14°

Arte-Cultura

Il colore alle soglie dell'anima

Il colore alle soglie dell'anima
0

di Manuela Bartolotti
«Malinconico Po». Questo è il titolo dell’Antologica dedicata a Goliardo Padova in occasione del centenario della nascita e del trentennale della morte (Casalmaggiore 1909 – Parma 1979) e aperta al Mam di Gazoldo degli Ippoliti (Mn) fino al 13 aprile, grazie al copioso prestito di opere da parte del figlio Florenzio.
Se però intendiamo la malinconia nel modo più superficiale, ossia una sorta di languore disarmante e disarmato, allora non abbiamo inteso il vero senso di questo termine associato alla pittura di Padova. Intanto perché non si può e non si riesce ad accostare questi quadri con leggerezza; la bellezza cromatica è solo la soglia, la nota di testa per essere poi trascinati in una corrente di colori ed emozioni profonde. Si finisce nelle sabbie mobili dell’anima. Non è facile uscirne. Malinconia era, per gli antichi, l’attitudine del creativo, lo stato d’animo che predisponeva alla comprensione intima della realtà, l’umore del genio, un ripiegarsi per rigerminare, per sospingersi verso la rivelazione. E’ sul Po, luogo-metafora di vita e natura, che tanti artisti hanno cercato (e trovato) l’alchemica Pietra filosofale, da Parmigianino a Padova.
Questa altro non è che la compiutezza della loro arte, la riuscita trasformazione della materia, dell’impasto in qualcosa di vivo, palpitante. Talmente vivo da respingere ogni mediazione artificiosa, dalla luce elettrica alla fotografia. Non c’è forse pittura come quella di Padova che si mostri ostile alla riproduzione fotografica, all’illuminazione artificiale. Richiede la visione diretta, meglio la luce del sole, segue le evoluzioni del giorno, mentre certe tele scure lasciano emergere increspature luminose, vibrazioni che risaltano sfiorate da raggi in penombra. Allora il «passo» rosso di uccelli si accende e si muove, il gatto raggomitolato respira e il pelo crepita, gli insetti scivolano in vana «lotta verso la cima marcia». Renzo Margonari, curatore della mostra, ha coraggiosamente azzardato un confronto con Vincent Van Gogh.
Ci sono due tele di paesaggio collocate una sopra all’altra, che inducono più d’ogni altra al richiamo con l’olandese (certi movimenti di pennello, certe sinuosità, la luce quasi strappata al cielo).
Tuttavia, le direzioni e gli atteggiamenti esistenziali sono opposti; Padova passa dal Chiarismo dei primi periodi verso tinte più cupe, mentre Van Gogh all’inverso va dai terrosi interni quasi seicenteschi dell’inizio alle esplosioni solari della fine. In entrambi c’è la crescita e la struggente decadenza, una vita vorace, troppo amata e che non lascia scampo.
Sì, ci dice Padova, la vita è nel sole, ma non solo, è luce ma non solo; è anche linfa prigioniera, è un nido vuoto, una canna che si piega, una schiena di contadino che si curva, un’ala in discesa, l’acqua che ristagna e riluce in una lanca blu. E’ un «Corvo più, un corvo meno». Non importa, tanto la natura ricomincia e la storia dell’uomo con lei. Van Gogh era ansioso di vita, la bramava disperatamente, Padova era rassegnato a essa, al suo irrompere silenzioso, continuo: una striscia di lumaca brillante nell’oscurità, un lavorio incessante di corruzione e germinazione.
 Il suo nero raccoglie tutti i colori, li serba brulicanti, così come nel fango, nel limo ottusi si preparano i semi alla germinazione.
Viene in mente il verso di una famosa canzone di De André: «dal letame nascono i fior». Questa è la speranza nell’arte di Padova: l’accettazione e la consapevolezza della forza della natura, della vita. Quella che è lì, quasi palpabile, nei suoi quadri, da vedere dal vero. Davvero.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

1commento

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Parma espugna 1-0  Salò

lega pro

Basta un gol: il Parma espugna Salò (1-0) e risponde al Venezia Gallery Video: il gol

Mazzocchi e Corapi: "Partita rognosa, ma aabiamo portato a casa i tre punti" (Video) - Pacciani: "Poco brillanti, ma conta la vittoria" (Video)La squadra saluta gli oltre ottocento tifosi (Video)Il Venezia schiaccia la Samb 3-1. Anche il Padova vince (Risultati e classifica)

2commenti

parma-feralpi

D'Aversa. "Risultato importante, ma vorrei più personalità" Video

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

11commenti

gazzareporter

Il soffitto della palestra "Del Chicca" perde i pezzi

1commento

Carabinieri

Legna e pellet non pagati: commerciante di Parma raggirato nel Reggiano

Bagnolo in Piano: denunciato un 52enne di Crotone, la nipote e il suo compagno

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

1commento

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

1commento

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

10commenti

ITALIA/MONDO

brescello

Ristoratore respinge due rapinatori armati di scacciacani

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

SOCIETA'

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

il libro

Vita, morte e miracoli: i Pearl Jam "scritti" da due fan

SPORT

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

SEI NAZIONI

L'Italia perde lottando a Twickenham

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia