Arte-Cultura

Letti per voi - Il «Milione di oriente»: da tangeri alla cina sul dorso di un cammello

0

di Isabella  Bonati
Di odio, di amore e di tutte le sfumature che  ventotto anni durò quel viaggiare iniziato, nel 1325, dal pellegrinaggio rituale (hajj) ai luoghi sacri dell’Islam, La Mecca e Medina. Ibn Battuta partì solo, a ventun anni, lasciandosi Tangeri, sua patria, alle spalle, e quel Marocco che avrebbe rivisto soltanto molto tempo dopo. Forse non sapeva, allora, quale destino di grande viaggiatore lo stava ad attendere. Del suo inesausto «andar per genti», come è stato definito, è rimasto quel racconto - formalmente redatto dal letterato andaluso Ibn Juzayy - nel quale il lettore moderno può ancora percepire l’anima dell’infaticabile «figlio della strada» (ibn as-sabil). Dei «Viaggi» di Ibn Battuta si ha oggi la prima edizione integrale in Italia, tradotta da Claudia M. Tresso per Einaudi, che, con l’utile glossario e le accurate note di carattere ora storico ora linguistico e fonetico, rende pienamente accessibile al non arabista il contesto culturale quanto i termini propri del mondo vissuto e percorso dal viaggiatore. Un ampio itinerario che copre l’Africa settentrionale e quella orientale, il Medio-Oriente, il Mar Nero e l’Asia Centrale e prosegue fino a raggiungere l’India, il Ceylon, le Maldive, nonché il Sud-est asiatico e la Cina. Un periplo che si snoda all’interno della cosiddetta «dar al-Islam», l’insieme dei territori in cui si ritrovavano la Legge e le istituzioni musulmane, e che ha alcuni tratti comuni con i viaggi compiuti non molti anni prima da Marco Polo, con il quale Ibn Battuta viene spesso messo a confronto. La sua opera, che Francesco Gabrieli ha chiamato «Milione d’Oriente», si iscrive nel genere letterario della «rihla» - tipico dell’Occidente islamico tra XII e XIV secolo - tuttavia con elementi innovativi, come la stessa estensione delle terre descritte, oltre i confini del Mashreq, l’Oriente arabo. In essa convivono un meticoloso talento descrittivo e il gusto dell’aneddoto: fantasiosi mirabilia ravvivano i colori di una realtà riprodotta in miniatura. È soprattutto sugli uomini, oltre che sui luoghi, che lo sguardo di chi viaggia si sofferma - governanti e sovrani, quanto schiavi, poi donne e anziani e bambini - che tornano alla vita sullo sfondo della pagina, mentre una voce continua a narrare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gara a Bologna, "Scrivi un film per Ambra Angiolini"

cinema

Gara a Bologna: "Scrivi un film per Ambra Angiolini" Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

feste

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

parma-bassano

Traversa di Ricci, occasione gol con Nocciolini: il Parma inizia in avanti Diretta

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

6commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

3commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

3commenti

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

1commento

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

6commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

4commenti

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

bologna

Agente si spara al pronto soccorso, è gravissimo

dopo il furto

Ritrovato il cancello del campo di concentramento di Dachau

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

1commento

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery