18°

28°

MOSTRE

Vermeer, notte bianca per l'apertura della mostra

Orario fino alle due di notte, già 110.000 le prenotazioni

Jan Vermeer, La ragazza con lorecchino di perla, 1665

Jan Vermeer, La ragazza con lorecchino di perla, 1665

0

 

Alla vigilia dell’apertura, è salito a 110.000 il numero dei biglietti prevenduti per la mostra bolognese che porta per la prima volta in Italia La Ragazza con l'orecchino di perla, capolavoro di Vermeer diventato un’icona planetaria dell’arte al pari della Gioconda di Leonardo e dell’Urlo di Munch. Allestita a Palazzo Fava, la rassegna più attesa dell’anno si prepara a una prima notte bianca: domani, giorno inaugurale, gli ingressi saranno consentiti dalle 9 del mattino fino all’una di notte (la mostra chiuderà alle due).

«Le prenotazioni continuano a pervenire con un ritmo di 2.000 al giorno», dice Marco Goldin, curatore e patron di Linea d’ombra che ha prodotto l’evento espositivo in collaborazione con la Fondazione Carisbo, Genus Bononiae-Musei nella Città e il Mauritshuis Museum dell’Aia, dove il dipinto di Vermeer è custodito. Il museo olandese, attualmente chiuso in quanto sta ultimando in questi mesi un imponente intervento di restauro, ha infatti mandato in tournee in Giappone e Stati Uniti la meravigliosa tela, insieme ad altri tesori della Golden Age.

Unica tappa Europa de La ragazza con l’orecchino di perla, a Bologna la risposta del pubblico è entusiasta. «Le prenotazioni ci arrivano numerose anche dall’estero, persino dall’Olanda», prosegue Goldin, che è riuscito a organizzare, dal 31 gennaio al 6 febbraio, una settimana di visite esclusive, riservate a piccoli gruppi composti da non più di 25-30 persone. «I gruppi entrati sono 200-300, con grande soddisfazione dei visitatori – ha commentato Goldin – che, quasi in solitudine, hanno potuto restare in mostra un’ora e mezza ciascuno». Prezzo del biglietto decisamente fuori standard (da 40 a 80 a 150
euro), ma con la possibilità di cena o buffet sui tetti di Bologna a fine visita e magari come guida il curatore in persona.

Per andare incontro alle richieste record, gli organizzatori hanno quindi deciso, visti anche gli spazi un pò ridotti del pur bellissimo Palazzo Fava, di ampliare, almeno per il primo giorno di apertura, gli orari di ingresso fino a notte fonda. «Per sabato abbiamo già ricevuto 2.700 prenotazioni – spiega Goldin – e la capienza limitata fa presagire lunghe attese per chi non ha ancora il biglietto». L’ultima fascia prenotabile è quella delle 21.30-21.50, poi entreranno solo i non prenotati, mentre la biglietteria chiuderà all’una di notte.

Se le persone in attesa fuori di Palazzo Fava potranno (a partire dalle ore 21) fruire di un servizio di bevande calde e stuzzichini offerti dall’Associazione Panificatori di Bologna e Provincia, chi invece sarà già all’interno della mostra, nella sala conferenze (con ingresso libero fino a esaurimento dei posti) potrà assistere a una conferenza del curatore sul celebre dipinto.

Domenica gli orari torneranno a essere quelli di sempre, con chiusura alle 21, ma, ha concluso Goldin, «ci diamo quattro o cinque giorni di tempo per capire come vanno i flussi di visitatori. È molto probabile che, per assecondare le moltissime richieste, dal 17 febbraio amplieremo nuovamente gli orari».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Qual è il regalo perfetto per la maturità?

PGN

Qual è il regalo perfetto per la maturità?

Lealtrenotizie

Ragazzo a terra, è gravissimo

In viale Vittoria

Ragazzo a terra, è gravissimo

2commenti

gazzareporter

Acqua nella Parma (finalmente)

Lutto

L'ultima lezione di Angela

IL CASO

Gara per il trasporto pubblico, inchiesta per turbativa d'asta

1commento

curiosità

Spazzino 2.0: per la pilotta arriva il drone Video

Intervista

Papageorgiou: «Lascio il lavoro per la musica»

FIDENZA

Tiro a segno, l'ex presidente condannato a versare 183.893 euro di risarcimento

Futuro vicesindaco

Bosi: «Saremo più vicini ai cittadini»

MERCATO

La «decima» di Lucarelli

Documentario

L'Antelami torna in Duomo

polizia municipale

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

Multato anche un uomo disteso sulla panchina

16commenti

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

4commenti

polizia

Arancia meccanica in un kebabbaro (con rapina) di piazzale della stazione: presi due giovani

3commenti

L'allerta

Il maltempo flagella il Centro Nord: allagamenti e trombe d'aria

L'Italia divisa in due. Sbalzo di 20 gradi tra la Valle d'Aosta e la Sicilia

Il caso

Ancora vandali in Battistero, emergenza baby gang Video

4commenti

Politica

Nuova giunta, il rebus dell'assessore all'Ambiente Video

Primo Consiglio tra 15 e 20 luglio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

10commenti

ITALIA/MONDO

omicidio

Italiano ucciso a Londra: la coinquilina (arrestata ieri) accusata di omicidio

chiesa

Il cardinale Pell incriminato per pedofilia. "Rifiuto le accuse, torno in Australia a difendermi"

SOCIETA'

auto

Il "bullo" della Porsche sfida la Tesla: finale a sorpresa

1commento

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat