-3°

Arte-Cultura

Il Fondo Paolo Tomasi nell'Archivio della Provincia

Ricevi gratis le news
0

Comunicato stampa

In Provincia il Fondo Paolo Tomasi
La documentazione, donata dalla famiglia, entra a far parte dell’archivio dell’ente di piazza della Pace

 

Parma, 13 giugno 2008 – Da oggi nell’Archivio provinciale c’è un Fondo Paolo Tomasi: una rilevante mole di documenti collocati in una speciale “Sala della memoria”, a fianco della Sala Consiglio della sede della Provincia. La documentazione è stata donata alla Provincia dalla famiglia di Tomasi, figura davvero storica dell’Amministrazione provinciale: Paolo Tomasi iniziò infatti a lavorare in Provincia fin dalla nascita dell’ente, collaborando con Primo Savani, primo presidente eletto, e vi rimase per quarant’anni; dopo aver rivestito importanti ruoli,  dal 1974 assunse l’incarico di responsabile dell’Ufficio stampa e pubbliche relazioni, che mantenne fino a quando, nel 1991, andò in pensione.
Giornalista, uomo di profonda cultura e umanità, Tomasi, scomparso nel 2005, si è adoperato in un ruolo che solo recentemente ha trovato specifiche qualifiche professionali: curare le relazioni di un ente pubblico sovraterritoriale ha significato a lungo lavorare su tutti gli aspetti di relazione esterna dell’ente, dalla comunicazione istituzionale alla realizzazione di studi e pubblicazioni, dalle attività culturali alle attività degli organi di governo, anche in virtù di dimensioni organizzative che consentivano una partecipazione diretta alla vita dell’amministrazione.
La memoria di quell’attività appassionata è stata da Tomasi a lungo conservata in un archivio domestico, che la famiglia ha appunto scelto di donare alla Provincia di Parma: è nato così il Fondo Paolo Tomasi dell’Archivio provinciale.
“Paolo Tomasi è stato una figura storica dell’Amministrazione provinciale, e aver ricevuto in dono questo suo archivio, ricco di materiali preziosi, è per noi molto importante. Credo che questa sia un’operazione di rilievo per costruire la memoria della nostra provincia e anche per valorizzare le persone che le hanno dato tanto. E credo che sia anche un segnale per sottolineare un aspetto non secondario: riconoscere che l’Amministrazione provinciale ha avuto tra i propri dipendenti tante persone che non si sono limitate a svolgere il proprio ruolo professionale ma hanno saputo spendere affetto e passione per il territorio e per l’ente”, ha detto il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli. Alla cerimonia hanno partecipato i figli di Paolo Tomasi, Corrado e Angela, e la moglie Paolina Moretti. “Con questo fondo – ha commentato Angela Tomasi - noi riteniamo sia stata data la giusta collocazione al materiale raccolto da mio padre, permettendo che un rilevante patrimonio di idee e testimonianze fosse oggi recuperato e conservato in modo funzionale e organico per consentirne la fruizione. Esso rappresenta per noi non solo una donazione di atti che fanno parte della storia della Provincia, ma anche un modo per onorare la memoria di mio padre mantenendo vivo il suo ricordo”.
Tomasi è stato ricordato da Ivanoe Sensini, presidente della Provincia dal 1970 al 1975, e dalla responsabile dell’Archivio provinciale Lucia Pelagatti. “Non era solo una miniera di notizie e di informazioni, un archivio di fatti: era un uomo di profonda cultura”, ha detto Sensini, mentre Lucia Pelagatti ha citato le tante amicizie personali di Tomasi con figure del calibro di Treccani, Basaglia, Pizzinato, Tommasini. “Questa donazione – ha aggiunto la Pelegatti - sicuramente potrà fungere da stimolo sia per le ricerche degli studenti sia per gli studiosi, specie su temi come la Resistenza, la materia ambientale e la storia del nostro ente”.
Il fondo è stato illustrato nel dettaglio dall’archivista Franca Manzini: “Un archivio personale –ha osservato - è un’esperienza particolare. Le carte, i documenti, ci parlano di una persona. E io, anche se non ho avuto la fortuna di conoscere Tomasi, ho avuto modo di conoscerlo attraverso i suoi documenti: una persona notevole”.
 
Il Fondo Tomasi in dettaglio
Il fondo è articolato in quattro macro-sezioni: una libraria, composta da 209 volumi e caratterizzata da testi difficilmente reperibili non solo in commercio ma anche in biblioteca; una grafica, con bozzetti, originali e copie di manifesti di grande interesse; una fotografica con moltissime immagini di rilievo (tante, ad esempio, le foto dell’insediamento del primo presidente della Provincia e del primo Consiglio provinciale), e una archivistica.
I documenti conservati da Tomasi e relativi all’attività dell’ente (in particolare dal 1957 al 2004) sono stati riordinati e inventariati dall’archivista Franca Manzini: il tutto è stato organizzato in fascicoli e in serie sulla base dell’attività svolta da Tomasi nella gestione dell’Ufficio stampa e pubbliche relazioni della Provincia. Si tratta di 11 buste e 275 fascicoli, strutturati in 6 serie tematiche:
- Convegni, dibattiti, incontri, mostre, pubblicazioni, commemorazioni
- Comunicati stampa
- Opere d’arte, beni delle regge ducali
- Ospedale Psichiatrico di Colorno
- Assessorato provinciale Ambiente
- Immobili della Provincia.
Il Fondo intitolato a Paolo Tomasi è accessibile al pubblico. L’inventario sintetico del Fondo può essere consultato direttamente dal sito internet della Provincia, all’indirizzo www.provincia.parma.it/fondotomasi. La consultazione diretta dei documenti è possibile previo appuntamento con la responsabile dell’Archivio provinciale Lucia Pelagatti (tel. 0521/931.685, e-mail  l.pelagatti@provincia.parma.it).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La festa di Natale del Bar Gianni

DADAUMPA

La festa di Natale del Bar Gianni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

4commenti

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

ANTEPRIMA GAZZETTA

I punti critici della Massese. La situazione una settimana dopo la morte di Giulia

tg parma

Via Spezia: rapina con coltello al centro scommesse

Un bottino di circa 1.500 euro

PARMENSE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: arrivano 55 milioni di euro

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

AGROINDUSTRIA

Accordo "salva granai" tra 100 pastifici, 85 molini e oltre 1 milione di imprese agricole

Resta fuori in polemica Coldiretti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

genova

Aggredisce una donna per rapinarla, "arrestato" dai boyscout

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Voci di dimissioni per Gattuso, il Milan smentisce

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento