10°

arte

La Gioconda resta al Louvre, «salta» il prestito a Firenze

Niente da fare per il rientro temporaneo (un mese) del capolavoro nel nostro Paese. Parigi dice no alla richiesta

La Gioconda di Leonardo Da Vinci

La Gioconda di Leonardo Da Vinci

1

 

La Francia non darà in prestito la Gioconda di Leonardo Da Vinci alla città di Firenze. Questa, in sintesi, la risposta, contenuta in una lettera, del direttore generale dei patrimoni del ministero per la cultura francese, Vincent Berjot, alla richiesta avanzata dal Comitato nazionale per la Valorizzazione dei beni storici e ambientali, presieduto da Silvano Vinceti. Da un anno e mezzo il comitato si batte per ottenere in prestito, per un mese, il celebre quadro di Leonardo da Vinci, conservato al Louvre di Parigi, per esporlo temporaneamente a Firenze. Il comitato ha raccolto 150 mila firme per il rientro dell’opera in Italia proprio con l’obiettivo di renderla visibile anche a tutti quegli italiani che per vari motivi non possono recarsi a Parigi e che non l’hanno mai potuta osservare dal vero.
Nella lettera il direttore Berjot, massimo dirigente del ministero per i musei francesi, spiega a Vinceti di essere dispiaciuto «di non poter dare un seguito favorevole alla richiesta» ma «il prestito di quest’opera avverrebbe con moltissimi problemi tecnici». Berjot ricorda inoltre che la Gioconda «è indissolubilmente legata all’immagine e alla reputazione internazionale del museo del Louvre, che accoglie ogni anno più di 8 milioni di visitatori, che non capirebbero se quest’opera vi fosse sottratta». Secondo Vinceti «la risposta arrivata dal responsabile di tutti i musei francesi ha aspetti positivi e aspetti ambigui: il direttore riconosce l’istanza avanzata dal comitato e sottolinea che non ci sono motivi tecnici per spostare l’opera anche se lo spostamento sarebbe difficilissimo. Quindi l’opera si potrebbe spostare, mentre su questo aspetto noi avemmo un duro scontro con il Louvre che diceva che non era possibile». Inoltre per il presidente del comitato «secondo noi la risposta indica che per il prestito manca un aspetto di compensazione per la Francia. Ovvero una grande opera italiana che compensi l’assenza della Gioconda; questa potrebbe essere il David di Michelangelo. Vogliamo rilanciare la questione ai grandi assenti di questa campagna, a partire dal ministro dei Beni culturali italiano Massimo Bray» e lanciare un appello a Matteo Renzi in qualità di sindaco di Firenze, ha aggiunto Vinceti.
«Il comitato – ha concluso – è stato lasciato da solo in questa iniziativa. Il ministro Bray ci deve dare una risposta. Per questo daremo il via a una raccolta di firme». r. cu.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimo

    27 Gennaio @ 18.13

    Leonardo da Vinci, Michelangelo Buonarroti e Gesù avendo una intelligenza simile hanno avuto un volto simile verso il termine della vita, avvenuta ad età differenti. La Gioconda è un ritratto ideale, un rimando al volto archetipo, un abile gioco di prestigio, una straordinaria sottile illusione ottica che rimanda al volto di Leonardo e a quello della Sindone. Cfr. Ebook. (amazon) di Ravecca Massimo: Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo. Grazie.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Duc, si lavora per riaprirlo

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

CALCIO

Parma, i conti tornano

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

IL CASO

Troppo sport fa male al desiderio

1commento

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia