11°

22°

Arte-Cultura

«Kammerspiel», si ride con il divagar-narrando di Paolo Colagrande

Ricevi gratis le news
0

Enrico Chierici


Con «Fideg» (Alet Edizioni) Paolo Colagrande vinse nel 2007 il Premio Campiello Opera Prima. Ora in «Kammerspiel» (p.257, euro 14,50, Alet Edizioni 2008) si completano e, forse momentaneamente concludono, le avventure vitali di Bisi, protagonista in entrambi e giornalista-collaboratore di un quotidiano di provincia. Come in un gomitolo, il filo della trama si avvolge su se stesso, gira intorno e scivola, mentre cresce il volume: difficile e sbagliato, riassumere le storie, perché il senso e il piacere è nella lettura della pagina, nel gioco della divagazione, nel citare, nella recita della parola. Se in «Fideg» il problema è quello di scrivere un libro, in «Kammerspiel» si tratta di come fare una rivista, mentre la moglie cade incinta, multe e tasse incombono, il lavoro al giornale è minacciato. Ci si fermi qui per la storia, perché il punto è mettere in scena tutti i tic, i luoghi comuni, i problemi veri e spesso presunti, i vezzi, i nomi degli scrittori - e il gioco è metalinguistico, sul modo di scrivere, sul linguaggio. Si cita in continuazione: Borges, Coleridge, Eco, Calvino, lo si fa a ragione e con una risata spiazzante che mette a lato, sposta il pensiero, lo fa scendere al grado zero, o appena sopra, dove stanno i discorsi comuni e le cose di tutti i giorni. Il volar basso, il realismo rasoterra, passano attraverso una lingua italiana alta, d’area padana occidentale emilian-piacentin-fidentina, con poche espressioni in dialetto ogni volta spiegate, con i giri sintattici, le costruzioni, il tono del parlato. E’ un gioco assai colto e ben dissimulato, una lieve presa in giro ai quaderni francesi, le penne morbide, i manoscritti perduti senza pathos, lo scrivere sempre lo stesso libro. Si citano Humboldt, Morris, Wittgenstein, Kundera; la «volontaria sospensione dell’incredulità» di Coleridge è perfetta per accettare «la verità» della letteratura. La proiezione dinamica del tempo (Enzesberger da Daniel Bernoulli) è spiegata con un colpo di mattarello su un cubo di pasta; il paradosso d’Achille e la tartaruga, le derive kantiane, la casualità di Monod servono per dire che «è il momento di disperarsi»: la moglie è incinta, mancano i soldi, Bisi perde il lavoro. Ora sembra che il libro giri a vuoto, ma il commercialista vanesio e inetto spiega a Bisi che il suo modo di affrontare le tematiche della vita sono «Kammerspiel con derive Biedermeir». Comincia un tormentone che, per come è detto, non significa nulla, ma svela il trucco: il libro racconta una storia intimista, borghese, novecentesca. Bisi corre a consultare il dizionario e la ricerca del significato è perfetta: subito, e ancora, si va a lato, sopra, sotto, si svicola, ci si perde. Il mondo è un garbuglio, un gomitolo barocco da cui non si esce - e lì dietro, come nelle spassose prese in giro agli editoriali di Mina sulla «Stampa» di Torino, c'è Carlo Emilio Gadda. La citazione di Sklovskij porta verso il Formalismo (in breve, conta «come» si dice, non «cosa» si dice) e, alla sua luce, diventano platealmente ridicole le uscite sul campo per schedare la realtà delle inutili scuole di scrittura creativa. Bisi è un filtro: tutto assorbe e tutto restituisce sotto forma di discorso da osteria, in un mondo di provincia dove ogni fatto di cultura può essere accolto e approvato (come la rappresentazione un po' folle del «Nabucco» di Verdi), ma dove, per essere vissuto, dovrà avere un autentico prezzo (cifra, stile, impronta) popolare. Nasce la bambina, torna il lavoro, si pubblicherà la rivista e sarà, per la voglia di collegarsi e di scrivere, e nonostante Baudelaire, «Corrispondenze». «Kammerspiel» è un esercizio di sapiente retorica che dissimula e esibisce il repertorio della grande cultura novecentesca: Piergiorgio Bellocchio, ritratto con affetto mentre discute chinato sulla ricetta di una pietanza, ne è il simbolo prestigioso. Paolo Colagrande sente sua quella cultura non sorpassata, ma accantonata sì e un po' dimenticata: la ama e per questo la mostra prendendola in giro. Il suo è un punto di vista privilegiato su un mondo che non si può rinvigorire, ma solo condividere, riconoscere nel tempo del tramonto.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Stop ai disel euro 4 ed altre misure emergenza per la qualità dell'aria da domani venerdì 20 fino a lunedì 23 ottobre

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

7commenti

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

2commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

5commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

tg parma

Prostituzione, arrestato un rumeno ricercato

Fermato in patria, indagato a Parma

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

salute

L'Università di Parma studia la chirurgia contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto