15°

29°

Arte-Cultura

Stieg Larsson, intrighi e drammi

Stieg Larsson, intrighi e drammi
Ricevi gratis le news
0

di Anna Folli
L’attesa era addirittura spasmodica. C’è stato chi, incapace di attendere il fatidico 9 gennaio per leggere «La regina dei castelli di carta» (Marsilio. Pp. 857), ha acquistato l’edizione francese, uscita in anticipo rispetto a quella italiana. Ormai Stieg Larsson si è trasformato in uno straordinario fenomeno mediatico.
I tre romanzi della serie «Millennium», nel mondo hanno già venduto otto milioni di copie, di cui quasi un milione e mezzo solo in Italia.
E in questo momento l’autore svedese è presente con tutti e tre i suoi titoli nella classifica italiana dei top ten.
 Non solo: da «Millennium» è già stata tratta un’importante serie televisiva e un film che dovrebbe arrivare alla fine del 2009.
In teoria, questo terzo volume della saga è l’ultimo della serie che ha per protagonisti il fascinoso giornalista d’assalto Mikael Blomkvist e la scatenata, fragile e geniale Lisbeth Salander.
La morte improvvisa dell’autore, stroncato da un infarto poco prima della pubblicazione del primo volume, gli ha impedito di portare a termine l’intero progetto, che nelle sue intenzioni doveva comprendere ben dieci volumi. In realtà, secondo alcune indiscrezioni, esistono già in avanzata fase di lavorazione altre due «puntate».
Il quinto manoscritto, in particolare, pare che sia custodito in una versione quasi completa nell’hard disk del portatile dello scrittore. Sul mistero di questo libro in fieri, e delle complicate vicende legate alla sua eredità miliardaria, in Francia è uscito persino un romanzo, «Le mystère du quatrième manuscript» scritto dall’apprezzato giallista Guillaume Lebeau. In ogni caso, che sia o no l’ultimo, anche con questo suo terzo tomo Larsson non delude i suoi fan.
«La regina dei castelli di carta» è come sempre ricco di sorprese e colpi di scena.
Fin dal primo capitolo il ritmo della narrazione è serrato, ma nelle ultime trecento pagine Larsson supera sé stesso con una serie rocambolesca di avventure, ricatti e un imprevedibile gioco di passioni, morti e vendette.
 Il romanzo precedente, «La ragazza che giocava con il fuoco», terminava con Lisbeth morente, colpita con una pallottola al cervello, ma soccorsa in extremis dal valoroso Blomkvist che la faceva trasportare in elicottero al più vicino ospedale.
«La regina dei castelli di carta» si apre con Lisbeth miracolosamente salvata dal valente chirurgo Anders Jonasson, che non solo riesce a estrarre la pallottola, ma la difende dalle mire del dottor Peter Teleborian, il crudele psicologo che da bambina l’aveva fatta rinchiudere in un ospedale psichiatrico.
Nella camera accanto a lei, giace in un letto il padre di Lisbeth, Alexander Zalachenko, ex sicario del Kgb, poi arruolato nelle file di un servizio deviato del controspionaggio svedese.
 Anche Zalachenko non è messo bene perché Lisbeth, prima di cadere sotto i suoi colpi, è riuscita a conficcargli un’accetta nel cranio.
Attorno a questi personaggi, che già erano apparsi nel due romanzi precedenti, ne compaiono molti altri, come Monica Figuerola, la fascinosa agente dei servizi segreti che si innamora di Blomkvist, e il freddo e pragmatico Evert Gullberg, a capo della «cellula Zalachenko».
La ricchezza di storie secondarie è una delle caratteristiche dei libri di Stieg Larsson, ma la sua consumata abilità gli permette di non disperdersi, mantenendo sempre alta la tensione della narrazione.
Rispetto ai precedenti romanzi, «La regina dei castelli di carta» è forse il più femminista dei libri di Larsson. Sono i personaggi femminili, non solo Lisbeth, ma anche la giornalista Erika Berger, Monica Figuerola, l’avvocato Annika Giannini, l’ispettore Sonja Modig e la poliziotta privata Susanne Linder che, mettendo a tacere le rivalità personali, hanno un ruolo determinante nel risolvere il caso.
«A ben vedere – scrive Larsson – questa storia non tratta soltanto di spie e gruppi deviati dei servizi segreti, ma di violenze contro le donne e di uomini che le rendono possibili».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Nada con A toys orchestra

musica

Nada a Parma con A toys orchestra

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

4commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

1commento

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

21commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

terremoto

Ischia, il disastro visto dall'elicottero del 115 arrivato da Bologna Video

usa

Scontro fra treni a Filadelfia, 33 feriti

SPORT

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SOCIETA'

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti