Arte-Cultura

Il pianeta è una graticola, che fare?

Il pianeta è una graticola, che fare?
0

Maria Pia Forte


Il clima si sta riscaldando o no? Hanno ragione i «catastrofisti» - è appena stato pubblicato in Italia un libro del giornalista americano Mark Lynas, intitolato «Sei gradi. La sconvolgente verità sul riscaldamento globale» (Fazi, 338 pagine, 18,00 euro), che disegna l’angosciante prossimo scenario di una Terra bollente - o gli scienziati che denunciano una «strategia del terrore» dai fini poco nobili? Ecco cosa ne pensa il climatologo Filippo Giorgi, direttore della Sezione di Fisica della Terra del Centro Internazionale di Fisica Teorica di Trieste e uno degli autori degli ultimi rapporti del Foro Intergovernativo per i Cambiamenti Climatici (Ipcc), l’organismo dell’Onu che ogni sei anni circa emette la sua diagnosi sullo stato del nostro pianeta e che nel 2007 è stato insignito, insieme ad Al Gore, del Nobel per la pace per aver richiamato l’attenzione del mondo sulla gravità del riscaldamento globale.   
Il cambiamento climatico c'è? Quali i sintomi più allarmanti?
«Ci sono numerose  evidenze di un riscaldamento globale in atto: aumento di temperatura globale in superficie, nell’atmosfera e negli oceani, diminuzione di copertura nevosa e ghiacci marini, soprattutto la calotta artica, innalzamento del livello del mare. Questi fenomeni hanno portato l’Ipcc a definire inequivocabile il riscaldamento globale. Se esso dovesse continuare in questo modo e addirittura accelerare fino ad arrivare a 5-6 gradi nel 2100, avrebbe conseguenze molto gravi. Queste conclusioni sono basate su risultati scientifici rigorosi e non su ''strategie del terrore''. L’Ipcc, anzi, è stato accusato di presentare conclusioni troppo ''ottimiste'' su alcuni temi, come lo scioglimento dei ghiacci e l’innalzamento del livello del mare». 
Colpevole del cambiamento climatico è l’uomo o ci troviamo nel mezzo di un fenomeno naturale ciclico?
 «Con una probabilità del 90-95 per cento il riscaldamento registrato dalla metà del Novecento è dovuto all’aumento di gas serra di origine antropica, provocato soprattutto dall’uso di combustibili fossili. Cause naturali, come variazioni dell’energia proveniente dal sole, rimasta piuttosto costante negli ultimi trent'anni, o variazioni nell’attività vulcanica, non possono spiegare il riscaldamento osservato nell’ultimo mezzo secolo».
Nel suo rapporto del 2007 l’Ipcc ipotizzava un aumento della temperatura di qualche grado di qui al 2100. Cosa ci aspetta se il riscaldamento globale subisse una simile impennata?
«Le stime di riscaldamento globale vanno dagli 1,1 ai 6 gradi, un’incertezza dovuta sia all’entità delle future emissioni di gas serra, sia alla risposta dei modelli climatici all’aumento delle concentrazioni di gas serra. Le conseguenze dipenderanno ovviamente dal livello di riscaldamento raggiunto. Fra le più allarmanti cito l’ulteriore innalzamento del livello del mare e periodi di siccità in varie zone del mondo fra cui il bacino mediterraneo, l’ulteriore scioglimento di ghiacciai e ghiacci marini, l’aumento dell’intensità delle precipitazioni, e quindi di alluvioni, e delle tempeste tropicali. Tutto questo può avere forti ripercussioni su risorse idriche, agricoltura, salute e diffusione di malattie infettive, turismo e così via».
Quali i  rimedi?
«C'è una sola cosa da fare: diminuire le emissioni di gas serra e quindi l’uso di combustibili fossili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti