12°

libri

Fukushima, amore dopo la tragedia

Intervista a Amélie Nothomb, autrice del libro autobiografico "La nostalgia felice". "Sono tornata nel mio Giappone per solidarietà: dopo il teremoto nessuno voleva più andare laggiù"

Fukushima, amore dopo la tragedia

Amélie Nothomb

0

 

Chissà se anche a Parma Amélie arriverà con il suo cappello a cilindro. Giovedì alle 11,15 a Palazzo del Governatore, la dark lady della letteratura francofona, pallida, minuta e con gli occhi bistrati, indiscussa protagonista dei suoi romanzi, farà tappa da noi durante il breve tour italiano di presentazione del suo ultimo libro (introdurrà l'incontro Francesca Dosi). Una scrittrice che crea dipendenza, la Nothomb. Un romanzo all’anno. «Un figlio» ogni volta. Discendente di un’antica famiglia nobile belga, ha avuto una vita itinerante al seguito del padre diplomatico tra Giappone, Cina e Stati Uniti. Abituata al successo già dal primo titolo, pubblicato a 25 anni, ha imposto uno stile fatto di racconti grotteschi, storie in cui insinua i frammenti di una personalità complessa. Stravagante, narcisista, insicura e amletica infila un successo dopo l’altro. Il ventiduesimo libro, appena uscito, come sempre per Voland, è «La nostalgia felice». Nella lunga serie precedente, Amélie Nothomb, ci ha abituati a storie secche, asciutte, surreali e graffianti, costruite attraverso dialoghi, da cui spesso si esce frustrati. Ci propone, ora, un’intima cronaca di viaggio. Ovviamente in Giappone, sua terra amatissima, «città della pazze avventure della giovinezza», nei luoghi del post-Fukushima. Un viaggio sentimentale in cui Amélie ritrova persone e città che ha descritto nei suoi più bei romanzi. Un viaggio già raccontato dal documentario di Laureline Amanieux e Luca Chiari «Amélie Nothomb, une vie entre deux eaux » che ora arriva anche in pagina.  Un ritorno ai luoghi dell’infanzia, luoghi che hanno vissuto la tragedia e ora anche la dimenticanza dei media.
Che cos’è la nostalgia?
La nostalgia è quella tristezza molto occidentale che si sente ripensando al passato. Riguarda tutto quello che ci tocca, persone, cose, anche sentimenti e luoghi ma in giapponese la «Natsukachii», esprime una nostalgia felice: se la nostalgia non ti rende felice allora non hai capito niente. Non è un esercizio facile però, anzi. Io, forse, solo adesso inizio a raggiungerla. La prima volta che ho lasciato il Giappone avevo 5 anni, ed è stato un dolore indicibile. Sono stata strappata alla mia madre giapponese, Nishio-san. Spesso per la tristezza mi nascondevo sotto il tavolo a piangere. Sono tornata, 16 anni dopo, come ho raccontato in «Stupore e Tremori». Ora sono tornata ancora e ancora dopo 16 anni. Forse non posso stare lontana dal paese del Sol Levante per più di 16 anni! Questo è il paese sacro dei miei primi anni di vita. Lì ho ritrovato la mia tata, il nostro incontro è stata la cosa che mi ha maggiormente commosso. Nishio San si ricordava perfettamente di me e di tutto quello che avevamo vissuto. Mentre ho visto che le sue figlie non hanno più rapporti con lei. Lei che ha lavorato per loro tutta la vita.
Un viaggio sentimentale, ma anche bizzarro alla maniera di Amélie, a cercare luoghi e persone care dopo le tragicomiche peripezie raccontate in «Stupore e tremori» e in «Né di Eva né di Adamo», ma soprattutto dopo lo spaventoso terremoto di Fukushima del 2011.
Mi hanno proposto di fare un documentario sul mio ritorno in Giappone, nella primavera del 2012. Non avrei mai pensato che qualcuno lo avrebbe prodotto. Invece gli autori, Laureline Amanieux e Luca Chiari, riusciti a trovare i finanziamenti e lo hanno così realizzato. Sono quindi ritornata in Giappone e finito il viaggio ho deciso di scriverne un libro. E’ la prima volta che faccio passare così poco tempo tra la realtà e la scrittura, era trascorso solo un mese, nulla era ancora digerito ed è molto strano per me. Spesso mi occupo di autobiografia, ma il lasso di tempo è sempre molto ampio, in questo modo si rendono ancora più tragici gli eventi, si finisce nel mito. In questo caso ho fatto quasi una cronaca del mio viaggio.
Proprio Fukushima ha scatenato il bisogno di questo ritorno...
Dopo Fukushima nessuno voleva più andare in Giappone, e invece era proprio il momento di mostrare la propria solidarietà. Per me era importante tornare. Ho scritto un racconto i cui proventi sono andati alle vittime del disastro. Sono andata nei luoghi distrutti, spazi desolati, case divise in due, un vento gelido di morte, la cosa che più mi ha impressionato erano i giocattoli dei bambini abbandonati nel fango. Quando ho chiesto a Nishio-san del terremoto  lei non ne sapeva niente. La vecchiaia l’ha protetta, nonostante la televisione. Perché dovevo raccontare questa tragedia  a lei che aveva conosciuto l’orrore della seconda guerra mondiale? Se il tema di Stupore e tremori è stato il mondo del lavoro questo è un libro sentimentale. In Giappone ho conosciuto il mio primo amore Rinri, il primo uomo che mi ha dato la sensazione di essere frequentabile.
Spesso ha dichiarato che il Giappone la salva, perché?
Se lo sapessi sarei già sulla buona strada. Ma il Giappone ha questo potere su di me, perché lo ha già fatto in passato. La mia salvezza è un compito duro da portare a termine ma è un progetto a cui tengo molto. Crescendo mi sono resa conto che la parte più importante di me è in Giappone e che questa terra mi somiglia molto: ha la capacità di ricostruirsi dopo ogni distruzione e mi permette di avere fiducia nel futuro.
La nostalgia felice - Voland, pag. 188, euro 12,00

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Le baby gang fanno paura. Negozianti sotto assedio

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery