-3°

mostre

Etruschi bellezza e mistero

Sculture in bronzo dal British Museum: un'occasione rara per ammirare capolavori dell'antica ed enigmatica civiltà

Etruschi bellezza e mistero
Ricevi gratis le news
0

Thomas Coke, futuro primo conte di Leicester, il 28 agosto 1712, all’età di 15 anni, insieme al suo precettore Thomas Hobart e al valletto Edward Jarret, partiva per il «grand tour» d’istruzione in Europa, che durava sei anni, toccava la Francia e l’Italia (compresa Parma) con lunghi soggiorni a Roma e a Firenze, dove scopriva la civiltà etrusca rimanendone affascinato tanto da promuoverne una intensificazione degli studi e porre le basi della moderna etruscologia. Ma tutta l’antichità romana, di cui l’Inghilterra si sentiva erede, l’ha notevolmente interessato tanto da commissionare ai più noti pittori dipinti e disegni ispirati all’antico, che si è portato in Inghilterra insieme a libri, manoscritti, opere d’arte e al ritratto che gli ha fatto Francesco Trevisani nel 1717. A Roma ha conosciuto anche altri inglesi illustri tra cui gli architetti Richard Boyle, promotore del ritorno al classicheggiante modello palladiano, e William Kent al quale affiderà la costruzione della splendida e importantissima dimora palladiana di Holkham Hall, in cui la famiglia vive dal 1750.
A Firenze ha incontrato altri personaggi di elevata cultura tra cui il ministro Filippo Buonarroti, della stessa famiglia di Michelangelo, col quale ha instaurato un rapporto di grande stima che è sfociato nel finanziamento da parte dello stesso Lord Coke della pubblicazione dell’edizione a stampa illustrata del manoscritto in latino dello scozzese Thomas Dempster «HetruriaRegalis» (1616-19) da lui acquistato da un antiquario fiorentino nel 1719. Un’impresa eccezionale e complessa, illustrata con 93 tavole riproducenti materiali collegabili agli etruschi e uscito nel 1726 col titolo «De Etruria Regali» con la dedica di Coke a Cosimo III.
Sulla spinta dell’interesse suscitato dalla pubblicazione, gli etruschi con la loro storia misteriosa e i loro simboli non facilmente decifrabili sono diventati materia di curiosità e interesse per tutta la cultura europea.
La scoperta a Holkham Hall dei disegni originali, delle lastre e di nuovi documenti hanno fornito l’occasione per organizzare a Cortona a Palazzo Casali (fino al 31 luglio) una mostra irripetibile per le preziose opere provenienti dall’Inghilterra, intitolata «Seduzione etrusca. Dai disegni di Holkham Hall alle meraviglie del BritishMuseum»; l’hanno curata Paolo Bruschetti, Bruno Gialluca, Paolo Giulierini, Suzanne Reynolds e Judith Swaddling come il fondamentale catalogo edito da Skira. La prima parte racconta l’incontro di Coke con la cultura dell’antica Roma, la sua passione per la storia testimoniata dall’acquisto di alcuni codici miniati tra cui «Ab urbe condita» di Tito Livio e di vari dipinti e disegni con episodi significativi quali «Tarquinio e Lucrezia» di Andrea Procaccini, «Cincinnato richiamato dal Senato» di Luigi Garzi, «Venere nella fucina di Vulcano esamina lo scudo di Enea» di Sebastiano Conca, nonché di una deliziosa statua in marmo di Carrara di Artemide della fine del secondo secolo dopo Cristo.
Numerosi gli altri fogli ad acquerello con scene storiche, riproduzioni vascolari, decorazioni parietali; disegni a sanguigna con statue romane, egizie, personaggi mitologici quali Castore e Polluce, Ercole con clava, cortei bacchici, sacrifici, vasi: tutto un mondo fatto rivivere. Le vestigia monumentali rimaste nel paesaggio hanno trovato cantori illustri in Claude Lorrain, Gaspar Van Wittel, Paolo Anesi, Jan Van Bloemen.
Il manoscritto secentesco di Dempster «HetruriaRegalis» e l’edizione fiorentina a stampa «De Etruria Regali» aprono la splendida sezione etrusca di una quarantina di opere provenienti dal BritishMuseum con alcuni sommi capolavori affiancati da altri concessi dai musei italiani, iniziando dalla celeberrima «Chimera d’Arezzo» dell’inizio del IV secolo a. C., caratterizzata dalla perfezione tecnica nella fusione del bronzo e da un linguaggio che risente della classicità greca. Alla metà del II secolo a. C. risale l’«Arringatore», statua ad altezza naturale che col suo pacato e solenne atteggiamento rivela contatti coi modelli romani. Dello stesso periodo è il simpatico e realistico «Putto Graziani» che, seduto per terra, con una manina tiene per la coda un uccello con le ali aperte. Due stele funerarie in pietra del VI secolo a. C. racano l’immagine di un guerriero con lancia e ascia, simboli dell’autorità politica e religiosa.
Alla plastica votiva è legata una statuetta in bronzo (III secolo a. C.) che tiene in mano una coppa, dedicata a una divinità della zona senese, così come al dio Silvano è dedicato l’agile giovane (400 a. C.), nudo come il rigido kuros di un secolo prima e come la fanciulla che reggeva un incensiere. Integro, invece, è ancora un incensiere decorato con animali e uccelli retto sulla testa da un fanciullo che versa libagioni.
Altre teste modellate con finezza di lineamenti reggono vasi e brocche. E poi le coppe e le anfore a figure nere, orecchini in oro, fibbie, tripodi a verghette con figure umane: una parata di reperti di straordinaria bellezza che rendono la rassegna autenticamente «seducente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Itis Berenini

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

REGIONE

Ambiente e problemi idrogeologici: 55 milioni di euro per Parma e Colorno

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

Il giovane aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

7commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento