19°

34°

Cultura

I tre artisti "maledetti" del caffè Rosati

Angeli, Festa, Schifano al Sipario. In mostra le tematiche più note dei protagonisti della Pop Art italiana

I tre artisti "maledetti" del caffè Rosati

Opera di Mario Schifano

Ricevi gratis le news
0

 

Sono "Gli indimenticabili di Piazza del Popolo»: Franco Angeli, Tano Festa e Mario Schifano. Nomi che hanno delineato la storia dell’arte contemporanea degli anni Sessanta con la loro Pop Art intrisa di citazionismo culturale, strettamente segnato dalla tradizione storico artistica italiana ed europea. La mostra, presentata alla Galleria Il Sipario di Strada Cairoli, riprende le tematiche più celebri del trio che si riuniva al caffè Rosati, in piazza del Popolo, a Roma, frequentato da Pier Paolo Pasolini, Renato Guttuso, Giuseppe Ungaretti e Alberto Moravia, quest’ultimo particolarmente affascinato dalla ricerca dei giovani pittori romani. In quella stessa piazza il gruppo esponeva alla galleria La Tartaruga di Plinio de Martiis. Nasce la «Scuola di Piazza del Popolo» a cui aderiscono anche Giosetta Fioroni, Umberto Bignardi, Sergio Lombardo, Cesare Tacchi, Renato Mambor, Mario Ceroli creando una vicenda ben definita nel panorama non solo romano. Angeli, Festa e Schifano all’inizio degli anni Sessanta, subita la fascinazione «popolare» statunitense, declinano la matrice pop attraverso tecniche e soluzioni differenti, concordi con la sensibilità di ciascuno e danno forma ad una scrittura liberamente «fredda», tesa a riproporre l’iconografia culturale e popolare presa alla televisione, alla fotografia, alla stampa, alla vecchia e nuova simbologia politica, servendosi delle moderne tecniche di produzione e diffusione delle immagini. Utilizzano proiettore, fotografia, stencil, video, vernici industriali mettendo in gioco modo e mezzi della produzione anche se una visione personale, che affonda le radici nel dna dell’arte italiana, è sempre presente così da diventare elemento di differenziazione rispetto alla Pop americana. Una «Pop Art» sui generis, dunque, di matrice culturale, delinea quel linguaggio definito «Popular» e non Pop ad indicare con più forza le caratteristiche nazionali. «Dovevo fare i conti con Leonardo e Michelangelo» diceva Tano Festa. Così se Schifano riflette sull’esperienza artistica passata guardando alla velocità ed immediatezza di una connessione costante (così la televisione presente nelle sue opere dagli anni ettanta in poi), Angeli scommette sui simboli, creando una sorta di sospensione con le sue garze che «velano» l’immagine, allontanandole dal significato iconologico.Festa crea simulacri che paiono riflettere l’identità privata e nel contempo la storia della cultura di riferimento sviluppando in alcuni casi una sorta di «metafisica« dell’oggetto. Le opere in mostra dei tre artisti vanno dagli anni Sessanta agli anni Ottanta con «Vulcano inquieto» di Schifano, dell’86, e «Persiana» di Tano Festa, dell’85. Fino al 29 aprile.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biciclette e corsie per gli autobus: il «carosello» dei segnali stradali

la curiosità

Biciclette e corsie per gli autobus: il «carosello» dei segnali stradali

2commenti

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Arriva Guidolin ed è festa

SPECIALE PARMA

L'ultima B: arriva Guidolin ed è festa

di Alberto Dallatana

Lealtrenotizie

Alessio Turco guardato a vista

Dopo il suicidio del padre

Alessio Turco guardato a vista

Una ipovedente

Tombino rimosso: ferita una donna

BAZZANO

71enne morì a Villa Matilde: infermiere rinviato a giudizio

FURTO

Gettano le monete e le rubano la borsa

La storia

Chiara, volontaria nell'orfanotrofio che la accolse

ALBARETO

Montegroppo, tre battesimi in un giorno. Come 90 anni fa

Nuove tendenze

Chef a domicilio: la cena è servita

Animali

Con Fido a fare la spesa: ecco come comportarsi

IL CONCORSO

Ecco Lorena, Miss Parma 2017 Foto-cronaca

24enne, barista, viene da Borgotaro

Ospedale

Bimba di 8 mesi inala pezzo di peperoncino: intervento salvavita al Maggiore

La piccola, residente nel Reggiano, è stata operata da Maria Majori

1commento

parma

Schiaffi e pugni per rubare la borsetta a una 29enne: nigeriano arrestato

7commenti

baganzola

Terzo furto al Pronto Carni, in azione tre uomini dell'Est Video

1commento

pinzolo

Parma, prime indicazioni anti-Bari per D'Aversa Video

Dopo due amichevoli alcuni giocatori hanno dimostrato di essere già in forma

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

anteprima gazzetta

Perché il caso Turco fa ancora discutere

Allarme truffe anche al supermercato

montechiarugolo

Pronti a colpire, arrivano i carabinieri: ladri in fuga nei campi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Salso, l'avvenire non è dietro le spalle La risposta del sindaco

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Autostrade

Dal 1° agosto "pedaggio light" per le moto, il -30% in meno delle auto

1commento

Monte Argentario

La comandante dei vigili spara al figlio 17enne ucidendolo e poi si toglie la vita

SPORT

nuovi acquisti

Dezi: "Per me è importante avere la fiducia del Parma" Video

mondiali nuoto

Pazzesca Pellegrini, impresa in rimonta: è oro. "Vorrei fare la velocista" Foto

SOCIETA'

Spettacoli

Angelina Jolie rompe il silenzio su Brad Pitt Video

SONDAGGIO

Da bagolón a bagolone: come cambia il dialetto dei giovani

1commento

MOTORI

anniversario

Pajero One/Hundred, Mitsubishi festeggia il secolo di vita

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video