13°

23°

cultura

Tesori d'arte dall'abbazia di Montserrat

Al Forte di Bard (Aosta) fino al 2 giugno capolavori di Caravaggio, Tiepolo, Dalì, Picasso e altri maestri di ogni tempo

Il "San Girolamo" di Caravaggio
Ricevi gratis le news
0

 

Basterebbe il San Gerolamo di Caravaggio per sancire l’importanza di una collezione e convincere alla visita di una mostra che vede trasferiti, per la prima volta, i tesori dell’Abbazia catalana di Montserrat su un’altra similare altura che è quella del Forte di Bard (Aosta) fino al 2 giugno. Sono 100 opere scelte da una raccolta costituita nel tempo grazie a generose donazioni di mecenati devoti alla «moreneta», la Madonna bruna del monastero. C’è una serie di singolari e provvidenziali coincidenze che ha permesso la realizzazione di questa rassegna nata dall’incontro tra Gabriele Accornero, (consigliere del Forte di Bard e curatore dell’esposizione insieme a Josep de C. Laplana, direttore del Museo di Montserrat), padre Enzo Bianchi, priore di Bose e l’abate di Montserrat. Rari e preziosi capolavori si susseguono, dal periodo romanico fino alle Avanguardie del XX secolo. Una scultura in pietra di Madonna col Bambino databile al XII secolo, ricorda l’antica storia dell’edificio, fondato nell’XI secolo, distrutto dalle truppe napoleoniche nel 1811 e in seguito ricostruito. Del periodo rinascimentale è particolarmente significativa la «Natività della Vergine» di Pedro Berreguete, uno dei massimi esponenti della rinascenza spagnola, dai chiari influssi fiamminghi e ricordato per aver lavorato in Italia ai ritratti dello studiolo nel Palazzo Ducale di Urbino. Il Manierismo è degnamente rappresentato dall’elegante «Sacra Famiglia» di Marco Pino che unisce alla monumentalità michelangiolesca la grazia di Raffaello. Del Seicento, oltre al già citato San Girolamo di Caravaggio, perfetta icona per un luogo di contemplazione e preghiera, si trovano, tra gli altri, un ritratto attribuito a Luca Giordano, una Madonna del Solimena, una Sacra Famiglia del Cignaroli. Nel ‘700 ecco la raffinata, ariosa «Allegoria per la nascita di Francesco I d’Austria» di Giambattista Tiepolo. La sezione del «Realismo e modernismo» si concentra soprattutto sugli autori spagnoli che ricalcano nello stile i contemporanei francesi rappresentati dagli Impressionisti quali Sisley, Monet, Degas con i noti paesaggi e un originale ritratto di «Vecchia seduta» di Pissarro, in un insolito impasto materico e d’una sensibilità alla Rembrandt che peraltro è qui presente con due stampe. Grande spazio è dato all’arte catalana della fine del XIX e inizi XX secolo, dove si nota una chiara dipendenza dai modelli espressivi di Toulouse-Lautrec, come in Claudi Castelucho Diana e nei disegni a carboncino di Isidre Nonell, oppure una traduzione personale dell’Espressionismo in Joachim Mir che passa da opere in stile Fauves ad altre, quali «Un povero bambino», dove ricorda le dissolvenze dolenti di Munch, pur senza quegli apici di angoscia. Tra tanti paralleli catalani dell’arte francese si arriva poi a Rouault con la sua «Salomé», quindi alla Goncharova, Juan Gris, Metzinger, Mirò, Tàpies. Sosta a parte meritano i due grandi spagnoli del XX secolo, ovvero Picasso e Dalì. Il «vecchio pescatore» e «Il chierichetto» di Picasso sono stati realizzati all’età di 14-15 anni e danno la misura della genialità dell’artista, non solo per l’abilità tecnica, ma anche per la capacità di penetrazione psicologica e la forza espressiva. Di lui abbiamo anche «Il picador» e «La ronda della pace» dedicata all’abate di Montserrat. Di Salvador Dalì invece, a parte la composizione cubista originata dalla frequentazione di Picasso a Parigi, sono due ritratti, di cui quello intensissimo del padre mentre scrive, realizzato a carboncino su carta. Vi è poi una sezione dedicata alle opere grafiche, la cui tematica è prevalentemente religiosa o circonfusa da ispirazione poetica. Spiccano la «Visione di Isaia» di Chagall, l’ «Invocazione» di Marino Marini e «Sunt lacrimae rerum» di Georges Rouault, un vero e proprio Miserere visivo, dove il segno sembra incidere nel dolore fino in fondo, fino alla luce che è dietro, oltre l’umanità prostrata.C’è comunque in tutte queste opere un comune denominatore, un fil rouge mistico, un crescendo interiore, una tenerezza che abbraccia lo sguardo sulle cose e sul mondo, sulle cose del mondo. Dalla Madonna del XII secolo fino al segno nero di Hartung, dalla riflessione meditativa di San Girolamo agli uccelli di Braque, il segno di pennello o di matita va dalla profondità dell’anima allo slancio celeste. Per toccare il cielo e il divino forse bisogna salire a Montserrat, al Forte di Bard, oppure semplicemente fermarsi a contemplare opere d’arte. Insieme ai migliaia di volumi della Biblioteca abbaziale, per una collezione mai luogo fu più adatto di questo, mai preghiera più perfetta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

OGGi

Gli Stones a Lucca: mandateci le vostre foto

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

serie B

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia Foto Video

Vittoria preziosa per i crociati, che salgono a 9 punti. Lucarelli fra i migliori in campo. Per i padroni di casa è la prima sconfitta

8commenti

VENEZIA-PARMA

"Una vittoria meritata sul piano del carattere": il video-commento di Grossi

3commenti

calcio

Tommaso Ghirardi torna allo stadio: segue il Brescia con Cellino

L'ex presidente del Parma è tornato al Rigamonti per la prima volta dopo il crac

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

MONTAGNA

E' stato trovato il fungaiolo disperso nel Bardigiano

Il 72enne è stanco ma in buone condizioni di salute

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

CALESTANO

Operaio punto da calabrone si sente male a Marzolara: il 118 manda anche l'elicottero Foto

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

1commento

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

4commenti

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

FUMETTI

La fine di Rat-Man: addio alla serie non all'eroe Foto

Ortolani: "La sfida per me sarebbe inventare un altro personaggio"

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

5commenti

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

APPENNINO REGGIANO

Scalatore precipita dalla Pietra di Bismantova: 24enne a Parma in gravi condizioni

TERREMOTO

Ancora una forte scossa a Città del Messico: i palazzi oscillano

SPORT

Tennis

San Pietroburgo, Fognini è in finale

MOTOMONDIALE

Aragon, impresa del Dottore: Valentino Rossi fa il terzo tempo, pole di Vinales

SOCIETA'

IL DISCO

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

PARMA

Dalla "musica nera" degli States alla lirica da brividi: una serata con Brunetto e i fratelli Campanini Video

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery