19°

Arte-Cultura

Ecco la «Sistina» egiziana

Ecco la «Sistina» egiziana
Ricevi gratis le news
0

di Francesco Cerri e Davide Mattei
Una campagna di scavi diretta dall’archeologo spagnolo  Josè Manuel Galan ha portato alla luce a Luxor (l'antica Tebe)  quella che la stampa di Madrid definiva ieri la «Cappella  Sistina» dell’antico Egitto: una camera funeraria con scritture  geroglifiche risalenti a circa 3.500 fa anni costruita in  memoria di Djehuty, un nobile egiziano alto dignitario della  regina Hatshepsut.
I lavori di scavo – conclusi recentemente – sono durati otto  anni nella località di Dra Abu el-Naga. Galan ha scoperto vari  reperti di grande valore, ma la vera sorpresa è arrivata solo  quest’anno quando l’équipe ha individuato un pozzo, che portava  a quella che presto è risultata essere una sala mortuaria  affrescata con geroglifici scritti in corsivo portavano il suo  nome. «Al di là dell’indubbio valore estetico, il fatto ancora  più importante è che in quell'epoca, all’inizio della XVIII  secolo A.C. non si decoravano le camere sfunerarie. Si conoscono  solo altri quattro esempi di camere decorate» ha detto Galan a  El Mundo. «Il fatto che Djehuty abbia fatto decorare il  prioprio sepolcro lo colloca fra i personaggi più importanti e  influenti del momento». La camera mortuaria di Djehuty ha le pareti e il tetto  splendidamente decorati con disegni e geroglifici che  riproducono diversi passaggi del Libro dei Morti. Sul soffitto  la dea dei cieli Nut, accanto ad una rondine o al dio del sole,  Ra, che accompagna i morti nell’aldilà. È una vera «Cappella  Sistina del 1.500 avanti Cristo» ha detto l’architetto ad Abc.  Gli archeologi hanno rinvenuto anche vari oggetti d’oro ma non  il sarcofago nè la mummia del defunto, il che ha aumentato il  mistero attorno alla camera. L’archeologo ha le prove che  qualcuno prima di lui sia entrato, ma resta da chiarire chi,  visto che non sembrano esserci stati furti. «E' un puzzle che  dobbiamo risolvere» ha detto Galan. Fra i brani riprodotti  nella cappella, il capitolo 125 del Libro dei Morti, noto anche  come la «confessione negativa», con il quale il defunto enumera  uno dopo l’altro i peccati che non ha commesso ma di cui è  stato accusato. Il brano si conclude con l’enumerazione degli  organi del corpo di Djehuty, ed ognuno di essi viene affidato  alla protezione di un dio. Sulle pareti della tomba sono anche  dipinti diversi sortilegi per agevolare la trasformazione del  defunto, a seconda dei suoi desideri, in rondine, fior di loto,  coccodrillo o serpente.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro