-4°

Narrativa

Kokoschka, amore come ossessione

«La creatura del desiderio», nuovo romanzo dello scrittore siciliano ambientato nella Vienna degli anni Dieci. Il grande pittore non sopporta di essere stato lasciato dalla bellissima Alma Mahler: rimedia facendosi costruire una bambola con le sue identiche fattezze. Per lei compra abiti e biancheria di Parigi. Poi la vicenda si tinge di giallo

Il narratore Andrea Camilleri

Il narratore Andrea Camilleri

Ricevi gratis le news
0

 

Siamo a Vienna nel 1912. La capitale austriaca è il set di un grande amore che si consumerà tra eros e sensualià, sfociando, poi, in una passione sfrenata e tumultuosa. Gli attori dell’insolita storia sono Oskar Kokoschka e Alma Mahler. Lui non è ancora il grande Kokoshka, è un pittore emergente, un pittore espressionista venticinquenne, lei è Alma Schindler, trentadue anni, numerosi amanti alle spalle tra i quali Gustav Klimt, e da un anno giovane vedova del compositore Gustav Mahler. Alma, artista e compositrice, è considerata la più bella ragazza di Vienna. A far conoscere, oggi, tre anni di vita dei due amanti, passati tra viaggi, fughe, lettere, gelosie e possessività è Andrea Camilleri. «La creatura del desiderio», è un piccolo capolavoro nel quale lo scrittore di Porto Empedocle, ancora una volta, per SKIRA, abbandona il commissario Montalbano, per indagare e raccontare una storia costruita su una reale passione amorosa avvalorata da documenti autentici, riportando brani tratti dal libro «La mia vita» che Oskar scrive in età avanzata, quando i fuochi della passione e del risentimento si spengono. Alma esprime il desiderio di conoscere Kokoschka al patrigno Moll, che presto le organizza l’incontro che il pittore austriaco (Pöchlarn, 1886 – Montreux, 1980) descrive nel suo libro, e che Camilleri riporta: «Dopo il funerale di Gustav Mahler, per qualche tempo Alma si era tenuta appartata da tutti; ma era giovane ed era di nuovo desiderosa di compagnia. Dopo cena, mi portò nella stanza accanto, verso il pianoforte, dove cantò e suonò - solo per me, disse - la morte di Isotta. Ero affascinato; era giovane e incredibilmente bella nel suo lutto, e sola, malgrado tutta la gente che vedeva. Quando mi propose di farle il ritratto a casa sua, rimasi allo stesso tempo colmo di gioia e turbato». Da questo momento inizia la storia che continuerà in una convivenza passionale, non disgiunta da continui litigi. L’artista disegna e ridisegna per centinaia di volte quel corpo che lo ossessiona: un totale, un seno, una gamba, un occhio. Oskar è tormentato dal passato di Alma, in particolare è geloso di Mahler che aveva ben 20 anni più di lei. Camilleri descrive accuratamente le reazioni di Kokoschka in preda alla sua gelosia folle, come quando butta a terra la maschera funeraria del musicista. Inizia la fine della loro relazione. Alma uscirà di casa e non tornerà più. E’ in questo periodo che Kokoschka crea alcune fra le sue opere più importanti, su tutte «La sposa del vento». Ora la sua pittura tragica, raggiunge la piena maturità espressiva, che lo colloca in una posizione personale all’interno dell’Espressionismo. Ma la storia non finisce qui. Oskar parte per la guerra. Al ritorno, si stabilisce a Dresda dove insegna all’Accademia d’Arte, è infelice, continua a essere ossessionato dal desiderio di Alma. Ma Alma non c’è. Nella «Creatura del desiderio» Camilleri si pone interrogativi, fa supposizioni e ci racconta come Kokoschka decida di farsi costruire una bambola, una copia perfetta di una donna vivente. Una copia perfetta di Alma, un simulacro di Alma Mahler per la quale comprerà abiti e biancheria di Parigi. Oskar la siede in poltrona, le racconta storie, la porta a letto, a teatro, in carrozza, fa una festa per lei. Nelle centoquaranta pagine Camilleri costruisce un giallo che tratta con una sorta di ironia, un’ironia che accompagna il lettore al mistero finale.

La creatura del desiderio
SKIRA editore, pag. 140, euro 14,50

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel 'Corsaro Nero'

TELEVISIONE

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel "Corsaro Nero" Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Danneggiamento in via D'Azeglio

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

CARIGNANO

Raccolte 500 firme per non chiudere l'asilo

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

WEEKEND

Teatro, escursioni e lo spettacolo dei fuoristrada: l'agenda 

GAZZAREPORTER

"Il Cortile del Guazzatoio è ancora un parcheggio"

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

1commento

SQUADRA MOBILE

Nella borsa aveva un chilo di marijuana: 34enne arrestata

1commento

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

3commenti

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

FURTI

In "gita" per rubare giubbotti: fermati in due, uno è minorenne

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

TECNOLOGIA

Alla Stazione sperimentale gli alimenti si stampano in 3D

Poste Italiane

Quella raccomandata in viaggio da oltre 40 giorni e mai recapitata

Dopo l'alluvione

Argini dell'Enza: lavori per 330mila euro tra Sorbolo e Coenzo

il caso

Episodio di omo-transfobia in via Cavour: insultato un 37enne Video

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Smartphone al volante? L'auto progredisce. L'uomo regredisce

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

politica

Nessun accordo, è shutdown in Usa: bloccate le attività federali

Francia

La Vedova nera delle Costa azzurra condannata a 22 anni

SPORT

STORIE DI EX

Prandelli ancora un flop, via anche dall'Al Nasr

tennis

Griglia di partenza rovente: al via i regionali a squadre indoor

SOCIETA'

PARMA

Luigine, proseguono le trattative: ne parla anche "Striscia la notizia" Video

BASSA REGGIANA

Due "super siluri" pescati a Boretto

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"