13°

31°

Arte-Cultura

Giovannino, tavola come vita e valori

Giovannino, tavola come vita e valori
0

di Giovanna Bragadini

Oggetto curioso, questo «Nella dispensa di don Camillo» di Andrea Grignaffini, Giorgio Grignaffini ed Enrico Sisti (Guido Tommasi Editore). A partire dall’assemblaggio - per così dire - degli autori: un giornalista enogastronomico, un alto dirigente di Mediaset docente alla Cattolica di Milano, un avvocato d’affari con trascorsi cinematografici, tutti di Parma anche se in parte «milanesizzati». Per quanto le loro intenzioni sembrino onestamente dichiarate «appendendo il povero don Camillo al titolo come un’esca all’amo, speriamo di aver attirato alcuni dei tanti affezionati di questi personaggio e quindi di poterli condurre nella terra di Guareschi» e nonostante il libro (presentazione domani alle 18,30 a Palazzo Sanvitale; oltre agli autori e all'editore saranno presenti Egidio Bandini, Francesco Barilli, Guido Conti, Sandro Piovani, Massimo Spigaroli)  esca per i tipi del primo editore italiano di culinaria e gastronomia (escludendo i giganti Gambero Rosso e Slow Food), le cose non sono come sembrano.

Come del resto spesso accade nella Bassa: forse colpa della canicola d’estate e della nebbia d’inverno, avvertono gli autori. Cucina e gastronomia sono insomma poco più di una scusa per parlare d’altro. In primo luogo di Giovannino Guareschi, del quale è data un’affettuosa biografia che inizia prima del Natale del 1946 - ai tempi di Mondo piccolo - e finisce... mai, perché «non muore chi è buono». Di Guareschi è narrata anche l’esperienza di oste e richiamati certi geniali pezzi dove una punta di Parmigiano vista al microscopio diventa «una foto aerea dell’Emilia presa dall’altezza del Padreterno».  Guareschi diventa poi a sua volta l’appiglio per raccontare tradizioni e sentimenti propri della nostra Bassa, forse anche di una Bassa «platonica»: in cui la presenza di un fiume lega terre e scrittori lontani solo in apparenza (Po e Mississipi, Guareschi e Twain). Temi e approcci differenti si legano e alternano, tra loro riuniti per sezioni come in un’esposizione di quadri: le descrizioni che della Bassa hanno dato il Notaio Campari, Cesare Zavattini e lo stesso Guareschi diventano altrettanti acquerelli; il racconto dei prodotti e dei piatti della Bassa su una tavola imbandita è una «natura morta con appetito».

Della Bassa sono mostrate vedute da angolazioni differenti: dalla dispensa di don Camillo, appunto, o rasoterra come in un giro in macchina tra memorie, maestà e suggestioni; o ancora, dall’alto di un’analisi semiotica del territorio, quello reale e quello «mitizzato»  di Mondo piccolo. Profili alti di una terra bassa, come scrivono gli autori.  Queste caratteristiche rendono gustoso lo spizzicar fra le pagine, aprendo di volta in volta il capitolo che più incuriosisce; in fondo, non è un saggio, non è una raccolta di ricette, non è un testo narrativo: forse è un po' di tutti e tre, amalgamati in dosi variabili. Così, aprendo a caso si potrà scoprire, per esempio, cosa lega Orson Welles a Mondo piccolo; che fortana, fortanina e fortanella sono una cosa sola; se i tortelli di mosto sono un primo o un dolce; che Montale non capisce niente di fiumi... il tutto senza dimenticare che nella Bassa «bere e mangiare, in fondo, non sono che un modo per essere sentimentali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Ruspe al lavoro nel laghetto del Ducale (1995)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«+50 no limits» Idee e proposte per i migliori anni

INIZIATIVE

«+50 no limits»: idee e proposte per i migliori anni

Lealtrenotizie

Una lettrice: "Un uomo nudo nel piazzale della stazione"

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

11commenti

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

1commento

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

8commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

Carabinieri

Spaccio a domicilio: arrestato 30enne a Sorbolo

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MONZA

Ragazza violentata per anni e sequestrata per punizione: 24enne in manette

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

Gazzareporter

"En passant", crepuscolo parmigiano

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover