12°

Libri

Narrativa italiana ricchezza infinita

In «Racconta il Novecento» un'approfondita analisi degli autori e delle correnti letterarie

Guttuso -  Ritratto di Moravia

Guttuso - Ritratto di Moravia

0

 

E'stato pubblicato un ponderoso volume de «l'illuminista» (n.ro 34, 35, 36 anno XII) dedicato a «Italo Calvino negli anni Sessanta» Ponte Sisto editore in Roma, proprio nei giorni in cui arrivava in libreria anche «Racconta il Novecento» (Rizzoli editore) di Walter Pedullà che dirige la rivista romana. Doppio appuntamento dunque dello studioso calabrese, allievo e poi successore all'Università di Roma, del suo maestro Giacomo Debenedetti: doppio e quanto mai importante appuntamento, inoltre, sul tavolo di quel Novecento che Walter Pedullà ha arato tante volte con lodevole e acuta acribia critica e che, in particolar modo per merito suo, torna e ritorna in un originale e sempre affascinante itinerario a sollecitare i nostri interessi. «Racconta il Novecento» raccoglie in parte scritti già in altri volumi di Pedullà ospitati, ma propone anche gli appuntamenti che son da sempre a lui cari, i suoi «nomi» potremmo dire, da Svevo a Palazzeschi, Bontempelli, Savinio, Gadda, D'Arrigo, da Debenedetti, sempre presente, a Saba, Flaiano, Campanile, Fenoglio, Manganelli, Malerba; insomma, questo «suo» Novecento che parla, che irride, che ironizza, che dice e disdice. Un Novecento di mezzo, potremmo aggiungere, cui ora si somma il «Calvino negli anni Sessanta» con saggi editi, inediti e di critica militante molto ben organizzati. Così come nelle tante pagine di «Racconta il Novecento» s'incanalano contributi, rilevazioni, riscritture e nuove proposte che in Pedullà son sempre legate a quel suo intendere il secolo: «Il Novecento, per via dei vari sperimentalismi, abbonda di testi complessi che sono leggibili solo per lettori complessi. Tale processo di occultamento dei significati culmina con l'ermetismo, linguaggio che registra l'impossibilità di sapere la verità e perciò tende a suggerirla lungo un processo che in età moderna ha inizio nel barocco e che in area del romanticismo tedesco ha perseguito la condizione della musica». Ma poi si va oltre, nel gran mare del Novecento dentro il quale il metodo di navigazione di Pedullà non teme confronti, né di autori, né di risultati. Il rileggere di Pedullà è ad ogni pagina una rivelazione; per esempio il quarto capitolo della seconda parte «Nella post-avanguardia il fantastico è surreale, il comico è assurdo, il realismo è magico». Prende corpo qui l'avventura della «Ronda» e dei rondisti, tra prosa d'arte e romanzo; tra «bella pagina» e pagina di racconto: insomma, un poco l'avventura di «Solaria» anche, e quella dei reduci dagli anni della prima Grande Guerra. «E allora - scrive Pedullà - sarà la vita quotidiana la madre della narrativa del surrealismo, del realismo magico e di ogni epifania. Il monolinguismo può scendere dal declamato alto dannunziano a un italiano che non si dà arie di grandezza? Bontempelli, Alvaro, Moravia, Malaparte, Ortese, Morante usano una lingua su cui non ti arrampichi. Toccherà piantare chiodi e aggrapparsi per salire». Restiamo, seguendo la metafora, in quota. Pedullà ci convince: da una parte, gli scrittori appena più sopra citati, ma sull'altro versante s'affacciano Borgese, Tozzi, il primo Gadda, Baldini, Savinio di «Casa La Vita» e da questo «insieme» affascinante nasce il romanzo moderno che più moderno non si può. L'analisi di Pedullà ricompone, dunque, quella frattura che indebitamente e scioccamente fu operata dopo il '45, quando ci si disse che prima c'era stato ben poco e quel poco tutto «fascista», tanto per non voler e saper spiegare niente. «De malo bonum», quindi, per noi, per una giusta ed equilibrata storia letteraria del Novecento italiano, che Pedullà ricompagina di capitolo in capitolo non per sintesi - perché nessuna pagina sua è da manuale! - ma per convinta necessità di chiarezza con l'invito al confronto e, soprattutto, alla rilettura che ci porta direttamente dentro i nostri anni, a ieri, a oggi e alla necessità di capire e di capirci poiché «Racconta il Novecento» come, del resto, gli altri, e tanti ormai, libri di Pedullà, da «Lo schiaffo di Svevo» ('90) a «Il Novecento segreto di Debenedetti» ('04), da «Le armi del comico» ('01) a «Per esempio il Novecento» ('08) riassumono e dilatano allo stesso tempo la opportuna occasione d'analisi e di rivelazione di un secolo letterariamente importantissimo e dei suoi autori, non riducendosi mai ad una sia pur intelligente sistemazione della materia, ma invece districandola ancora, ridiscutendola e dandole nuove voci, immettendovi nuovi testi, riprendendo motivi di discussioni passate per farne riaffiorare le potenzialità di discussione e di verifica lungo il passare degli anni: che è il vero compito della critica letteraria.
Racconta il Novecento
Rizzoli, pag. 533, 16,00

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Auto si ribalta  e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

POLizia

Campagna antitruffe “Non siete soli #chiamatecisempre” I consigli

1commento

scuola

Contro le bufale dei social, educare a informarsi bene

Incontro all'Ipsia Primo Levi con gli studenti di sei medie superiori di Parma e provincia

musica

Ottima prova zero: Parma dà il la a Elio e le Storie tese Video

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

4commenti

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

roma

Caso Cucchi: sospesi dal servizio i tre carabinieri accusati di omicidio

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia