16°

30°

cronaca nera

Estorsione a luci rosse: quinto arresto

Estorsione a luci rosse: quinto arresto
Ricevi gratis le news
2

Le indagini svolte a seguito dell’episodio in cui un albanese ha esploso sette colpi di pistola all’indirizzo della finestra di un appartamento posto in questa via Lago Scuro, hanno permesso di accertare che si è trattato di regolamento di conti nell’ambiente del controllo della prostituzione straniera. (leggi la notizia)
Gli investigatori della Squadra Mobile, a seguito dell’episodio  hanno iniziato varie attività d’indagine su alcuni di questi gruppi di stranieri e sono emersi molteplici aspetti di interesse investigativo. 
In particolare è emerso che tre prostitute di nazionalità Rumena e due loro fidanzati nonché protettori, da circa 4 anni beneficiavano delle elargizioni di un facoltoso imprenditore in pensione. (Arrestata una quinta persona - Video)
In particolare, da una prima verifica effettuata tramite un familiare è emerso che, dal conto corrente dell’anziano padre di 81 anni, in soli tre mesi, erano stati prelevati in contanti dai 200 ai 300.000 euro.
Gli investigatori della Sezione AntiRapine, unitamente ai colleghi della Sezione Criminalità Organizzata e Straniera, al termine di una meticolosa attività d’indagine sono riusciti ad identificare tutti e cinque i componenti il gruppo di estorsori.
In particolare si trattava delle gemelle D. I. A. e D. V. D. cl. 1991 di origini rumene e dei due “fidanzati protettori” T. H. cl. 1990 di origini marocchine e Z. K. cl. 1988 di origini albanesi. I predetti sono stati posti in stato di fermo e rinchiusi in carcere il 31 marzo u.s. mentre, A.M. cl. 1984 di origini Rumene, 5^ componente il gruppo di estorsori è riuscita ad evitare il carcere in quanto, essendo in stato di gravidanza, era nel frattempo rientrata in Romania. I giorni scorsi, personale della Squadra Mobile, nel corso di un servizio notturno, ha identificato una prostituta in questa via Emilia Ovest. La donna veniva identificata in V. M. cl. 1984 di origini Rumene. Durante il controllo di Polizia la donna, anche se ha cambiato l’acconciatura ed il colore dei capelli, veniva riconosciuta per A. M. ed emergeva che aveva mutato cognome in quanto nel frattempo si è sposata prendendo il nome del marito. È stata subito trasmessa una comunicazione alla locale Procura della Republica ed il G.I.P. ha subito emesso nei suoi confronti una Ordinanza di custodia cautelare in carcere. Le successive ricerche di A. M. hanno permesso di rintracciarla lunedì pomeriggio in questa via Emilia Ovest, ove era in attesa di clienti, poiché rientrata dalla Romania solamente la sera precedente. Accompagnata presso gli Uffici della Squadra Mobile V. M. è stata sottoposta ai rilievi foto dattiloscopici. L’analisi dei precedenti dattiloscopici ha confermato che la donna in precedenza si chiamava A.M. e pertanto, accertata la sua precedente identità, gli è stata notificata la misura restrittiva della libertà personale emessa dal Tribunale di Parma.
Dopo le formalità di rito la donna è stata rinchiusa nel carcere di Modena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    12 Novembre @ 17.05

    E DI COSA VI PREOCCUPATE ? Tanto , gli "stalkers" sono gli uomini , le donne sono vestali , dai candidi manti !

    Rispondi

  • Massimo

    12 Novembre @ 15.44

    Tutta brava gente..non c'è che dire..

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile»

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti