12°

Arte-Cultura

Nobiltà dello stampare

Nobiltà dello stampare
0

Stefania Provinciali

Un grande progetto che affonda le radici nella storia della tipografia con riscontri nella contemporaneità. Ancora una volta Giambattista Bodoni è al centro di un evento dai diversi risvolti, conoscitivi e visivi, con la mostra «Il progetto tipografico del libro: Bodoni e i Tallone» che resterà aperta nella Sala Dante della Palatina fino al 31 agosto, accompagnata dalla presentazione, domani in occasione dell'inaugurazione, alle  16, nel Salone Maria Luigia, di due volumi ed un documentario, il tutto organizzato dalla Biblioteca Palatina e dal Museo Bodoniano, in collaborazione con Enrico Tallone. Interverranno Andrea De Pasquale, direttore della Palatina e del Museo Bodoniano, Luigi Balsamo e Massimo Gatta. Sarà presente Enrico Tallone. L’idea che ha animato i promotori è quella di documentare le diverse fasi del progetto editoriale, evidenziando le affinità di progettazione ed elaborazione della pagina tra Giambattista Bodoni ed i Tallone, tipografi-editori eredi del grande saluzzese. Saranno esposti per la prima volta eccezionali documenti bodoniani ritrovati, ovvero prove di stampa con annotazioni manoscritte, accostati ad altrettanto inediti studi e progetti tipografici dei Tallone del periodo parigino ed italiano, relativi a frontespizi e impaginazioni, affiancati dai relativi esiti editoriali finali delle edizioni fra cui quelle di Dante, Petrarca, Kempis, Tasso, impresse sia da Bodoni che da Tallone.Verrà presentato il Manuale Tipografico II di Alberto Tallone, dedicato all’impaginazione, ai caratteri da testo e ai formati, uscito a 190 anni da quello bodoniano, a 70 dall’inizio dell’attività in proprio di Alberto Tallone a Parigi e a 40 dalla sua scomparsa (Tallone Editore, Alpignano 2008). La giornata sarà inoltre l’occasione per proporre la visione del documentario «Il mestiere del libro» (Difgivi, Torino 2007), viaggio alla scoperta dell’affascinante mestiere del tipografo raccontato da Enrico Tallone all’interno della officina di famiglia. Per l’occasione è stato inoltre realizzato il quarto volume della collana Caratteri, edita dal Museo Bodoniano. Il volume, a cura di Andrea De Pasquale ed Enrico Tallone, presenta riproduzioni delle inedite prove di stampa e di composizione di frontespizi e pagine interne sia di Bodoni che di Alberto Tallone e dei suoi successori. «Questa iniziativa intende valorizzare non solo l’opera dello straordinario tipografo che operò a Parma, ma anche la tradizione bodoniana attraverso i Tallone, suoi ideali prosecutori. L’idea è stata quella di riprendere le linee programmatiche delle origini del Museo Bodoniano, in particolare i desideri del suo fondatore, Angelo Ciavarella, direttore della Biblioteca Palatina. Egli, nel 1966, promosse la realizzazione di una grandiosa mostra di edizioni talloniane: oggi siamo qui a ripercorrere l’iniziativa, esponendo per la prima volta inedite bozze di stampa bodoniane che illustrano le modalità di lavoro del grande maestro affiancandole a progetti di frontespizi e di testi dell’officina talloniana, insieme ad edizioni bodoniane e talloniane degli stessi autori - spiega Andrea De Pasquale -. L’iniziativa si inserisce in un ampio rilancio del Museo che vede da una parte la necessità di proseguire nella catalogazione e valorizzazione del patrimonio conservato così come si è fatto in questo anno, potenziando la struttura con laboratori didattici e con ricostruzioni di ambienti del mondo della tipografia. L’idea è quella di creare in prospettiva il primo Museo nazionale del libro in Italia». Enrico Tallone è oggi l’unico stampatore italiano, forse europeo, che usa ancora i caratteri mobili originali (insieme ai classici Caslon e Garamond c'è il Tallone, il carattere di famiglia disegnato dal padre nel 1949), pazientemente composti a mano. L’avo Alberto Tallone, erede di una dinastia di artisti, a trentaquattro anni aveva lasciato per passione un’avviata libreria antiquaria a Milano, scegliendo a Parigi il «mestiere faticosissimo dello stampatore su torchio». Già negli anni '50 è considerato tra i massimi stampatori del secolo e il suo atelier di rue des Tournelles è punto d’incontro di intellettuali e artisti. Maturata la decisione di rientrare in Italia, ad Alpignano, in provincia di Torino, il 15 ottobre 1960, viene inaugurata la nuova officina tipografica, alla presenza di Luigi Einaudi. Dopo la scomparsa di Alberto Tallone, nel 1968, la moglie Bianca decide di continuare l’attività, insieme ai figli Aldo, abile tipografo prematuramente scomparso, ed Enrico. E' quest’ultimo a sottolineare cosa significa continuare una scuola nel mondo contemporaneo: «Il primato della tipografia sta esclusività del segno originale, significa interpretare un testo, renderlo unico; il testo diventa allora qualitativamente imbattibile. Il valore di Bodoni e Tallone sta nella loro chiarezza e luminosità, nell’aver dato forma al pensiero» Un’alchimia straordinaria, questa, capace di mettere il lettore a contatto con l’autore, o meglio, col suo pensiero scritto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Cafè: vestiti anni '50

Pgn feste

Hub Cafè: vestiti anni '50 Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

CALCIO

A Salò un Parma affamato

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

Lesioni

Borgotaro, carnevale insanguinato

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Parma

Concerto benefico con Frisina e il coro di Roma: coda per entrare in Duomo

Evento per i 10 anni dell'Hospice delle Piccole Figlie e per ricordare il vescovo Bonicelli, scomparso nel 2009

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

carabinieri

Inseguimento a Vicofertile, recuperato bottino da 15mila euro Video

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Appennino reggiano

Scontro fra moto: intervengono due elicotteri, un ferito grave portato a Parma 

L'altro motociclista è stato portato a Baggiovara (Modena)

SQUADRA MOBILE

Nigeriane costrette a prostituirsi: arrestata donna complice del racket

Dalle indagini, il racconto dell'odissea delle ragazze reclutate in Africa

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

5commenti

ITALIA/MONDO

loreto mare

I furbetti del cartellino sono stati traditi dai loro telefonini

Padova

Curava le pazienti con "orgasmi terapeutici": medico condannato

1commento

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia