17°

Arte-Cultura

Il Fondo Paolo Tomasi nell'Archivio della Provincia

0

Comunicato stampa

In Provincia il Fondo Paolo Tomasi
La documentazione, donata dalla famiglia, entra a far parte dell’archivio dell’ente di piazza della Pace

 

Parma, 13 giugno 2008 – Da oggi nell’Archivio provinciale c’è un Fondo Paolo Tomasi: una rilevante mole di documenti collocati in una speciale “Sala della memoria”, a fianco della Sala Consiglio della sede della Provincia. La documentazione è stata donata alla Provincia dalla famiglia di Tomasi, figura davvero storica dell’Amministrazione provinciale: Paolo Tomasi iniziò infatti a lavorare in Provincia fin dalla nascita dell’ente, collaborando con Primo Savani, primo presidente eletto, e vi rimase per quarant’anni; dopo aver rivestito importanti ruoli,  dal 1974 assunse l’incarico di responsabile dell’Ufficio stampa e pubbliche relazioni, che mantenne fino a quando, nel 1991, andò in pensione.
Giornalista, uomo di profonda cultura e umanità, Tomasi, scomparso nel 2005, si è adoperato in un ruolo che solo recentemente ha trovato specifiche qualifiche professionali: curare le relazioni di un ente pubblico sovraterritoriale ha significato a lungo lavorare su tutti gli aspetti di relazione esterna dell’ente, dalla comunicazione istituzionale alla realizzazione di studi e pubblicazioni, dalle attività culturali alle attività degli organi di governo, anche in virtù di dimensioni organizzative che consentivano una partecipazione diretta alla vita dell’amministrazione.
La memoria di quell’attività appassionata è stata da Tomasi a lungo conservata in un archivio domestico, che la famiglia ha appunto scelto di donare alla Provincia di Parma: è nato così il Fondo Paolo Tomasi dell’Archivio provinciale.
“Paolo Tomasi è stato una figura storica dell’Amministrazione provinciale, e aver ricevuto in dono questo suo archivio, ricco di materiali preziosi, è per noi molto importante. Credo che questa sia un’operazione di rilievo per costruire la memoria della nostra provincia e anche per valorizzare le persone che le hanno dato tanto. E credo che sia anche un segnale per sottolineare un aspetto non secondario: riconoscere che l’Amministrazione provinciale ha avuto tra i propri dipendenti tante persone che non si sono limitate a svolgere il proprio ruolo professionale ma hanno saputo spendere affetto e passione per il territorio e per l’ente”, ha detto il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli. Alla cerimonia hanno partecipato i figli di Paolo Tomasi, Corrado e Angela, e la moglie Paolina Moretti. “Con questo fondo – ha commentato Angela Tomasi - noi riteniamo sia stata data la giusta collocazione al materiale raccolto da mio padre, permettendo che un rilevante patrimonio di idee e testimonianze fosse oggi recuperato e conservato in modo funzionale e organico per consentirne la fruizione. Esso rappresenta per noi non solo una donazione di atti che fanno parte della storia della Provincia, ma anche un modo per onorare la memoria di mio padre mantenendo vivo il suo ricordo”.
Tomasi è stato ricordato da Ivanoe Sensini, presidente della Provincia dal 1970 al 1975, e dalla responsabile dell’Archivio provinciale Lucia Pelagatti. “Non era solo una miniera di notizie e di informazioni, un archivio di fatti: era un uomo di profonda cultura”, ha detto Sensini, mentre Lucia Pelagatti ha citato le tante amicizie personali di Tomasi con figure del calibro di Treccani, Basaglia, Pizzinato, Tommasini. “Questa donazione – ha aggiunto la Pelegatti - sicuramente potrà fungere da stimolo sia per le ricerche degli studenti sia per gli studiosi, specie su temi come la Resistenza, la materia ambientale e la storia del nostro ente”.
Il fondo è stato illustrato nel dettaglio dall’archivista Franca Manzini: “Un archivio personale –ha osservato - è un’esperienza particolare. Le carte, i documenti, ci parlano di una persona. E io, anche se non ho avuto la fortuna di conoscere Tomasi, ho avuto modo di conoscerlo attraverso i suoi documenti: una persona notevole”.
 
Il Fondo Tomasi in dettaglio
Il fondo è articolato in quattro macro-sezioni: una libraria, composta da 209 volumi e caratterizzata da testi difficilmente reperibili non solo in commercio ma anche in biblioteca; una grafica, con bozzetti, originali e copie di manifesti di grande interesse; una fotografica con moltissime immagini di rilievo (tante, ad esempio, le foto dell’insediamento del primo presidente della Provincia e del primo Consiglio provinciale), e una archivistica.
I documenti conservati da Tomasi e relativi all’attività dell’ente (in particolare dal 1957 al 2004) sono stati riordinati e inventariati dall’archivista Franca Manzini: il tutto è stato organizzato in fascicoli e in serie sulla base dell’attività svolta da Tomasi nella gestione dell’Ufficio stampa e pubbliche relazioni della Provincia. Si tratta di 11 buste e 275 fascicoli, strutturati in 6 serie tematiche:
- Convegni, dibattiti, incontri, mostre, pubblicazioni, commemorazioni
- Comunicati stampa
- Opere d’arte, beni delle regge ducali
- Ospedale Psichiatrico di Colorno
- Assessorato provinciale Ambiente
- Immobili della Provincia.
Il Fondo intitolato a Paolo Tomasi è accessibile al pubblico. L’inventario sintetico del Fondo può essere consultato direttamente dal sito internet della Provincia, all’indirizzo www.provincia.parma.it/fondotomasi. La consultazione diretta dei documenti è possibile previo appuntamento con la responsabile dell’Archivio provinciale Lucia Pelagatti (tel. 0521/931.685, e-mail  l.pelagatti@provincia.parma.it).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Autobus

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

5commenti

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

IL FATTO DEL GIORNO

L'omicidio di Alessia Della Pia: Jella è libero in Tunisia, interrogazione in Parlamento

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

lega pro

Trasferta, crociati a Teramo in treno: ecco i convocati

Calcio

Derby, appello di Pizzarotti: "Sia una giornata di divertimento". Ai crociati: "I parmigiani credono in voi"

Il sindaco è intervenuto sul suo profilo Facebook

3commenti

meteo

Tra pioggia e arcobaleno in città, neve al Lago Santo Video

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

1commento

sorbolo

Danni alla parete del nuovo edificio: il sindaco sequestra i palloni

8commenti

elezioni 2017

Pellacini: "Sosterrò Scarpa". Critiche da Effetto Parma: "Vignali-bis"

10commenti

bologna

Aemilia, 7 imputati parmigiani al processo d'appello. La Procura generale vuole sentire Giglio

Bernini non è in aula 

1commento

MOTO

500 Miles: da Parma la 24 ore delle Harley

500 Miles: da Parmala 24 oredelle Harley

ordinanza

Niente alcol in lattine o bottiglie durante lo Street Food Festival

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

4commenti

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

FERRARA

I carabinieri cercano il killer Igor e trovano gli spacciatori

Mondo

Il Papa in Egitto: viaggio di unità e fratellanza Video

SOCIETA'

Fisco

"Amazon ha evaso 130 milioni"

USA

A Los Angeles un luogo per gli amanti del gelato Video

SPORT

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Formula 1

Gp di Russia, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche