14°

26°

Libro

Lasagna, sogno o son desto?

Lasagna, sogno o son desto?
0
Il libro, illustrato  da  disegni di Buttafava  sarà presentato domani  al Caffè Shakespeare

 

Giuseppe Marchetti
Un senso di mistero domina, da sempre, la narrativa di Lorenzo Lasagna, che anche in questo nuovo e prezioso piccolo libro di racconti - che sarà presentato domani dall'autore e da Giacomo Conserva - ore 18,45 al Caffè Shakespeare, in piazza Goito 1 - s'appoggia ad una serena distanza da luoghi e vicende per cercarne ora gli effetti magici, ora i silenziosi assalti interiori.
«La nube di Oort» pubblicato da Misty Mountain Cafè, con disegni di Vittorio Buttafava, percorre ancora una volta il tracciato cui prima accennavamo, ricordando «Cinque e una notte» (2010) e il libro di viaggio «Philly. La città dell'amore fraterno» uscito un anno fa. Ma la forza narrante nei nuovi racconti è oggi più aggressiva: anzi, acquista una sostanza misteriosa - alla Buzzati, potremmo dire - che invita alla lettura e all'ambiguità nel medesimo momento. Si comincia con la «Disputa intorno ad un planetario» che è una specie di apologo sul mistero dell'universo e sul fatto che questo edificio costruito per scrutare le stelle «consuma i suoi giorni facendosi ad ogni ora più vecchio e scuro come un fantasma muto e senza nome»: fantasma di una vita immaginata che non si è mai realizzata compiutamente. Il discorso ci porta subito al secondo e più costruito racconto «Padre, non vedi che sto bruciando?»: un racconto che ci porta a Vairo in terra d'Appenino e che ci mostra abilmente come il narratore dopo la morte del padre cerchi di reimpossessarsi non solo della sua vecchia casa ma soprattutto del patrimonio di memorie che essa, nel suo muto offrirsi, ripropone. Un racconto intenso, motivato e di una sincerità quasi ossessiva, che conduce il lettore a pensare a «l'aria di chiuso» che circola nella casa, e all'oscuro destino che quest'aria vecchia e d'altri tempi fa sentire così penetrante. O restare, dunque, o fuggire, fuggirne via, per finire nello studio del notaio Denissenco, che è un'altra sorpresa del racconto e una sorta, anche, di altra e più misteriosa vicenda che alla prima si sovrappone in un'incertezza che Lasagna lascia nervosamente trasparire. E', come si potrebbe dire, una trama che crea una trama, un gioco di rimandi molto stretti e sentimentalmente bui come le tavole di Bustaffa che le accompagnano in una Vairo dai «vetri illuminati di quattro case e ad un palo della luce in cemento e cavi di metallo». Quasi un paesaggio lunare, senza connotati precisi, proprio come la vicenda dell'eredità che si conclude in una maniera tremenda. Ma sarà vera? Lasagna dipinge una realtà fosca, un avvicendarsi di boschi, pianure, figure, parole, bisbigli, minacce, inviti e persuasioni che s'intrecciano paurosamente mentre il destino del povero erede s'infosca sempre più. «Verso la duna» è un altro tipo di narrazione anch'essa costellata di ripide gole, di boschi e di orizzonti segnati da cespugli. E' la vegetazione del dubbio e dell'incertezza che Lasagna usa con una certa insistenza ambientadovi, in questo caso, la figura di un ufficiale che «compilava il registro delle visite col dito indice puntato sul foglio, apparentemente disinteressato d'ogni altra questione». Mentre il personaggio narrante è sospeso in questa dolorosa incertezza, gli si avvicinano altri personaggi non meglio identificabili che gli impediscono di proseguire il cammino. Una situazione molto kafkiana che però Lasagna lascia sospesa dentro il rituale di un intimo abbandono seguito dal timore del momento e del futuro come una sorta di potere occulto esercitato dal destino: un destino beffardo. Lo stesso che regge anche «Quartiere d'inverno» che chiude la raccolta: più racconto poematico che semplice narrazione. Alla quale, invece, Lasagna sembra affidare un estremo messaggio e un dubbio profondo circa la percezione della realtà dentro e sopra l'universo onirico. Cioé: sogno o son desto? Il libro esce in prima battuta con una microtiratura limitata in 99 copie numerate e firmate, mentre a gennaio la pubblicazione in formato ebook per la Libri di Pixel.
La nube di Oort
Misty Mountain Café ed, pag. 76, s.i.p.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cannes, tris di bionde per la Coppola

cinefilo

Cannes, tris di bionde per la Coppola Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

A Parigi, per dodici mesi tra paesaggi e ritratti

VIAGGI

Parigi val bene un weekend. Ecco i nostri consigli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Nocciolini e Baraye stendono il Piacenza: 2-0. Un Parma concreto vola ai quarti

PLAY-OFF

Nocciolini e Baraye stendono il Piacenza: 2-0. Un Parma concreto vola ai quarti

Nocciolini: "Nel mio gol, cross da Serie A di Scaglia" (Video)Grossi: "Finalmente il Parma" Videocommento - Baraye: "L'importante è non mollare mai" - Oggi alle 15.30 il sorteggio, mercoledì l'andata. Passano Alessandria, Lucchese, Livorno, Lecce, Pordenone, Cosenza e Reggiana

play-off

Sondaggio: chi vorreste incontrare ai quarti? (Guarda la griglia)

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

8commenti

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

2commenti

gazzareporter

Scherzi a parte? No, via Montebello, strada dei parcheggi assurdi Foto

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

2commenti

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

anteprima gazzetta

Il voto a Parma, un "laboratorio" per tutta l'Italia

Nell'edizione di domani: bocconi avvelenati, scherzi pericolosi di ragazzini a Sorbolo e Traversetolo

tg parma

Ladri e vandali al Palaciti Video

Incursione nella notte al palazzetto. I malviventi mettono tutto a soqquadro , danneggiano uffici e spogliatoi poi fuggono con scarpette da ginnastica e tute

1commento

Traversetolo

E sotto il futuro Conad spunta un villaggio neolitico

Lo scavo sotto il Torrazzo porta alla luce 32 strutture e 4 tombe risalenti al V millennio avanti Cristo

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

2commenti

furto

Se i ladri rubano le magliette dedicate a un amico scomparso....

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

19commenti

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

1commento

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Manchester, la famiglia di Abedi avvertì della sua pericolosità. Identificate le 22 vittime

2commenti

visita

Trump dal Papa. Per Melania e Ivanka non solo Dolce Vita Gallery

SOCIETA'

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

cinema

A Cannes il ritorno di Irina (splendida e sexy) a due mesi dal parto

SPORT

CALCIO

Due a zero all'Ajax: il Manchester United vince l'Europa League

formula 1

Gp di Monaco, è già sfida Vettel-Hamilton. E torna Jenson Button

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare