13°

20°

Arte-Cultura

Grande tra i grandi

Grande tra i grandi
Ricevi gratis le news
0

di Giuseppe Marchetti
Proprio  nei giorni del suo ottantesimo compleanno (quattro volte vent'anni di primavere - diceva Ungaretti) Milan Kundera ci regala uno dei suoi libri più vigili e affascinanti «Un incontro», tradotto da Massimo Rizzante per Adelphi. Il titolo dell'opera pare modesto, ma il contenuto s'argomenta in una delle più vivaci occasioni di cultura che la letteratura di oggi possa offrirci. Un Kundera felice, potremmo scrivere, sicuro di sé, che penetra nel mare dell'Europa attraverso le esperienze di alcuni testimoni-personaggi, e, più in generale, nel mare della Storia, attraverso i ritratti letterari della propria arte d'impressione e di gusto. Quindi, «Un incontro» si trasforma ben presto in cento incontri raccontati, i cento foto fatte palpitare, in cento ricordi animati, e in una serie incredibilmente avventurosa di riflessioni e di meditazioni sul fare romanzo, storia, giornalismo e viaggio sentimentale. Lungo il cammino di questi segmenti, che s'intrecciano a loro volta dentro la biografia dell'autore, Kundera ammette i propri illustri ospiti a seconda del grado di passione che loro sanno risvegliare in lui. L'insostenibile leggerezza dell'essere che reggeva il titolo famoso dell'84, qui di scioglie in un scoperta della realtà che comincia a crescere dalle pagine secondo l'arte deformante di Francis Bacon e si conclude nell'esame dell'arciromanzo «La pelle» di Malaparte. Fra i due saggi si collocano gli «incontri» con Dostoevskij, Céline, Goytisolo, Marquéz, Fuentes, Brecht, Schonberg, e altri autori: ma tutti questi ritrovamenti non restano mai, per Kundera, nella sfera della celebrazione e del consenso. Essi, invece, escono proprio dai canoni dell'interpretazione comune per approdare ad una sorta di confronto e di scontro con la memoria storica di quella creatura fragile e preziosa che è il romanzo da una parte e il suo autore dall'altra: i ritratti di Bacon, appunto, o l'elogio di Anatole France da parte di Valéry, o il nodo scorsoio della «comicità» di Dostoevskij, o il sogno beethoveniano «di essere l'erede di tutta la musica europea fin dalle sue origini», o ancora l'immagine di André Breton che fa tappa in Martinica incontrando Alexis, Depestre e Césaire, o ancora Janacek con la sua opera «La volpe astuta», o ancora, come dicevamo, Malaparte narratore, giornalista o romanziere.  Una ammirevole distesa di «prove», di quelle che si definiscono riletture e che sono, invece, sempre la novità di un approccio esaltante. In questo senso - che è poi il senso reggente dell'esplorazione kunderiana - si legge il breve ricordo di Hrbal oppure «Sulle due grandi primavere  e sugli Skovorecky» dedicata al '68 praghese. Queste pagine sono Kundera stesso, e la sua letteratura, anzi il suo porsi dentro la letteratura per quando essa possa possedere di «politico» e di vero nel corso delle anse della storia. E altrettanto accade per la lettura che lo scrittore fa dei romanzi (che poi romanzi non sono) di Malaparte. Finalmente, vien da dire. Kundera scrive: «La nuova Europa uscita dalla seconda guerra mondiale viene colta nella “Pelle” in tutta la sua autenticità: cioè da uno sguardo che, non alterato da considerazioni a posteriori, ne rivela l'abbagliante novità nell'istante stesso della sua nascita. Ciò mi fa pensare a Nietzsche: l'essenza di un fenomeno si rivela nell'istanza della sua genesi». Similmente si può dire che «Kaputt» e per i luoghi (Napoli prima di ogni altro, e poi la Finlandia, la Polonia, l'Ucraina, la Croazia) dove le narrazioni nascono secondo «la guerra della memoria» che «infuria soltanto fra i vinti», dice Kundera. In una tale esemplare ricognizione, il suo genio brilla per aggressiva e giustificante riappropriazione della letteratura mai prima avvertita così necessaria, così nostra e così «primo e ultimo amore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spaghetti settembrini

LA RICETTA 

Gli "Spaghetti settembrini" della Peppa

Lealtrenotizie

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

9commenti

annuncio

Parma si candida a capitale italiana della cultura 2020

2commenti

elettricità

Il guasto è nel campo coltivato: black-out nella zona di Gaione

incidente

86enne in bici urtato da uno scooter in via Baganza: è grave

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

inchiesta

Milioni nascosti al fisco, Zamparini: "Nessuna attività illecita"

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

6commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

1commento

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

1commento

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

1commento

Piazzale Maestri

Antiterrorismo «fai da te»: gli ambulanti si organizzano

1commento

Lutto

Addio a Pierino, il barista del Parco Ducale

1commento

MALTEMPO

Strada Naviglio Alto in versione lago

ieri sera

Black-out per un guasto nella zona Nord di Parma

3commenti

fotografia

L'affascinante spettacolo catturato dai parmigiani cacciatori di tornado Gallery

Borgotaro

C'erano una volta i «diavoli rossi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

boretto

Si schianta al limite del coma etilico, denunciato. E rischia multa fino a 10mila euro

catania

Dottoressa della guardia medica violentata in ambulatorio: arrestato un 26enne

SPORT

parma calcio

Le pagelle in dialetto parmigiano

calcio

Rooney ubriaco alla guida, patente ritirata 2 anni

SOCIETA'

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

francia

Parigi ha battuto oggi il record di ingorghi: 546 km

MOTORI

IL TEST

Nuova Polo: ecco come va la sesta generazione

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...