23°

32°

Comune

Il Comune: "Sicurezza, faremo valere le nostre ragioni"

Il Comune:

Federico Pizzarotti

Ricevi gratis le news
12

Il tema sicurezza a Radio Parma ore 9: clicca qui per seguire la diretta

Archiviata con poca soddisfazione la lettera del Governo con il no a nuovi agenti il sindaco rilancia. "Le nostre sono richieste sensate e per questo abbiamo trovato la disponibilità della senatrice Maria Mussini che farà un'interrogazione per ottenere le motivazioni di questa scarsa considerazione per la nostra città. Comunque noi proseguiamo sulla strada della collaborazione con le altre forze dell'ordine e assumeremo 5 nuovi vigili nel 2016 dopo i 5 del 2015. Non basta, certo, ma serve tutto". La senatrice del Misto Mussini ha posto l'accento sulla "necessità di fare un modo che anche il quadro normativo sia in linea con la certezza della pena e ha annunciato che si dovrà ridiscutere la depenalizzazione di alcuni reati".  L'assessore alla sicurezza Cristiano Casa ha detto che pur non rinunciando alle nostre pretese "lavoreremo con i cittadini per ascoltare i loro problemi e faremo il possibile per aumentare i controlli anche con il poco organici che abbiamo. Ma la risposta vera sulla sicurezza la deve dare lo Stato. E ad esempio basterebbe che i vigili urbani fossero parificati alle altre forze dell'ordine per l'accesso alle banche dati del Viminale e che fosse consentito un turnover pieni soli per loro. Ma è' lo Stato che ci deve rispondere".

Il Comune: "Faremo valere le nostre ragioni". Pronta un'interrogazione parlamentare

"La sicurezza, anche a Parma è un problema, il Comune fa quello che può, ma lo Stato deve dare risposte chiare e risorse adeguate": questo lo spirito della conferenza stampa in Municipio, convocata in seguito alla lettera di risposta del viceministro dell'Interno Filippo Bubbico che, in sintesi, dice che non invierà uomini di rinforzo per la pubblica sicurezza in città (Una beffa per Parma - leggi l'articolo). Sono intervenuti il sindaco Federico Pizzarotti, l'assessore Cristiano Casa e la senatrice del gruppo misto Maria Mussini, la stessa delegazione che ha partecipato all'incontro del 31 marzo scorso presso il Viminale.
"Le nostre richieste - ha esordito Federico Pizzarotti - erano sensate e ponderate. Chiedevamo semplicemente un ampliamento degli orari di servizio della POLFER, l'istituzione di un nucleo antiterrorismo come a Bologna e Modena, e un adeguamento delle risorse umane impegnate sulla sicurezza a Parma, visto che è stato espressamente riconosciuto come il nostro territorio sia ben sotto la media pure in un quadro di difficoltà generalizzate. Serve una risposta del Governo - ha ribadito il sindaco - noi la nostra parte la stiamo già facendo, senza demagogia e allarmismi, come testimoniano l'assunzione di 10 vigili in due anni e l'installazione di telecamere in punti sensibili quali via D'Azeglio, via Trento, via Savani, piazza della Pace e galleria Polidoro. Ma ci vogliono più agenti sul territorio".
L'assessore Cristiano Casa ha preannunciato l'interrogazione parlamentare della senatrice Mussini, concordata con il Comune, per capire i criteri adottati per l'allocazione delle risorse in materia di sicurezza e le ragioni dei troppi no annunciati dal viceministro: "Ad esempio - si è chiesto Casa - perchè non istituire un Nucleo Antiterrorismo a Parma, sede di EFSA, mentre si è fatto a Modena? Si parla di una decina di persone in più - ha constatato l'assessore - che avrebbero liberato gli agenti in servizio da altri compiti per destinarli di più sul territorio, facendo in qualche modo fronte ad un sottodimensionamento ammesso dallo stesso Ministero, che ci scrive che Parma è sotto organico del 18% contro il 13% della media nazionale. Coinvolgeremo i cittadini, i CCV, gli stessi imprenditori, che pure hanno espresso l'amarezza per il diniego alle richieste che abbiamo avanzato a Roma. La sicurezza è troppo importante, per di più in un territorio che finalmente sta tornando a crescere e a guardare con fiducia al futuro".
“Perché a Parma no e ad altre città sì? - si è chiesta la senatrice Maria Mussini - Il ministero non si può limitare ad alzare un muro e a ipotizzare un’eventuale assegnazione di risorse aggiuntive in un futuro prossimo non definito. Presenterò subito un’interrogazione per capire quali sono i criteri con cui vengono determinati gli organici a livello nazionale e il diritto delle singole province ad avere dei rinforzi, oltre alla ragione per cui l’Unità Operativa di Pronto Intervento è stata assegnata a Modena e non a Parma.”
Mussini - in quanto componente della Commissione Giustizia del Senato - è passata poi ad analizzare i nodi che si trovano a monte del problema specifico sollevato dalla lettera del viceministro: “Il primo passo per rispondere al problema sicurezza, a Parma come altrove, è garantire la certezza della pena. Al contrario, ora da un lato non si forniscono risorse adeguate di polizia per presidiare il territorio, dall'altro si tende a depenalizzare i reati in nome di principi legittimi nella teoria ma irrealizzabili nella pratica se non supportati da investimenti sui servizi territoriali e di comunità. I provvedimenti varati dall'esecutivo vanno tutti in questa direzione e ciò non fa che alimentare la percezione che la microcriminalità gravi tutta sulle spalle del cittadino comune”.
"La cordialità - ha concluso la senatrice, riferendosi all'incontro al Viminale - è sicuramente apprezzata, ma da sola non basta, servono risorse certe e pene certe, non si può scaricare sul territorio la gestione dei provvedimenti alternativi al carcere. E la microcriminalità, purtroppo non è l'unico problema. Fingere di ignorare questa realtà e non dotare i territori delle strutture adeguate, come sembra dimostrare il caso del REMS di Mezzani, significa scaricare ancora una volta il peso dell’insicurezza sulla cittadinanza e sulle finanze dei Comuni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    22 Aprile @ 15.05

    Caro sindaco Pizzarotti... fino ad ora abbiamo sentito solo i ladri, che sono tanti e fuori controllo... attendiamo i fatti.

    Rispondi

  • filippo

    21 Aprile @ 23.40

    Vediamo se Pizzarotti la smetterà di fare ammuina col PD...il PD che al governo taglia le forze di polizia

    Rispondi

    • Vercingetorige

      22 Aprile @ 12.47

      Forze di Polizia che vengono tagliate dal Ministro degli Interni , il noto PD Alfano , guida del Nuovo Centro DESTRA !

      Rispondi

      • filippo

        22 Aprile @ 13.37

        certo,...complice lui, peccato che chi stanza le risorse è il ministro dell'economia...lo sai?

        Rispondi

  • Bela

    21 Aprile @ 23.28

    La Polizia Municipale andrebbe azzerata

    Rispondi

  • Maurizio

    21 Aprile @ 22.13

    Tutto quanto detto è giusto ma manca una cosa fondamentale, puoi anche portarne 1000 di agenti in più, puoi anche portare 10 milia soldati per l'operazione strade sicure ma se non dai i poteri all'esercito (attualmente non può intervenire, sono quasi come noi cittadini, succede qualche cosa e come noi devono chiamare le forze dell'ordine, sono rari i casi di intervento diretto) nulla cambierà, se non dai mezzi alle forze di polizia nulla cambierà ma soprattutto se non dai la certezza della pena nulla cambierà, avete mai visto un politico ragionare su questo tema? Si solo dall'opposizione ma quando tutti i politici lega nord compresa sono andati al governo hanno fatto poco o nulla

    Rispondi

  • Michele

    21 Aprile @ 21.17

    mandra_sala@libero.it

    Leggendo con attenzione tra le righe ... si evince che pizzarotto raddoppia il numero di vigili "assunti" che Casa dovrebbe "assumere". Da 5 a 10. Ecco la moltiplicazione dei vigili urbani, che avverrà a mandato SCADUTO. Quindi non sarà lui ad assumere. Per quanto riguarda le due telecamere installate con 4 anni di ritardo, nessuno ha capito chi le guardare con che orari. E come si interviene in caso di necessità. Averle installate non significa che siano utili.... giusto ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

spagna

Barcellona, la polizia: "Cellula smantellata". La Catalogna smentisce

SPORT

SERIE A

Higuain, Dybala, Mandzukic: la Juve travolge il Cagliari

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti