21°

Il racconto della domenica

Lungo il fiume, con Jimmy il "biondo"

Abitava al primo piano sopra la bottega e andava a mangiare alla locanda di Oreste Agnetti

0

 

Gianni Croci
Jimmy Pizzuto era venuto a Moscavia da Caserta. Comprò la bottega di meccanico dal vecchio Baraldi. Jimmy era biondo, viso magro, bocca e labbra sottili, mani robuste, corpo longilineo, atletico. Era un buon meccanico senza averne l'aspetto. Nemmeno quando indossava la tuta blu che non lordava mai di grasso e pure le mani che nettava spesso con morbide pezze di cotone. Abitava al primo piano sopra la bottega e andava a mangiare alla locanda di Oreste Agnetti. Ada Presti lavorava da Agnetti. La signora Elda, una donnona addetta alla cucina e moglie di Oreste, diceva che Ada era la ragazza più pulita e in ordine che lei avesse mai conosciuto. Ada aveva gambe tornite foderate di calze di seta, portava golfini spumeggianti e grembiuli con disegni colorati. Ada serviva in tavola Jimmy e i clienti della locanda tutti i giorni. Jimmy l'aveva notata quella ragazza con i capelli sempre in ordine, allegra, gentile e premurosa nel servizio. Gli piaceva Ada a volte lo faceva sorridere, ma non pensava spesso a lei. Ad Ada piaceva Jimmy. Le piaceva per come camminava e si comportava a tavola nella locanda «Del Cacciatore», dove Ada lavorava con la signora Elda in cucina a preparare i piatti e le strizzava gli occhi furba e il signor Oreste al banco che faceva di conto e segnava a matita sul quaderno a quadretti i pasti di ogni giorno di Jimmy. Le piaceva Jimmy perché era alto e aveva capelli biondi e occhi celesti e quando gli guardava le mani, mentre mangiava, erano sempre pulite come quelle di un impiegato o di un commesso. Jimmy sul lavoro aveva il vizio di zufolare delle canzonette e le stonature facevano sorridere Ada. Quando, la sera, terminato il lavoro, Ada si ritirava nella sua stanzetta, si coricava a letto e pensava a Jimmy; poi si addormentava. Non c'era molto da capire e Jimmy aveva capito. Jimmy non aveva nessuno, viveva solo, e la compagnia di Ada gli avrebbe fatto soltanto piacere. Era domenica pomeriggio. Jimmy messa la testa dentro la locanda e chiamò la ragazza: «Ada, vieni, andiamo a fare il bagno al fiume; ti riporto per l'ora in cui devi riprendere servizio». Ada era curiosa. Sentiva premere dentro di sé qualcosa cui non riusciva a dare un nome, forse neppure un significato, ma conosceva il percorso per imparare il camminare senza perdere l'equilibrio a ogni svolta, al turbamento dei sensi, dei gesti, e le parole che fluttuano intorno alle persone, agli uomini e alle donne. E spesso, al termine di questo viaggio, si erano trasformati in dannati senza speranza. Ada era cresciuta con quel tuffo al cuore ... come quando si gettava in acqua dalla sponda del fiume: inspirava e si buttava col cuore gonfio come se si fosse fermato per un attimo. Respirava, muoveva le braccia e cominciava a nuotare. Ada aveva sempre creduto che fare l'amore fosse come gettarsi nel fiume: un tuffo nell'incoscienza e nella speranza, nel mistero che acceca, e risalire con la testa fuori dall'acqua con la conoscenza svelata. Erano usciti dall'acqua dopo una buona nuotata. Ada si era asciugata e, tolto il costume bagnato, ne aveva indossato uno asciutto. Jimmy le si era coricato accanto; sveltamente si era girato e mentre una mano cercava il seno di Ada, l'altra, seguendo il sinuoso percorso dei fianchi, era arrivata al ventre e alla traccia dell'inguine, alla forcina dell'intenso fuoco, a un'incertezza, a una solitudine.
Ecco di nuovo il tuffo al cuore provocato da Jimmy, che si dava da fare per farle perdere quel qualcosa che Ada, forse, non voleva perdere, ma che alla fine la sua innata curiosità spingeva verso la conoscenza di cui un giorno o l'altro non avrebbe più potuto o dovuto respingre.
Ada non fece in tempo a dire no, respingerlo; Jimmy l'aveva presa e, nella foga, nello sforzo, subito dopo si era stupidamente addormentato. Russava. Ada non riusciva nemmeno a chiedersi se le era piaciuto; solo che, da quel momento, la perdita di qualcosa era legata a quell'ultima immagine di Jimmy.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

"Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro"

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

collecchio

Lo strazio dell'addio a "Gio", sempre a fianco degli ultimi

arresti

Droga, in manette la banda-azienda con base a Parma: ai pusher 1500 euro al mese Foto

5commenti

tg parma

Fisco, 36 evasori totali scoperti nel 2016 dalla Finanza a Parma Video

1commento

San Leonardo

Quel «rito» del lancio di mini ovuli tra pusher

23commenti

TORRILE

Uccisero un uomo e schiacciarono il corpo con l'auto: condannata confermata 

MOBILE

Giovane rapinato al Postamat, arrestato lo Smilzo

2commenti

Parma

Ergastolano detenuto ma "non troppo" al Maggiore: il caso fa discutere Video

Il sindaco sbotta in Consiglio: Comune poco coinvolto nelle scelte sul carcere

6commenti

fallimento

Crac Parma Calcio: fissata l'udienza per i ricorsi di Ghirardi e Leonardi

EDITORIALE

La Turchia, l'Europa e l’arma demografica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano