Arte-Cultura

Storia e memoria - 28 maggio

1

Storia e Memoria   - di Carletto Nesti


“ANNIVERSARI DI OGGI”
Foglio periodico - Anno VI - N. 484 - Edizione di Giovedì 28 Maggio  2009
28 MAGGIO
* Selezione di anniversari, ricorrenze, eventi e personaggi legati alla giornata *


Santi cattolici:

Solennità dell’Ascensione, Santa Maria Anna di Gesù de Paredes (*),
Sant' Emilio Martire, San Felice Martire, San Feliciano Martire, San Gemiliano martire, San Germano di Parigi Vescovo, San Luciano Martire, San Priamo Martire, San Senatore di Milano Vescovo, Santa Ubaldesca Taccini, Beato Luigi Biraghi Sacerdote, Beato Lanfranco di Canterbury, Beato Lodovico Pavoni Sacerdote, Beata Maria Bartolomea Bagnesi Domenicana, Beati Antoni Julian Nowowiejski e compagni Martiri dei nazisti, Serva di Dio Maria Costanza Panas Clarissa.

Eventi:

   28 Maggio 585 a.C.: Avviene l’eclissi solare, come predetto da Talete (**).
1503: Viene firmato il trattato della pace eterna tra Scozia e Inghilterra.
1588: L'Armada spagnola, con 130 navi e 30.000 uomini, salpa da Lisbona.
1937: Viene inaugurato il Golden Gate Bridge a San Francisco, California.
1940: Seconda guerra mondiale: Il Belgio si arrende alla Germania.
1974: Brescia, strage in Piazza della Loggia.
1980: Milano, le BR uccidono Walter Tobagi, giornalista del Corriere d.S. 
1999: Termina il restauro dell'ultima cena di Leonardo da Vinci.

Morti:

1357: Re Afonso IV del Portogallo
1805: Luigi Boccherini, musicista
1849: Anne Brontë, scrittrice britannica (n. 1820)
1971: Audie Murphy, eroe di guerra ed attore statunitense (n. 1924)
1972: Re Edoardo VIII del Regno Unito


(*) Santa Maria Anna di Gesù de Paredes
(Quito, Equador, 1618 – ivi, 26 maggio 1645)


S. Maria Anna di Gesù nacque a Quito (nell’odierno Ecuador, all’epoca dominio del Perù) il 31 ottobre 1618. Era una bella bambina sudamericana, ottava figlia del nobile di Toledo Capitano Don Girolamo Paredes y Flores.

Venne educata cristianamente: il gesuita P. Juan Camacho rimase più volte meravigliato dall’intelligenza e dalla comprensione dei misteri divini della straordinaria fanciulla. Dormiva poco, costruiva in giardino altari emulando le cerimonie religiose e un giorno cercò di convincere alcuni coetanei ad andare in missione con lei a convertire i pagani.

Raccomandava spesso ai familiari la recita del S. Rosario.

Marianna aveva pochi anni quando conobbe il dolore della perdita di entrambi i genitori e venne affidata agli zii che vivevano fuori città. Fece la Prima Comunione, eccezionalmente, all’età di otto anni e, a partire dai dodici, poté comunicarsi quotidianamente. Molti del villaggio erano invidiosi e le proteste arrivarono persino al vescovo con grande pena di Marianna.

Per la sua educazione si pensò al convento di S. Caterina da Siena, ma ci furono alcuni impedimenti che lei vide come una contraria volontà divina a tale progetto.
Decise che sarebbe rimasta in famiglia, consacrandosi al Signore per il bene dei suoi concittadini. Il confessore, Padre Monosalvas, convinse i parenti ad accettare tale decisione.

Tornò a vivere in città, presso una sorella sposata che le mise a disposizione alcune stanze appartate della casa. Professò privatamente i voti di povertà, castità e obbedienza, indossando un abito scuro simile a quello dei gesuiti. La sua giornata trascorreva secondo uno schema stabilito dal confessore: cinque ore di preghiera, letture spirituali e lavori domestici (tipo la tessitura) il cui ricavato era destinato ai poveri che riceveva in casa quotidianamente.

Questi erano da lei lavati, vestiti e all’occorrenza curati, con umiltà e senza ostentazione. Ai bimbi, soprattutto agli indios, insegnò a leggere, spesso la vita dei santi, a scrivere, cantare e suonare. Marianna suonava bene la chitarra e il piano. Lasciava la casa solo per partecipare alla Messa quotidiana.

Rispettava lunghi digiuni durante i quali il suo unico nutrimento era l’Eucaristia. Secondo l’abitudine dei tempi usava inoltre alcuni strumenti di penitenza. Il Signore la ricompensò con doni mistici: leggeva i cuori, cadeva in estasi, faceva delle profezie. A ventuno anni, il 6 novembre 1639, fu accolta nel Terz’Ordine Francescano che ben si addiceva al suo spirito di rinuncia.
 
Marianna nutriva una particolare devozione per la Santissima Trinità, per lo Spirito Santo, per la Passione e Morte di Gesù e per la Madonna di Loreto. Amava molto pregare pensando alla S. Casa di Nazareth e all’Annunciazione di Nostro Signore. La sua era una preghiera interiore, secondo la spiritualità ignaziana.

Nel 1645 Quito fu colpita prima da un terremoto, che uccise circa duemila persone, poi da una terribile epidemia. Era la quarta Domenica di Quaresima quando nella Chiesa dei gesuiti Padre Alonso de Rojas, suo confessore, offrì pubblicamente la vita per la salvezza del paese. Marianna, che era seduta davanti al pulpito, alzandosi dichiarò che prendeva il suo posto, giudicando il ministero sacerdotale più importante. Da lì a poco si ammalò mentre le sciagure cessarono.

Aveva donato, a soli ventisei anni, la vita per la sua tanto amata città. La notizia si diffuse in un baleno e lo stesso sacerdote la presentò come una eroina. Il suo olocausto di carità era d’esempio a tutta la nazione.

Il Giglio di Quito morì il 26 maggio, giovedì dell’Ascensione. Ai solenni funerali seguirono molti miracoli ottenuti per sua intercessione mentre, nella memoria della gente, era impressa la sua umiltà straordinaria e il suo grado altissimo di devozione.

La giovane equadoregna venne beatificata nel 1853 da Papa Pio IX e canonizzata da Papa Pio XII il 9 giugno del 1950. E’ Patrona dell’Ecuador: il 30 novembre 1946, nel trecentesimo anniversario della morte, l’Assemblea Costituente la proclamò “Eroina Nazionale della Patria”.


(**) Talete di Mileto
(circa 635 AC - 543 AC)

Famoso filosofo, visse tra il VII e il VI secolo AC circa. Si tramanda dall'antichità che sia stato uomo di grande sapienza ed acume politico, tanto da essere annoverato tra i Sette Saggi della Grecia. La tradizione gli attribuisce la paternità dell'affermazione secondo la quale "l'acqua è principio di tutto".

Questa affermazione sarebbe rimasta un evento isolato nella storia se non fosse che molti membri di quella comunità cercarono col tempo sempre più spesso la causa delle cose, di tutte le cose, nei principi e nell'argomentazione razionale piuttosto che nella Magia o nel Mito. Gli uomini più illustri si cimentarono in questo genere di argomentazioni, e fondarono scuole, e nell'insieme la collettività tenne in massima considerazione questo tipo di esercizio intellettuale, al quale diede il nome di filosofia. Per tale motivo Talete di Mileto è da sempre stato considerato il primo dei filosofi.

Di Talete gli antichi hanno anche detto: che doveva essere attribuita a lui la celebre affermazione "conosci te stesso",  che aveva dimostrato un teorema di geometria ancora oggi noto come Teorema di Talete, che le sue conoscenze astronomiche e matematiche fossero dovute agli insegnamenti degli scribi d'Egitto, dove per diversi anni soggiornò, che avesse calcolato la dimensione del sole e ne avesse prevista una eclissi, che avesse calcolato l'altezza delle piramidi per mezzo della loro ombra mettendola in rapporto con l'ombra proiettata da un metro campione, che fosse stato il maestro di Anassimene e conseguentemente fondatore della scuola dei filosofi ionici o naturalisti, i quali per primi indagarono la causa di tutte le cose (quello che noi oggi chiamiamo realtà) per mezzo di principi materiali.
 
A Talete è stata attribuita anche la divisione dell’anno in quattro stagioni e 365 giorni, nonché la previsione di solstizi ed equinozi, e di un eclisse di Sole. Egli supponeva che la Terra galleggiasse sulle acque dell’oceano come una barca, e che le sue oscillazioni causassero terremoti.

 


Storia e Memoria – 28 Maggio 2009 (Thanks to: Daniele Bolognini, Santi e Beati, Wikipedia)

Storia e Memoria .484
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • elio belli

    29 Maggio @ 08.56

    Carlo come sempre,fai e segui,molto bene,delle cose apprezzabilissime,e come sai,ti voglio tanto bene,ciao ELIO

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Lega Pro

Oggi Parma-Bassano

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery