma anche in Spagna, Polonia, Regno Unito, Belgio, Georgia, Turchia e Camerun.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

appennino

Cade lungo un sentiero sul Ventasso, soccorsa 59enne

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti