Arte-Cultura

Gesù visto due volte

Gesù visto due volte
0

di Pier Paolo Mendogni

La Pinacoteca di Brera a Milano celebra i suoi duecento anni di vita con una serie di iniziative legate alla storia dell’istituzione. E’ stata inaugurata il 15 agosto 1809, giorno del compleanno di Napoleone, in quattro sale dell’Accademia di Belle Arti con un patrimonio di 139 dipinti, che sono rapidamente aumentati. Fra le varie vicende legate alle acquisizioni un particolare significato ha avuto l’acquisto tra il 1939 e il '40 ad opera degli Amici di Brera della «Cena di Emmaus» del Caravaggio di proprietà del marchese Patrizi di Roma, avvenuto grazie al provvidenziale intervento dell’ex soprintendente di Milano Ettore Modigliani che, pur allontanato in seguito alle leggi razziali, ha scritto in privato una lettera al ministro dell’Educazione nazionale Giuseppe Bottai, col quale aveva un buon rapporto di reciproca stima, per sostenere l’importanza che il dipinto aveva per la Pinacoteca e la cultura italiana.

Oggi la «Cena di Emmaus», eseguita da Michelangelo Merisi nel 1606, inaugura le manifestazioni del bicentenario con un significativo confronto con la prima «Cena di Emmaus» dipinta dal Caravaggio nel 1601 e custodita nella National Gallery di Londra. Una piccola ma illuminante rassegna (fino al 29 marzo) che comprende pure altre due tele giovanili e si intitola «Caravaggio ospita Caravaggio»; è stata curata da Mina Gregori e Amalia Pacia: a quest’ultima e a Valentina Maderna si deve il catalogo Electa.Il «Ragazzo con il canestro di frutta» è stato realizzato nei primissimi anni romani. Nell’Urbe Michelangelo Merisi è giunto nel 1592, ventunenne, e non si conosce il motivo per cui abbia abbandonato Milano anche perché si ignora come abbia trascorso gli anni tra la fine del 1588, allorché ha concluso il suo apprendistato presso Simone Peterzano, e il suo trasferimento romano. A Roma è entrato subito nella bottega del Cavalier d’Arpino rimanendovi per un anno e verso la fine del 1593 ha cominciato a produrre in proprio. A questo periodo si collega il «Fruttarolo» che stupisce per la fresca bellezza naturalistica della rigogliosa frutta, collocata per la prima volta in un canestro di vimini. Il tema costituiva una novità per l’ambiente romano così come l’ambigua espressione sensuale del giovane.

Una sensualità omoerotica che si accentua nel «Concerto», ritenuto il primo quadro eseguito per il cardinal Del Monte, nella cui dimora di Palazzo Madama si era accasato l’artista nel 1595. Commovente il confronto fra le due «Cene». Quella londinese risuona ancora di accenti giovanili nella bellissima cesta di frutta in bilico sul bordo del tavolo e ricca di significati allegorici, nella brillante vivacità dei cibi, dei bicchieri, della bottiglia col vino bianco e del vasellame scanditi nel candore della tovaglia, nella luce che dà sostanza ai volti, ai gesti calamitati dalla mano benedicente del Cristo giovane e imberbe perché risorto nella nuova vita d’eterna incorruttibilità. La «Cena» di Brera, di cinque anni dopo, è pervasa da un’atmosfera più raccolta, interiormente più intensa. Sulla tavola disadorna spiccano due rustiche pagnotte e la brocca del vino rosso. La luce rossastra squarcia l’oscurità mettendo a nudo i tribolati volti dei presenti e l’umanità del barbato Cristo maturo, compreso nella solennità del gesto che sta per compiere: la donazione di se stesso per la redenzione dell’umanità. Caravaggio è già incamminato sulla strada di quelle dolenti, magiche tensioni che caratterizzeranno tante sue opere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Sanzionata una signora 78enne che non poteva portare fuori la spazzatura e si è affidata a un vicino

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

7commenti

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Ds Vagnati, lo "accoglie" D'Aversa:"Felice di averlo al mio fianco"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

MILANO

Cadavere di donna avvolto in cellophane in cava dismessa

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

SOCIETA'

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)