-4°

web

Se Carofiglio spiega "come non diventare scrittori"

Sul sito ifioridelmale di Luca Sommi

Se Carofiglio spiega "come non diventare scrittori"
0

Come NON diventare scrittori....

"Volete diventare scrittori? Sentite che il vostro destino è di scrivere un romanzo indimenticabile? La cattiva notizia è che quasi certamente non ce la farete. Lasciate perdere. E seguite, dal 7 gennaio, tutte le settimane, le lezioni di Gianrico Carofiglio su come non diventare scrittori"

La citazione è dall'home page di ifioridelmale.it , il sito creato da Luca Sommi (scrittore, conduttore televisivo, in passato anche assessore del Comune di Parma,...).  La Gazzetta se ne è occupata nelle scorse settimane (qui sotto l'articolo scritto da Roberto Longoni). E nel frattempo i fiori, rigorosamente del male, sono ulteriormente cresciuti.

Una delle novità è proprio quella che, subito dopo le vacanze natalizie, vedrà protagonista Gianrico Carofiglio . Ma l'elenco dei motivi per cui bazzicare questa "serra virtuale" è già lungo: nomi come Sgarbi, Daverio, Toscani non richiedono troppe spiegazioni. Però vale la pena di sottolineare anche la presenza di nomi di Parma che offrono spuni da non perdere:  dal Medioevo della fotografia di Arturo Carlo Quintvalle allo stimolantissimo viaggio verdiano proposto da Gustavo Marchesi nel suo Trovatore .

E per saperne di più, naturalmente, niente di meglio che atterrare direttamente sull'home page del sito

Tutto quanto fa cultura - Roberto Longoni (Gazzetta di Parma 17 novembre 2013)

Era la prospettiva mancante, lo squarcio tra le maglie della Rete. E a ben guardare non solo negli angusti confini dello Stivale. C'era uno spazio - pardon un sito - vuoto alla voce cultura, definita dai secoli, recente o da farsi che fosse. Ora, in quel deserto virtuale sboccia ifioridelmale.it, magazine online ideato e diretto dal giornalista parmigiano Luca Sommi. Un progetto «antropologico-culturale» con contributi scritti e filmati, che ha l'obiettivo di incuriosire e arricchire il lettore (con un investimento a costo zero e al riparo perfino dalle peggiori recessioni), puntando sul «buon vivere». 

Una rivista dagli orizzonti ampi, che vanno dalla letteratura alla cucina, dai viaggi al cinema, dal teatro alla musica, alla filosofia. Florilegio di baudelairiana memoria (potere dell'evocazione), mette insieme nomi più o meno famosi e personaggi poco «coniugabili» tra loro: come Vittorio Sgarbi, Philippe Daverio, Giordano Bruno Guerri, Oliviero Toscani, Gianni Vattimo, Ettore Bocchia e Camillo Langone. Nutrita la pattuglia parmigiana (che, come si è detto, si rivolge a una platea ben più ampia dei confini provinciali): dallo storico dell'arte Arturo Carlo Quintavalle al traduttore Luca Fontana, dalla critica letteraria Serena Faganello allo scrittore e musicologo Gustavo Marchesi, all'architetto Pier Carlo Bontempi, allo scenografo-burattinaio Patrizio Dall'Argine, al critico letterario Christian Stocchi, al sommelier Marco Pozzali, fino all'esperto di enogastronomia Andrea Grignaffini, entrato proprio ieri in formazione. Una squadra che in alcuni casi applica una specie di «fuorigioco» delle parti. Così, mentre Sgarbi fa il suo, e cioè analizza artisti spesso da riscoprire (ma concedendosi anche incursioni tra i sonetti di Shakespeare), altri cambiano settore. 

Daverio, ad esempio, sale sulla carrozza di Goethe, per ripercorrere il suo viaggio nella terra nella quale fioriscono i limoni. Fontana, invece, si rade e libera flussi di coscienza. Ettore Bocchia si concentra su ciò che ha fatto di lui uno chef rivoluzionario e famoso, ma spiegando trucchi più che ricette. Guerri non si occupa di storia, ma di letteratura, fuori dagli schemi. Toscani accende la sua fotografia e spegne la televisione. A proposito di fotografia, Quintavalle si spinge fino al medioevo del dagherrotipo. Sommi spazia tra interviste e documentari, aprendo spiragli su zone d'ombra della nostra cultura, mentre Federico Sabatini partendo da uno degli scrittori più importanti e complessi del 900, James Joyce, punta verso orizzonti letterari imprevedibili. Langone, nei suoi sogni, si concentra sull'importanza dei dettagli, oggetti o abitudini che siano. Quando il buon vivere confina con un'idea di sapere. 

«In un Paese come il nostro che dovrebbe avere la cultura per vocazione - dice Sommi, spiegando come gli sia venuta l'idea del magazine - sappiamo bene che cosa succede. Alla cultura vengono negati finanziamenti e attenzioni». Eppure, gli italiani che vanno alle mostre, al cinema e a teatro, che amano il buon bere e la buona tavola ci sono. «Un bacino d'utenza di almeno quattro milioni di persone - ricorda il direttore responsabile del sito -. E' a loro che ci rivolgiamo, consapevoli delle mancanze del Web, e non solo in Italia. In un momento storico che di bello ha poco, è sul bello e sul bisogno che se ne ha che vogliamo investire. La cultura non è un passatempo, ma strumento d'elevazione». Spuntato in Rete meno di un mese fa, il sito ha cominciato ad avere visibilità da una settimana. I primi riscontri? «Ottimi - sorride Sommi -. Siamo già oltre i dodicimila contatti. La nostra è un'avventura corsara che, senza editori né budget, è partita bene e fa ben sperare. Il tam-tam funziona e le mail di gradimento arrivano numerose. E noi abbiamo una gran voglia di crescere: la rivista finora ha venti autori, ma contiamo di arrivare a una cinquantina». Autori che finora collaborano a titolo gratuito. «Voglio ringraziarli tutti, per come hanno hanno deciso di puntare con entusiasmo su ifioridelmale.it e su loro stessi. Sulla base della pubblicità raccolta, avranno il loro ritorno». Che sia tempo per la Cenerentola chiamata cultura di smettere gli stracci e indossare l'abito giusto? Si attende un segnale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Gli amici: Filippo persona speciale

Il ritratto

Gli amici: Filippo persona speciale

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

17commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

3commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

4commenti

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

12commenti

lega pro

Febbre Venezia-Parma: iniziata la prevendita

Classifica

Gli stipendi più alti: Parma al quinto posto in Italia

furti

Quartiere Lubiana, la razzia dei fanali delle Audi

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

13commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

BRUXELLES

Tajani eletto presidente del Parlamento europeo

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video