-2°

10°

Arte-Cultura

Saramago e "Il viaggio dell'elefante", cronaca e fiaba nella nuova prova del Nobel portoghese

Saramago e "Il viaggio dell'elefante", cronaca e fiaba nella nuova prova del Nobel portoghese
Ricevi gratis le news
0

Una delicata miscela di cronaca e fiaba, un linguaggio che anche nella punteggiatura lascia spazio all’immaginazione, per raccontare le avventure di un pachiderma, da Lisbona a Vienna, a metà del XVI secolo, nell’Europa percorsa dalla riforma luterana.
E' 'Il viaggio dell’elefantè di Josè Saramago che nel suo ultimo romanzo corale, attraversato dall’inconfondibile ironia del Premio Nobel portoghese, 86 anni, privilegia piccoli e sorprendenti episodi accaduti nel Cinquecento trasformandoli in un racconto fantastico.
L'elefante Salomone, giunto dall’India a Lisbona non fa che «dormire e mangiare». Il sovrano del Portogallo e dell’Algarve, Joao III, decide, su suggerimento della moglie Caterina d’Asburgo, di inviarlo in dono a suo cugino, l’arciduca Massimiliano, al quale per le sue nozze, quattro anni prima, aveva inviato un presente che «mi è sempre parso – dice – indegno del suo lignaggio e dei suoi meriti». Comincia così l'incredibile viaggio di Salomone che da Lisbona lo porterà a Valladolid e poi attraverso la Spagna e l’Italia, a Vienna, capitale dell’Impero. Ad accompagnarlo il fedele custode Subhro e una variopinta comitiva di ufficiali, soldati, preti, cavalli e buoi che lo scorteranno fra l’entusiasmo della gente. E una volta arrivato a Vienna, l’elefante compirà un’impresa impossibile con la sua proboscide.
Lo spunto, come racconta nella nota che apre il romanzo Saramago, 87 anni, è stata una cena al ristorante 'L'elefantè di Salisburgo con la lettrice di portoghese nell’Università della città, Gilda Lopes Encarnacao, che lo scrittore ringrazia. Là Saramago, ha notato delle «figure che erano delle piccole sculture di legno disposte in fila, la prima delle quali, guardando da destra a sinistra, era la nostra torre di Belem. Venivano di seguito rappresentazioni di vari edifici e monumenti europei che chiaramente enunciavano un itinerario. Mi fu detto che si trattava del viaggio di un elefante» e, spiega, «intuii che lì poteva esserci una storia».
Alla storia del vero viaggio dell’elefante Salomon lo scrittore ha lavorato negli ultimi dieci anni. È in un certo senso il romanzo della rinascita, lo ha finito infatti dopo una lunga malattia da cui non era scontato che sarebbe uscito, come suggerisce la dedica alla moglie: «a Pilar, che non ha permesso che io morissi».
Mai dimenticato dai viennesi, Salomone morì due anni dopo il suo arrivo a Vienna, ma non si è mai saputa la causa della sua fine visto che non era ancora tempo «di analisi del sangue, radiografie del torace, endoscopie, risonanze magnetiche e altre osservazioni che oggi sono il pane quotidiano per gli umani, non tanto per gli animali, che semplicemente muoiono senza un’infermiera che metta loro una mano sulla fronte» racconta Saramago con il suo tocco di ironia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

Lealtrenotizie

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

Sant'Ilario d'Enza

Calci e pugni al barista per un bottino di 10 euro: denunciati 3 giovani e una minorenne

PARMA

La Procura dà il nulla osta per trasferire la salma di Riina in Sicilia

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

2commenti

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

GAZZAREPORTER

Parma, magico controluce

Foto del lettore Alessandro

PARMENSE

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

2commenti

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Gattatico

«Mi hanno derubato». Ma è una truffa

Incidente

Scontro su strada Pilastro, un ferito

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

5commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

calcio

Buffon: "Sogno la Champions League. A fine stagione smetto"

MotoGp

Valentino Rossi confessa: "Il ritiro mi spaventa"

SOCIETA'

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

MOTORI

NOVITA'

Nuova Bmw X3. Sa fare tutto (da sola)

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq