19°

29°

Arte-Cultura

Scetticismo morale e grande prosa

Scetticismo morale e grande prosa
Ricevi gratis le news
0

di Giuseppe Marchetti
Luigi Malerba ci lasciava l'8 maggio di un anno fa. Decidemmo di riassumere allora in una definizione frettolosa ma anche a nostro giudizio significativa il suo lascito letterario che si esprime in una forma comico-ludica consegnata efficacemente alla magia della prosa tradizionale dopo i furori piuttosto superficiali delle avanguardie novecentesche alle quali anche il nostro scrittore partecipò nel '63. Breve esperimento, tuttavia.
Malerba, in realtà, guardava altrove sino dall'uscita del suo primo romanzo - che poi tale rigorosamente non era - «La scoperta dell'alfabeto», Bompiani '63, che avrebbe in seguito condizionato tutta la sua produzione.
 Garboli disse, in proposito, con un occhio all'Appennino e con l'altro al cinema.
Altra interessante osservazione, non v'è dubbio; la quale via via che romanzi e racconti (ma anche sceneggiature cinematografiche) apparivano divenne sempre più precisa e riscontrabile.
 Classe 1927, Luigi Malerba aveva sentito nel sangue e nelle ossa della propria gioventù la seconda grande guerra e aveva patito, con qualche venatura di speranza, ma anche con una personalissima quota di scetticismo, il tempo della ricostruzione del cosiddetto benessere.
Ne aveva tratto la convinzione che fossimo allora in un tempo di «Rose imperiali» ('75) e del «Pataffio» ('73) in continua balia di un desiderio che poteva esprimersi nel «Diario di un sognatore ('81), ma anche ne, «Il pianeta azzurro» ('86) il romanzo suo più complicato e controverso dove la storia s'attorciglia alle singole storie dei protagonisti provocando un conflitto di tensioni, dissimulazioni, inganni e menzogne che portano al delitto.
Lungo il cammino di una produzione che resta tra le più cospicue del nostro Novecento, Malerba ricominciò più e più volte a scrivere dando a questa sua gloriosa fatica un titolo «Salto mortale» ('85), che descrive bene l'impegno dello scrittore dentro una società che appunto del salto mortale ha fatto la propria fortuna in politica, in chiesa, in economia, in cultura e nei comportamenti fra persone.
Restavano inesorabilmente lontani i «poveri homini» cui Malerba aveva guardato dalla specola dei suoi montanari bercetesi, ma allo stesso tempo affioravano, anche per suo merito, i palazzinari romani, i faccendieri della politica di destra e di sinistra, gli arrampicatori sociali delle banche, gli inventori della modernità a ogni costo e senza scrupoli. Allora, Malerba mutò registro e ci fornì una nuova chiave di lettura del mondo alla fine del secondo millennio.
Uscirono «La superficie di Eliane» ('99) che proseguiva il dibattito di sentimenti e passioni inaugurato da «Il fuoco greco» del '90, ma soprattutto «Il circolo di Granada» ('02), «Ti saluto filosofia» ('04) e «Fantasmi romani» ('06).
Ecco l'esito finale di un'attività letteraria che non si era mai concessa alle ripetizioni e alle riscrizioni, ma solo a quel Giano bifronte dell'ultimo libro che osserva con il cinismo della saggezza le due facce della  realtà: l'ipocrisia e il peccato quale si presenta non nell'empietà religiosa ma nell'insensatezza del mondo condannato a ridersi addosso senza vergogna. La sua lezione di vita resta confitta in questa beffa che ci portiamo dentro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

2commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

SPORT

Moto

Travolto dopo l'incidente, paura per Federico Caricasulo

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SOCIETA'

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti