12°

Arte-Cultura

Il pianeta è una graticola, che fare?

Il pianeta è una graticola, che fare?
0

Maria Pia Forte


Il clima si sta riscaldando o no? Hanno ragione i «catastrofisti» - è appena stato pubblicato in Italia un libro del giornalista americano Mark Lynas, intitolato «Sei gradi. La sconvolgente verità sul riscaldamento globale» (Fazi, 338 pagine, 18,00 euro), che disegna l’angosciante prossimo scenario di una Terra bollente - o gli scienziati che denunciano una «strategia del terrore» dai fini poco nobili? Ecco cosa ne pensa il climatologo Filippo Giorgi, direttore della Sezione di Fisica della Terra del Centro Internazionale di Fisica Teorica di Trieste e uno degli autori degli ultimi rapporti del Foro Intergovernativo per i Cambiamenti Climatici (Ipcc), l’organismo dell’Onu che ogni sei anni circa emette la sua diagnosi sullo stato del nostro pianeta e che nel 2007 è stato insignito, insieme ad Al Gore, del Nobel per la pace per aver richiamato l’attenzione del mondo sulla gravità del riscaldamento globale.   
Il cambiamento climatico c'è? Quali i sintomi più allarmanti?
«Ci sono numerose  evidenze di un riscaldamento globale in atto: aumento di temperatura globale in superficie, nell’atmosfera e negli oceani, diminuzione di copertura nevosa e ghiacci marini, soprattutto la calotta artica, innalzamento del livello del mare. Questi fenomeni hanno portato l’Ipcc a definire inequivocabile il riscaldamento globale. Se esso dovesse continuare in questo modo e addirittura accelerare fino ad arrivare a 5-6 gradi nel 2100, avrebbe conseguenze molto gravi. Queste conclusioni sono basate su risultati scientifici rigorosi e non su ''strategie del terrore''. L’Ipcc, anzi, è stato accusato di presentare conclusioni troppo ''ottimiste'' su alcuni temi, come lo scioglimento dei ghiacci e l’innalzamento del livello del mare». 
Colpevole del cambiamento climatico è l’uomo o ci troviamo nel mezzo di un fenomeno naturale ciclico?
 «Con una probabilità del 90-95 per cento il riscaldamento registrato dalla metà del Novecento è dovuto all’aumento di gas serra di origine antropica, provocato soprattutto dall’uso di combustibili fossili. Cause naturali, come variazioni dell’energia proveniente dal sole, rimasta piuttosto costante negli ultimi trent'anni, o variazioni nell’attività vulcanica, non possono spiegare il riscaldamento osservato nell’ultimo mezzo secolo».
Nel suo rapporto del 2007 l’Ipcc ipotizzava un aumento della temperatura di qualche grado di qui al 2100. Cosa ci aspetta se il riscaldamento globale subisse una simile impennata?
«Le stime di riscaldamento globale vanno dagli 1,1 ai 6 gradi, un’incertezza dovuta sia all’entità delle future emissioni di gas serra, sia alla risposta dei modelli climatici all’aumento delle concentrazioni di gas serra. Le conseguenze dipenderanno ovviamente dal livello di riscaldamento raggiunto. Fra le più allarmanti cito l’ulteriore innalzamento del livello del mare e periodi di siccità in varie zone del mondo fra cui il bacino mediterraneo, l’ulteriore scioglimento di ghiacciai e ghiacci marini, l’aumento dell’intensità delle precipitazioni, e quindi di alluvioni, e delle tempeste tropicali. Tutto questo può avere forti ripercussioni su risorse idriche, agricoltura, salute e diffusione di malattie infettive, turismo e così via».
Quali i  rimedi?
«C'è una sola cosa da fare: diminuire le emissioni di gas serra e quindi l’uso di combustibili fossili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Le baby gang fanno paura. Negozianti sotto assedio

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Gazzareporter

La foto di un lettore: "Parco del Cinghio finito e mai aperto"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery