11°

29°

Arte-Cultura

Torna Vitali con i suoi musicisti di Bellano

Torna Vitali con i suoi musicisti di Bellano
0

Giuseppe Marchetti


In principio fu diffidenza. Pareva che Andrea Vitali di Bellano  fosse uno come tanti altri scrittori: buona lena, olio di gomito e  storielle maliziose e piccanti da narrare. Invece, con il passare del  tempo, dei romanzi e dei premi, questo nostro romanziere si è  imposto anche alla critica più smaliziata divenendo un piacevole  caso letterario, o, se si vuole, un buon argomento di conversazione.
Dopo una cospicua serie di romanzi scodellati immancabilmente ogni due anni, Vitali giunge a pubblicare con Garzanti - che è ormai il suo fedele e fortunato editore - «Almeno il  cappello», storia di una «scalcagnata fanfara» guidata dal maestro e prima cornetta Zaccaria Vergottini che si giova di otto  elementi più il virtuoso di bombardino Lindo Nasazzi per accogliere, sul molo del traghetto a Bellano, i turisti e i viaggiatori.  «Almeno il cappello» è, come gli altri tredici libri di Vitali, uno  spassoso e pensoso ritratto della provincia; anzi, si presenta  quale affresco di vita intriso di sapori, colori e voci che posseggono l'impalpabile virtù della più maliziosa complicità, un'arte che Vitali adopera con maestria molto fine e penetrante, vivace  e piena di gusti al modo dei narratori dei piccoli universi, da  Guareschi a Chiara, da Mastronardi a Marotta, da Cavani a  Pederiali.
Abile nel sottrarsi alla malinconia crepuscolare che spesso  colpisce le tenere fibre di questo tipo di narrazioni, Vitali accentua anche in «Almeno il cappello» il lato paradossale e grottesco dei suoi personaggi e dei loro comportamenti. Si comincia  con i nomi e i cognomi e si finisce sorridendo e pensando con gli  amori, le malignità, le malizie e i pettegolezzi di quell'esistenza di  sempre che si ciba di aneddoti, ingenuità e confidenze come di  cibi d'immortalità, di manne celesti e di destini segretamente  vissuti o immaginati. La fanfara di Bellano non suona il piffero  alla rivoluzione, ma tuttavia scompone i dati dei protagonisti, i  loro atteggiamenti, i loro dialoghi, le pene segrete, le dispute  oneste, le giornate «storiche» e quelle, invece, lente nel manifestarsi e nello spegnersi sulla fine degli anni Trenta già ben  intrisi di fascismo e di relativi timori o baldanze e speranze.  Vitali possiede una grazia innata che gli permette d'aggirarsi  all'interno del racconto come un testimone che vede, ascolta e  riferisce di storia in storia la realtà provinciale trascesa convintamente in una prospettiva che è un vero e proprio modello  d'esistenza.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè Video

incredibile

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Elezioni 2017

Parlamentare M5S derubato non verrà a Parma: agorà su sicurezza e immigrazione con Ghirarduzzi

A Vittorio Ferraresi sono stati rubati i documenti prima di partire per Parma

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

9commenti

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

3commenti

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

FERRARA

L'agente ferito da Igor racconta e si commuove: "Mi sono finto morto"

STATI UNITI

E' morto Brezinski, esperto di comunismo alla Casa Bianca

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima