14°

28°

arte

La Gioconda resta al Louvre, «salta» il prestito a Firenze

Niente da fare per il rientro temporaneo (un mese) del capolavoro nel nostro Paese. Parigi dice no alla richiesta

La Gioconda di Leonardo Da Vinci

La Gioconda di Leonardo Da Vinci

Ricevi gratis le news
1

 

La Francia non darà in prestito la Gioconda di Leonardo Da Vinci alla città di Firenze. Questa, in sintesi, la risposta, contenuta in una lettera, del direttore generale dei patrimoni del ministero per la cultura francese, Vincent Berjot, alla richiesta avanzata dal Comitato nazionale per la Valorizzazione dei beni storici e ambientali, presieduto da Silvano Vinceti. Da un anno e mezzo il comitato si batte per ottenere in prestito, per un mese, il celebre quadro di Leonardo da Vinci, conservato al Louvre di Parigi, per esporlo temporaneamente a Firenze. Il comitato ha raccolto 150 mila firme per il rientro dell’opera in Italia proprio con l’obiettivo di renderla visibile anche a tutti quegli italiani che per vari motivi non possono recarsi a Parigi e che non l’hanno mai potuta osservare dal vero.
Nella lettera il direttore Berjot, massimo dirigente del ministero per i musei francesi, spiega a Vinceti di essere dispiaciuto «di non poter dare un seguito favorevole alla richiesta» ma «il prestito di quest’opera avverrebbe con moltissimi problemi tecnici». Berjot ricorda inoltre che la Gioconda «è indissolubilmente legata all’immagine e alla reputazione internazionale del museo del Louvre, che accoglie ogni anno più di 8 milioni di visitatori, che non capirebbero se quest’opera vi fosse sottratta». Secondo Vinceti «la risposta arrivata dal responsabile di tutti i musei francesi ha aspetti positivi e aspetti ambigui: il direttore riconosce l’istanza avanzata dal comitato e sottolinea che non ci sono motivi tecnici per spostare l’opera anche se lo spostamento sarebbe difficilissimo. Quindi l’opera si potrebbe spostare, mentre su questo aspetto noi avemmo un duro scontro con il Louvre che diceva che non era possibile». Inoltre per il presidente del comitato «secondo noi la risposta indica che per il prestito manca un aspetto di compensazione per la Francia. Ovvero una grande opera italiana che compensi l’assenza della Gioconda; questa potrebbe essere il David di Michelangelo. Vogliamo rilanciare la questione ai grandi assenti di questa campagna, a partire dal ministro dei Beni culturali italiano Massimo Bray» e lanciare un appello a Matteo Renzi in qualità di sindaco di Firenze, ha aggiunto Vinceti.
«Il comitato – ha concluso – è stato lasciato da solo in questa iniziativa. Il ministro Bray ci deve dare una risposta. Per questo daremo il via a una raccolta di firme». r. cu.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimo

    27 Gennaio @ 18.13

    Leonardo da Vinci, Michelangelo Buonarroti e Gesù avendo una intelligenza simile hanno avuto un volto simile verso il termine della vita, avvenuta ad età differenti. La Gioconda è un ritratto ideale, un rimando al volto archetipo, un abile gioco di prestigio, una straordinaria sottile illusione ottica che rimanda al volto di Leonardo e a quello della Sindone. Cfr. Ebook. (amazon) di Ravecca Massimo: Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo. Grazie.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti