10°

19°

Arte-Cultura

Profezia sociale ed eros: torna «La Califfa» di Alberto Bevilacqua

Profezia sociale ed eros: torna «La Califfa» di Alberto Bevilacqua
0

di Giuseppe Marchetti
È un inizio diventato famoso: «Si fa presto a dire: quella è una slandra, una donna da rifiuti. Ti mettono la croce addosso e addio, poi fanno le orecchie del sordo». 
 Era il 1964, Rizzoli pubblicò «La Califfa» del parmigiano Alberto Bevilacqua, che ora Einaudi lodevolmente ripropone. E quel titolo piacque, divenne un modo di dire, si fece largo tra la folla dei romanzi che covavano sotto la cenere del realismo la loro fragile entità di storie. Questa no. Il giovane Bevilacqua trentenne la caricava di un sapore nuovo, profetico si disse.
Non era una facile profezia, comunque, era semmai un credere disperato all'istinto del tempo, una festa di toni e di ingiunzioni sentimentali che violavano la consuetudine di quegli anni già così presuntuosi di sé, del benessere e del consumo che diventavano la moda da seguire a ogni costo.
«La Califfa» è, in fondo, anche un intenso romanzo d'amore: lo si vide meglio quando Bevilacqua ne trasse una sceneggiatura per il proprio film con Ugo Tognazzi e Romy Schneider, ma fra queste pagine s'annida una novità che supera di molto le figure e i caratteri dell'Irene Corsini «slandra» e di Annibale Doberdò. È la novità che l'autore stesso  ci sottopone: «Annibale Doberdò divenne il simbolo vivente di una categoria sociale che il fascismo doveva arricchire, senza poi travolgerla nel suo crollo, che i preti dovevano benedire anche nei suoi peccati e alla quale la guerra doveva offrire, nel desolato deserto, i fiori amari della speculazione».
Dunque, una novità politica e sociale ancor prima che letteraria, la quale poi nell'alternarsi della prima e della terza persona durante lo svolgimento del racconto concepiva e restituiva un naturalismo psicologico fine e disincantato quale forse più Bevilacqua raggiunse nelle opere successive dominate da altre preoccupazioni di contenuti e di stili descrittivi. In quegli Anni Settanta, tra «Memoriale» di Volponi e «Le furie» di Piovene, «I racconti» di Delfini e «Il male oscuro» di Berto, «La cognizione del dolore» di Gadda o «L'attenzione» di Moravia, Bevilacqua infila l'oggetto ansioso della sua protagonista e il significato di un comportamento sociale, politico e sentimentale che Calvino avrebbe qualche anno dopo definito come neoespressionismo agli albori della rivoluzione industriale.
Rivoluzione che però Bevilacqua riconduce non ai massimi fattori dell'impegno e degli elementi storici, bensì ai segni costitutivi della città, di una Parma gagliarda illuminata tra i borghi e le strade, sul maneggio del parco che guarda i balconi di palazzo Doberdò, sui «celerotti inchiodati davanti ai cancelli», sulla povera Clementina Doberdò, sul Gazza al quale il commendatore ingiunge: «La sua dignità sta nell'ascoltare e nel lavorare sott'acqua...», e infine sull'indimenticabile Viola.
Costruito per spazi molto stretti e doppiamente legati, il romanzo conserva drammatica, mentre la pronuncia narrativa si semplifica in suggestione del parlato che la felicità carnale di Doberdò declina agevolmente e la sensualità della Califfa nobilita con un sorriso e una smorfia unite da «una purezza di fondo»  che Bevilacqua fa risaltare con avvincente passione di uomo e di romanziere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Droga

San Leonardo ostaggio dei pusher: ecco come funziona "il rito"

21commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

3commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Fiere di Parma

MecSpe, il cuore del salone è l'Industria 4.0

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

4commenti

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

1commento

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Tg Parma

Distretto Sud-Est, parte il progetto Staff per assistenza agli anziani Video

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

Carcere

Pagliari interroga il Governo: "Serve un direttore a tempo pieno"

Il senatore replica alle accuse del sindaco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery