10°

17°

Narrativa

Orrore, innocenza per risorgere

"Doctor Sleep" nuovo e inquietante romanzo dello scrittore americano. Stephen King mette in scena il destino del piccolo protagonista di "Shining"

Narrativa

Stephen King

Ricevi gratis le news
0

 

Bentornato a casa, Fedele Lettore, bentornato fra amici, bentornato fra i fantasmi dell’Overlook Hotel. Stephen King, il più macabro «raccontafiabe» dell’occidente, torna ad accogliere i suoi lettori fra le pagine di «Doctor Sleep» (Sperling & Kupfer, pag. 517, euro 19,90), l’attesissimo seguito di uno dei romanzi più terrorizzanti e amati dello scrittore statunitense, «Shining» (divenuto anche il più famoso per la discussa versione cinematografica di Stanley Kubrick, non troppo amata neppure da King, peraltro). Romanzo «inevitabile», come lo definisce lo stesso King nella nota conclusiva al volume, «Doctor Sleep» è nato dalla necessità di sapere che fine avesse fatto Danny Torrence, il piccolo protagonista di un incubo ad occhi aperti che a soli sei anni aveva dovuto combattere contro orrori tanto concreti e materici quanto metafisici. Danny possiede lo «shining», la «luccicanza», la capacità cioè di usare la mente come un potentissimo organo di pensiero e azione: telepatia, preveggenza, telecinesi sono alcune delle incredibili capacità che lo «shining» conferisce. Ma questa straordinaria dote si affievolisce con gli anni e nell’età adulta il suo potere risulta notevolmente ridotto, perché «quando si cresce si perde l’innocenza» e con essa la capacità di vedere la realtà con occhi vergini e incorrotti. In un ipnotico e ossessivo gioco di specchi, «Doctor Sleep» ripropone una drammatica e crudelissima tematica di fondo: un individuo vittima di abusi nell’infanzia tende a riprodurre coi propri figli le medesime, malate, modalità di relazione. Come per un antico «miasma» da tragedia greca, la «contaminazione» della famiglia si riverbera sui figli di generazione in generazione. E così, come il padre di Jack Torrence aveva picchiato a sangue il figlio, Jack (il folle padre di Danny) da adulto, alcolizzato e fallito come il genitore, aveva fatto di Danny il suo «sacco» scarica-tensioni, arrivando persino a rompergli un braccio. Ora è la volta di Danny. Divenuto adulto, è anch’egli alcolizzato, non ha una dimora fissa, vive di espedienti e fugge dagli orrori del passato. Rinchiude con successo gli spettri ectoplasmatici dell’Overlook che continuano a perseguitarlo in casse blindate nella sua mente, ma non riesce a liberarsi delle proprie ossessioni e della dipendenza dall’alcol. Da vittima, Danny è ora divenuto carnefice. Ma principalmente di sé stesso. I rapporti sessuali occasionali che non durano più del tempo di una sbronza, le scazzottate da bar giusto per il gusto di menar le mani e far esplodere la rabbia che ribolle sono all’ordine del giorno. I letti cambiano come cambiano i lavori, cadenzati dagli eccessi alcolici, e tutto ha il sapore acre del dopo sbornia. Ma qualcosa, a un certo punto, cambia. L’ennesima sbornia, l’ennesimo rapporto sessuale senza domani, ma al risveglio un incontro destinato ad ossessionare Danny per anni: nella squallida casa dove ha trascorso la notte con una sconosciuta abusando di alcol e droghe, vede un bimbo, due, tre anni al massimo. È il figlio della donna. È l’innocenza, la purezza che tocca la corruzione. Questo è per Danny l’abisso dell’abiezione. Da qui non può che risalire. E il romanzo racconta per l’appunto la storia di questo riscatto umano e morale. Un riscatto che, come sempre in King, non può che passare attraverso la figura demiurgica di un bambino. Questa volta si tratta di una bimba dall’esotico, magico nome di Abra, che possiede uno «shining» estremamente potente. Le vite di Danny e Abra cominciano a intrecciarsi sin dai primi vagiti della bimba, ma l’incontro fra loro avverrà molti anni dopo, quando i due dovranno lottare insieme contro un gruppo di «vampiri psichici» che girano gli Stati Uniti in gruppo, a bordo grandi camper, in cerca di persone (perlopiù bambini) dotate della «luccicanza» per assorbirne dolore e forza vitale. «L’autore di Doctor Sleep – scrive King in nota – è parecchio diverso dall’alcolista pieno di buone intenzioni che ha scritto ''Shining'', ma entrambi sono interessati a una sola cosa: raccontare una storia formidabile». Trentasei anni separano i due romanzi. Moltissime cose sono cambiate nella vita di King. Ma una cosa, per certo, è rimasta immutata: la sua straordinaria capacità di affabulazione. «Doctor Sleep» è infatti un romanzo eccellente e narrativamente efficacissimo. E che senza dubbio risente di tutto il portato autobiografico dell’autore. Per questo, si diceva, il cambiamento c’è stato ed è, se pur discreto, palpabile. Se infatti l’infanzia rimane quel momento di magica sospensione cui sono affidate doti di massimo potere psichico, se il bambino resta figura salvifica di demiurgo, e cioè di intermediario con l’Oltre-il-reale, il Male e la sua rappresentazione sono in parte mutati. L’orrore metafisico è sempre immanente e quotidiano, celato nella più assurda banalità di innocue apparenze, il teschio oltre la maschera, ma sembra avere a sua disposizione armi più logore e spuntate. La lotta che Abra e Danny ingaggiano coi Cattivi del Vero Nodo, i Demoni Vuoti, è sin dall’inizio impari: non c’è dubbio su chi risulterà vincitore. Più dura e drammatica è invece la lotta che per tutto il romanzo Danny deve affrontare coi propri demoni interiori, quelli che lo risospingono in fluttuanti ossessive risacche verso la bottiglia e le sue false promesse. La «recherche» di Danny fra i sapori del passato si costruisce insomma «in absentia», rifiutando il gusto acre di un abisso alcolico d’oblio e perdita di sé. «Giorno per giorno». La speranza non è perduta.
Doctor Sleep - Sperling & Kupfer, pag. 517, euro 19,90

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

1commento

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

24commenti

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" del Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro