Comune

Il Comune: "Sicurezza, faremo valere le nostre ragioni"

Il Comune:

Federico Pizzarotti

Ricevi gratis le news
12

Il tema sicurezza a Radio Parma ore 9: clicca qui per seguire la diretta

Archiviata con poca soddisfazione la lettera del Governo con il no a nuovi agenti il sindaco rilancia. "Le nostre sono richieste sensate e per questo abbiamo trovato la disponibilità della senatrice Maria Mussini che farà un'interrogazione per ottenere le motivazioni di questa scarsa considerazione per la nostra città. Comunque noi proseguiamo sulla strada della collaborazione con le altre forze dell'ordine e assumeremo 5 nuovi vigili nel 2016 dopo i 5 del 2015. Non basta, certo, ma serve tutto". La senatrice del Misto Mussini ha posto l'accento sulla "necessità di fare un modo che anche il quadro normativo sia in linea con la certezza della pena e ha annunciato che si dovrà ridiscutere la depenalizzazione di alcuni reati".  L'assessore alla sicurezza Cristiano Casa ha detto che pur non rinunciando alle nostre pretese "lavoreremo con i cittadini per ascoltare i loro problemi e faremo il possibile per aumentare i controlli anche con il poco organici che abbiamo. Ma la risposta vera sulla sicurezza la deve dare lo Stato. E ad esempio basterebbe che i vigili urbani fossero parificati alle altre forze dell'ordine per l'accesso alle banche dati del Viminale e che fosse consentito un turnover pieni soli per loro. Ma è' lo Stato che ci deve rispondere".

Il Comune: "Faremo valere le nostre ragioni". Pronta un'interrogazione parlamentare

"La sicurezza, anche a Parma è un problema, il Comune fa quello che può, ma lo Stato deve dare risposte chiare e risorse adeguate": questo lo spirito della conferenza stampa in Municipio, convocata in seguito alla lettera di risposta del viceministro dell'Interno Filippo Bubbico che, in sintesi, dice che non invierà uomini di rinforzo per la pubblica sicurezza in città (Una beffa per Parma - leggi l'articolo). Sono intervenuti il sindaco Federico Pizzarotti, l'assessore Cristiano Casa e la senatrice del gruppo misto Maria Mussini, la stessa delegazione che ha partecipato all'incontro del 31 marzo scorso presso il Viminale.
"Le nostre richieste - ha esordito Federico Pizzarotti - erano sensate e ponderate. Chiedevamo semplicemente un ampliamento degli orari di servizio della POLFER, l'istituzione di un nucleo antiterrorismo come a Bologna e Modena, e un adeguamento delle risorse umane impegnate sulla sicurezza a Parma, visto che è stato espressamente riconosciuto come il nostro territorio sia ben sotto la media pure in un quadro di difficoltà generalizzate. Serve una risposta del Governo - ha ribadito il sindaco - noi la nostra parte la stiamo già facendo, senza demagogia e allarmismi, come testimoniano l'assunzione di 10 vigili in due anni e l'installazione di telecamere in punti sensibili quali via D'Azeglio, via Trento, via Savani, piazza della Pace e galleria Polidoro. Ma ci vogliono più agenti sul territorio".
L'assessore Cristiano Casa ha preannunciato l'interrogazione parlamentare della senatrice Mussini, concordata con il Comune, per capire i criteri adottati per l'allocazione delle risorse in materia di sicurezza e le ragioni dei troppi no annunciati dal viceministro: "Ad esempio - si è chiesto Casa - perchè non istituire un Nucleo Antiterrorismo a Parma, sede di EFSA, mentre si è fatto a Modena? Si parla di una decina di persone in più - ha constatato l'assessore - che avrebbero liberato gli agenti in servizio da altri compiti per destinarli di più sul territorio, facendo in qualche modo fronte ad un sottodimensionamento ammesso dallo stesso Ministero, che ci scrive che Parma è sotto organico del 18% contro il 13% della media nazionale. Coinvolgeremo i cittadini, i CCV, gli stessi imprenditori, che pure hanno espresso l'amarezza per il diniego alle richieste che abbiamo avanzato a Roma. La sicurezza è troppo importante, per di più in un territorio che finalmente sta tornando a crescere e a guardare con fiducia al futuro".
“Perché a Parma no e ad altre città sì? - si è chiesta la senatrice Maria Mussini - Il ministero non si può limitare ad alzare un muro e a ipotizzare un’eventuale assegnazione di risorse aggiuntive in un futuro prossimo non definito. Presenterò subito un’interrogazione per capire quali sono i criteri con cui vengono determinati gli organici a livello nazionale e il diritto delle singole province ad avere dei rinforzi, oltre alla ragione per cui l’Unità Operativa di Pronto Intervento è stata assegnata a Modena e non a Parma.”
Mussini - in quanto componente della Commissione Giustizia del Senato - è passata poi ad analizzare i nodi che si trovano a monte del problema specifico sollevato dalla lettera del viceministro: “Il primo passo per rispondere al problema sicurezza, a Parma come altrove, è garantire la certezza della pena. Al contrario, ora da un lato non si forniscono risorse adeguate di polizia per presidiare il territorio, dall'altro si tende a depenalizzare i reati in nome di principi legittimi nella teoria ma irrealizzabili nella pratica se non supportati da investimenti sui servizi territoriali e di comunità. I provvedimenti varati dall'esecutivo vanno tutti in questa direzione e ciò non fa che alimentare la percezione che la microcriminalità gravi tutta sulle spalle del cittadino comune”.
"La cordialità - ha concluso la senatrice, riferendosi all'incontro al Viminale - è sicuramente apprezzata, ma da sola non basta, servono risorse certe e pene certe, non si può scaricare sul territorio la gestione dei provvedimenti alternativi al carcere. E la microcriminalità, purtroppo non è l'unico problema. Fingere di ignorare questa realtà e non dotare i territori delle strutture adeguate, come sembra dimostrare il caso del REMS di Mezzani, significa scaricare ancora una volta il peso dell’insicurezza sulla cittadinanza e sulle finanze dei Comuni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    22 Aprile @ 15.05

    Caro sindaco Pizzarotti... fino ad ora abbiamo sentito solo i ladri, che sono tanti e fuori controllo... attendiamo i fatti.

    Rispondi

  • filippo

    21 Aprile @ 23.40

    Vediamo se Pizzarotti la smetterà di fare ammuina col PD...il PD che al governo taglia le forze di polizia

    Rispondi

    • Vercingetorige

      22 Aprile @ 12.47

      Forze di Polizia che vengono tagliate dal Ministro degli Interni , il noto PD Alfano , guida del Nuovo Centro DESTRA !

      Rispondi

      • filippo

        22 Aprile @ 13.37

        certo,...complice lui, peccato che chi stanza le risorse è il ministro dell'economia...lo sai?

        Rispondi

  • Roberto

    21 Aprile @ 23.28

    La Polizia Municipale andrebbe azzerata

    Rispondi

  • Michele

    21 Aprile @ 21.17

    mandra_sala@libero.it

    Leggendo con attenzione tra le righe ... si evince che pizzarotto raddoppia il numero di vigili "assunti" che Casa dovrebbe "assumere". Da 5 a 10. Ecco la moltiplicazione dei vigili urbani, che avverrà a mandato SCADUTO. Quindi non sarà lui ad assumere. Per quanto riguarda le due telecamere installate con 4 anni di ritardo, nessuno ha capito chi le guardare con che orari. E come si interviene in caso di necessità. Averle installate non significa che siano utili.... giusto ?

    Rispondi

  • ale

    21 Aprile @ 21.09

    In merito a richiamare sempre i vigili per quanto riguarda l ordine Pubblico, voglio sottolineare che NON sono forza di polizia come da legge Italiana e rimarcato da numerose circolari ministeriali e sentenze della magistratura a loro avverse. In parole povere sono impiegati comunali con una divisa ed alcune competenze particolari. Poi pensare ad un h24 a Parma non solo è inutile ma ad organizzazione e legislazione attuale è antieconomico e del tutto inutile ai fini dell' ordine Pubblico.

    Rispondi

    • Michele

      22 Aprile @ 09.11

      mandra_sala@libero.it

      @Ale .... sicuro/a di quello che hai scritto ? Nel mondo reale le Cose sembrano diverse: >http://www.polizialocale.com/2013/07/03/ruolo-e-funzioni-della-polizia-locale/< Qua c'è scritto il contrario !!!!!

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

PIENA

Enza in piena: evacuazioni in corso a Casaltone e Lentigione Foto

emergenza

La Parma esonda a Colorno: acqua nel cortile della Reggia. Evacuata la piazza Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

emergenza

Lentigione finisce sott'acqua: evacuazioni in corso Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

IL CASO

Collecchio dichiara guerra al gioco d'azzardo

LUTTO

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

SEMBRA IERI

Una "pennellata" di teatro con Maurizio Schiaretti (1993)

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

UNIVERSITA'

Smart Production Lab 4.0 al servizio del futuro

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

VAPRIO D'ADDA

Sparò e uccise il ladro: "Legittima difesa". Caso archiviato

COREA DEL NORD

Pyongyang prepara la guerra batteriologica?

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS