22°

Libro

Lasagna, sogno o son desto?

Lasagna, sogno o son desto?
0
Il libro, illustrato  da  disegni di Buttafava  sarà presentato domani  al Caffè Shakespeare

 

Giuseppe Marchetti
Un senso di mistero domina, da sempre, la narrativa di Lorenzo Lasagna, che anche in questo nuovo e prezioso piccolo libro di racconti - che sarà presentato domani dall'autore e da Giacomo Conserva - ore 18,45 al Caffè Shakespeare, in piazza Goito 1 - s'appoggia ad una serena distanza da luoghi e vicende per cercarne ora gli effetti magici, ora i silenziosi assalti interiori.
«La nube di Oort» pubblicato da Misty Mountain Cafè, con disegni di Vittorio Buttafava, percorre ancora una volta il tracciato cui prima accennavamo, ricordando «Cinque e una notte» (2010) e il libro di viaggio «Philly. La città dell'amore fraterno» uscito un anno fa. Ma la forza narrante nei nuovi racconti è oggi più aggressiva: anzi, acquista una sostanza misteriosa - alla Buzzati, potremmo dire - che invita alla lettura e all'ambiguità nel medesimo momento. Si comincia con la «Disputa intorno ad un planetario» che è una specie di apologo sul mistero dell'universo e sul fatto che questo edificio costruito per scrutare le stelle «consuma i suoi giorni facendosi ad ogni ora più vecchio e scuro come un fantasma muto e senza nome»: fantasma di una vita immaginata che non si è mai realizzata compiutamente. Il discorso ci porta subito al secondo e più costruito racconto «Padre, non vedi che sto bruciando?»: un racconto che ci porta a Vairo in terra d'Appenino e che ci mostra abilmente come il narratore dopo la morte del padre cerchi di reimpossessarsi non solo della sua vecchia casa ma soprattutto del patrimonio di memorie che essa, nel suo muto offrirsi, ripropone. Un racconto intenso, motivato e di una sincerità quasi ossessiva, che conduce il lettore a pensare a «l'aria di chiuso» che circola nella casa, e all'oscuro destino che quest'aria vecchia e d'altri tempi fa sentire così penetrante. O restare, dunque, o fuggire, fuggirne via, per finire nello studio del notaio Denissenco, che è un'altra sorpresa del racconto e una sorta, anche, di altra e più misteriosa vicenda che alla prima si sovrappone in un'incertezza che Lasagna lascia nervosamente trasparire. E', come si potrebbe dire, una trama che crea una trama, un gioco di rimandi molto stretti e sentimentalmente bui come le tavole di Bustaffa che le accompagnano in una Vairo dai «vetri illuminati di quattro case e ad un palo della luce in cemento e cavi di metallo». Quasi un paesaggio lunare, senza connotati precisi, proprio come la vicenda dell'eredità che si conclude in una maniera tremenda. Ma sarà vera? Lasagna dipinge una realtà fosca, un avvicendarsi di boschi, pianure, figure, parole, bisbigli, minacce, inviti e persuasioni che s'intrecciano paurosamente mentre il destino del povero erede s'infosca sempre più. «Verso la duna» è un altro tipo di narrazione anch'essa costellata di ripide gole, di boschi e di orizzonti segnati da cespugli. E' la vegetazione del dubbio e dell'incertezza che Lasagna usa con una certa insistenza ambientadovi, in questo caso, la figura di un ufficiale che «compilava il registro delle visite col dito indice puntato sul foglio, apparentemente disinteressato d'ogni altra questione». Mentre il personaggio narrante è sospeso in questa dolorosa incertezza, gli si avvicinano altri personaggi non meglio identificabili che gli impediscono di proseguire il cammino. Una situazione molto kafkiana che però Lasagna lascia sospesa dentro il rituale di un intimo abbandono seguito dal timore del momento e del futuro come una sorta di potere occulto esercitato dal destino: un destino beffardo. Lo stesso che regge anche «Quartiere d'inverno» che chiude la raccolta: più racconto poematico che semplice narrazione. Alla quale, invece, Lasagna sembra affidare un estremo messaggio e un dubbio profondo circa la percezione della realtà dentro e sopra l'universo onirico. Cioé: sogno o son desto? Il libro esce in prima battuta con una microtiratura limitata in 99 copie numerate e firmate, mentre a gennaio la pubblicazione in formato ebook per la Libri di Pixel.
La nube di Oort
Misty Mountain Café ed, pag. 76, s.i.p.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il pane: domani uno speciale di otto pagine

OGGI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Lealtrenotizie

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

dramma

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

1commento

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

5commenti

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

PARMA CALCIO

Faggiano e la B: «Ci proviamo»

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

7commenti

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

salumi da re

Norcini e salumieri a raduno a Polesine. Sfida al "panino teen-ager"

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

roma

Omofobia, Shalpy: "Sputi e insulti per strada: un trauma"

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon