12°

23°

Arte-Cultura

Zanzotto - Un disumano, volgare presente

Zanzotto - Un disumano, volgare presente
Ricevi gratis le news
0

di Giuseppe Marchetti
Mentre, nelle scorse settimane, l'Italia si divideva tra coloro che guardavano il Festival della canzone e chi lo rifiutava, usciva da Garzanti un piccolo libro azzurro della collana «Le forme» intitolato «In questo progresso scorsoio».
L'hanno composto Andrea Zanzotto e Marzio Breda che in lunghe conversazioni con il poeta «uomo di complicata semplicità», ha affrontato molti temi del vivere odierno, della cultura, della poesia, della filosofia, della politica e della religione, visti dall'angolo apparentemente remoto di Pieve di Soligo dove Zanzotto vive, mai separato, mai nascosto, mai rinunciatario.
 E' un libro che fa onore al suo titolo, che nell'aggettivo «scorsoio» denuncia la cruda realtà del momento, la ferocia divertita della nostra società disumana, la tragica stupidità delle nostre passioni e indifferenze.
 Il progresso c'è, dunque, ma si manifesta come un nodo scorsoio che ci serra la gola. Marzio Breda è partito giustamente da qui e con felice intuito e abile scelta delle domande ha portato in superficie l'universo Zanzotto in tutte le proprie componenti facendolo e lasciandolo parlare. Divisa in sei momenti o argomenti, questa lunga intervista procede naturalmente per tappe cronologiche, è un avveramento che non si compie mai, ma che tuttavia espone e chiarisce il senso della presenza del poeta, il suo essere creatura, scrittore, testimone e uomo.
Nato nel 1921 a Pieve di Soligo, Andrea Zanzotto «non ha mai cessato di sondare e dissodare il paesaggio della propria terra» - scrive Breda - e davvero questa intervista nasce e si apre alla terra e nella terra dell'umanesimo zanzottiano e in questo caso «terra» significa vita, contemplazione, scrittura, parola (afasia compresa, e balbettamento) riflessione e filosofia del tempo: dunque - come dice Zanzotto stesso - un viaggio immobile e mentale «il periplo dentro se stessi, che può portarti dall'abisso dell'inferno al più alto dei paradisi». Il viaggio fra questi due estremi si compie durante l'intervista in tre modi principali: per confessione autobiografica del poeta, per allusione, e per confessione di relazioni con altri personaggi del mondo culturale novecentesco.
Da Pieve di Soligo, infatti, si spazia sino alla consapevolezza che «l'esperienza poetica è una cosa diversa, che sta per proprio conto.
 Nasce da un atto d'amore verso la realtà, anche se è una realtà brutta, altrimenti non emergerebbe mai» - dice Zanzotto, che sull'ottimismo ha idee molto chiare e  tremendamente vere quando afferma che «Leopardi aveva in qualche modo messo uno stop all'ottimismo, non soltanto a quello religioso, ma a qualsiasi forma di ottimismo. Aveva addirittura precorso Darwin, per certi aspetti» - conclude. Dunque, uno sguardo che va lontano e che oltre a Leopardi comprende una rete molto ricca di riferimenti che possiamo ricordare solo per singoli nomi, Montale, Ungaretti, l'abate Zanella del famoso poemetto «Sopra una conchiglia fossile», Pascoli, Turoldo, Guarnieri, Giacomo Matteotti, Maria Fresu, Calvino, don Milani, Comisso, Parise, Piovene: un segno che il nodo scorsoio del progresso a ogni costo può (deve) essere allentato per mezzo dei «richiami» della poesia. Zanzotto confronta Dante, Eliot, Pound, e addirittura il «petél» veneto con le teorie di Jakobson, ma comunque è sempre il suo Montello la terra promessa, il territorio di ogni scoperta che sia degna di una tale definizione.
E il turbamento si ripercuote da stagione a stagione, lungo il corso degli anni e tramite scarti continui, veloci e imprevedibili. La memoria è accesa come una torcia che manda bagliori sul deserto, che per fortuna deserto non sarà mai fino a quando vi si depositeranno pagine come queste nate nella Marca Gioiosa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tagliati gli alberi, protestano i residenti

Sul Lungoparma

Tagliati gli alberi, protestano i residenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti: «Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere e gentiluomo

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SIRIA

Raqqa è stata liberata Il video

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»