21°

Arte-Cultura

Si può mentire in pittura? Forse sì

Si può mentire in pittura? Forse sì
0

Stefania Provinciali
Un’indagine sulla menzogna che coinvolge settori della vita civile destinati a far discutere come la finanza e il giornalismo o discipline cruciali come l’etologia o la psicanalisi e le diverse arti, non poteva dimenticare le arti figurative. Così all’interno dell’iniziativa Mondobugia, ideata e promossa dall’Associazione Remo Gaibazzi presso la sede di Borgo Scacchini, un gruppo di pittori è stato invitato a rispondere, con una o più opere, a una domanda singolare: si può mentire in pittura? Hanno accettato la scommessa undici artisti, tutti con peculiarità ben definite, tali aprire un confronto ideale e formale dai risvolti complessi nella mostra visibile fino al 9 aprile. Si può avviare idealmente questo percorso in compagnia di William Xerra, presente con una tecnica mista su tela. L’artista, celebre per le opere e il manifesto «Io mento» letto da Pierre Restany alla Fondazione Mudina nel giugno 2002, ha dato vita ad un confronto sul senso di questo stigma: un ammonimento, una confessione, un paradosso, un meccanismo di protezione? "Io mento" è la svolta del lavoro di Xerra, che attraverso l’immaginazione trasferisce la sua riflessione utilizzando gli idiomi, le scritture, i linguaggi dell’arte. Visionario e ironico Renzo Dall’Asta «mente» sull'immagine dell’uomo. I suoi colori accesi, le atmosfere comunque inquiete pur di fronte alla rappresentazione di una forma reale rappresentano la cifra espressiva di un lavoro dove la veridicità delle forme si scontra con i significati: «chi la fa l’aspetti» suggerisce la gigantesca rana a chi guarda. Il vero e il falso sono stati alla base dell’opera di Gabriele Ferrari che oltre ad insinuare il dubbio di fronte alla composizione « «Fronte?» e «Verso?», espressione di varianti possibili del reale, si rende artefice di un ironico racconto con alcune immagini che altri non sono se non le fotografie del dipinto eseguito. Per Nunzio Garulli la menzogna passa idealmente attraverso gli opposti, il «bianco» e il «nero» di una realtà che va sfumando nella pittura mentre per Candida Ferrari, la bugia si insinua nelle infinite e possibili illusioni offerte dal materiale, secondo la luce e la posizione dell’occhio. Quale menzogna, dunque, è frutto del nostro vedere e quale dell’oggetto? La domanda pare d’obbligo. La bugia di Alberto Reggianini scalfisce gli effetti della pittura con un’immagine sovrapposta in un complesso di suggestioni visive e narrative. La menzogna è sottile, si offre solo allo spettatore attento, confonde, allude pur nella piacevolezza di un’operazione complessa fra pittura ad olio e collage.Va oltre il reale con la sua pittura carica di invenzioni cromatiche e formali Antonella Mazzoni che scava nell’immaginario, vero o falso che sia, l’effetto offre curiose suggestioni e induce al dubbio di fronte alla ragionevolezza visiva.Esce con effetti cromatici dai cupi colori della tela la bugia di Simone Ponzi. O è forse il contrario? E’ la bugia che si insinua con i suoi cupi colori sui chiari effetti visivi? Allo spettatore scegliere quanto di vero o di falso la materia pittorica può offrire. E' un gioco, allusivo, divertente e divertito quello offerto da Silvano De Pietri che insinua il proprio segno su antiche stampe rendono un ideale paesaggio campestre «terra» di dubbi e umane certezze fra una gru ad alta tecnologia che con ammirevole perfezione si staglia sullo sfondo, un amplesso sulla porta di casa od ancora un impiccato che si insinua in un riposante paesaggio. Emblema della bugia è il Labirinto di Augusto Vignali, dove ogni «via» pare condurre all’uscita ma è solo illusione o mera falsità. Una bugia la sua che si «scopre» fra pensieri e parole sul filo di una grafia dai «dubbi» significati. Infine Antonio Occulto inserisce la sua «Trappola per il paesaggio», trappola per gli occhi e per la mente.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Emergenza furti spaccata al Centro Cittadella dello Spip

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

3commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

1commento

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

elezioni 2017

Cavandoli, la Lega: "Aspettiamo il suo sì alla candidatura"

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

5commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

tv parma

La ricetta di D'Aversa "Dobbiamo metterci più cattiveria" Video

tg parma

Festa tra gli albanesi di Parma nonostante il ko con l'Italia Video

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery