14°

mostre

Etruschi bellezza e mistero

Sculture in bronzo dal British Museum: un'occasione rara per ammirare capolavori dell'antica ed enigmatica civiltà

Etruschi bellezza e mistero
0

Thomas Coke, futuro primo conte di Leicester, il 28 agosto 1712, all’età di 15 anni, insieme al suo precettore Thomas Hobart e al valletto Edward Jarret, partiva per il «grand tour» d’istruzione in Europa, che durava sei anni, toccava la Francia e l’Italia (compresa Parma) con lunghi soggiorni a Roma e a Firenze, dove scopriva la civiltà etrusca rimanendone affascinato tanto da promuoverne una intensificazione degli studi e porre le basi della moderna etruscologia. Ma tutta l’antichità romana, di cui l’Inghilterra si sentiva erede, l’ha notevolmente interessato tanto da commissionare ai più noti pittori dipinti e disegni ispirati all’antico, che si è portato in Inghilterra insieme a libri, manoscritti, opere d’arte e al ritratto che gli ha fatto Francesco Trevisani nel 1717. A Roma ha conosciuto anche altri inglesi illustri tra cui gli architetti Richard Boyle, promotore del ritorno al classicheggiante modello palladiano, e William Kent al quale affiderà la costruzione della splendida e importantissima dimora palladiana di Holkham Hall, in cui la famiglia vive dal 1750.
A Firenze ha incontrato altri personaggi di elevata cultura tra cui il ministro Filippo Buonarroti, della stessa famiglia di Michelangelo, col quale ha instaurato un rapporto di grande stima che è sfociato nel finanziamento da parte dello stesso Lord Coke della pubblicazione dell’edizione a stampa illustrata del manoscritto in latino dello scozzese Thomas Dempster «HetruriaRegalis» (1616-19) da lui acquistato da un antiquario fiorentino nel 1719. Un’impresa eccezionale e complessa, illustrata con 93 tavole riproducenti materiali collegabili agli etruschi e uscito nel 1726 col titolo «De Etruria Regali» con la dedica di Coke a Cosimo III.
Sulla spinta dell’interesse suscitato dalla pubblicazione, gli etruschi con la loro storia misteriosa e i loro simboli non facilmente decifrabili sono diventati materia di curiosità e interesse per tutta la cultura europea.
La scoperta a Holkham Hall dei disegni originali, delle lastre e di nuovi documenti hanno fornito l’occasione per organizzare a Cortona a Palazzo Casali (fino al 31 luglio) una mostra irripetibile per le preziose opere provenienti dall’Inghilterra, intitolata «Seduzione etrusca. Dai disegni di Holkham Hall alle meraviglie del BritishMuseum»; l’hanno curata Paolo Bruschetti, Bruno Gialluca, Paolo Giulierini, Suzanne Reynolds e Judith Swaddling come il fondamentale catalogo edito da Skira. La prima parte racconta l’incontro di Coke con la cultura dell’antica Roma, la sua passione per la storia testimoniata dall’acquisto di alcuni codici miniati tra cui «Ab urbe condita» di Tito Livio e di vari dipinti e disegni con episodi significativi quali «Tarquinio e Lucrezia» di Andrea Procaccini, «Cincinnato richiamato dal Senato» di Luigi Garzi, «Venere nella fucina di Vulcano esamina lo scudo di Enea» di Sebastiano Conca, nonché di una deliziosa statua in marmo di Carrara di Artemide della fine del secondo secolo dopo Cristo.
Numerosi gli altri fogli ad acquerello con scene storiche, riproduzioni vascolari, decorazioni parietali; disegni a sanguigna con statue romane, egizie, personaggi mitologici quali Castore e Polluce, Ercole con clava, cortei bacchici, sacrifici, vasi: tutto un mondo fatto rivivere. Le vestigia monumentali rimaste nel paesaggio hanno trovato cantori illustri in Claude Lorrain, Gaspar Van Wittel, Paolo Anesi, Jan Van Bloemen.
Il manoscritto secentesco di Dempster «HetruriaRegalis» e l’edizione fiorentina a stampa «De Etruria Regali» aprono la splendida sezione etrusca di una quarantina di opere provenienti dal BritishMuseum con alcuni sommi capolavori affiancati da altri concessi dai musei italiani, iniziando dalla celeberrima «Chimera d’Arezzo» dell’inizio del IV secolo a. C., caratterizzata dalla perfezione tecnica nella fusione del bronzo e da un linguaggio che risente della classicità greca. Alla metà del II secolo a. C. risale l’«Arringatore», statua ad altezza naturale che col suo pacato e solenne atteggiamento rivela contatti coi modelli romani. Dello stesso periodo è il simpatico e realistico «Putto Graziani» che, seduto per terra, con una manina tiene per la coda un uccello con le ali aperte. Due stele funerarie in pietra del VI secolo a. C. racano l’immagine di un guerriero con lancia e ascia, simboli dell’autorità politica e religiosa.
Alla plastica votiva è legata una statuetta in bronzo (III secolo a. C.) che tiene in mano una coppa, dedicata a una divinità della zona senese, così come al dio Silvano è dedicato l’agile giovane (400 a. C.), nudo come il rigido kuros di un secolo prima e come la fanciulla che reggeva un incensiere. Integro, invece, è ancora un incensiere decorato con animali e uccelli retto sulla testa da un fanciullo che versa libagioni.
Altre teste modellate con finezza di lineamenti reggono vasi e brocche. E poi le coppe e le anfore a figure nere, orecchini in oro, fibbie, tripodi a verghette con figure umane: una parata di reperti di straordinaria bellezza che rendono la rassegna autenticamente «seducente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

1commento

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

13commenti

Lealtrenotizie

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

2commenti

vigili

Sicurezza e giovani, Noè: "Nessun allarme" Video

Nel 2016 400 interventi del Nucleo antiviolenza per tutelare donne e minori

1commento

processo aemilia

Traffico di yacht e gruppi russi: quegli incontri a Parma della 'ndrangheta Tg Parma

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

il caso

Legionella, domani nuovo incontro pubblico alla Don Milani

1commento

Salute

Studio Efsa: 25mila morti all'anno in Europa per la resistenza dei batteri agli antibiotici

L'Italia è fra i Paesi più a rischio

Trasporto pubblico

Busitalia ha già un nome: Mauro Piazza

11commenti

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

1commento

langhirano

Camion ribaltato a Cascinapiano: Massese chiusa per due ore Foto

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

1commento

Lega Pro

Parma, che attacco sarà senza Baraye

COSMETICA

Davines, crescita in doppia cifra

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

FIDENZA

Crac Di Vittorio, primi rimborsi

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

7commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

Civitavecchia

Donna sparisce su una nave da crociera: fermato il marito

BIELLA

Crolla la copertura di un pilastro, muore una bambina

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

5commenti

SPORT

RUGBY

Palazzani: "Sei Nazioni, un'emozione unica. Zebre: domenica c'è l'Ulster" Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

LA RIO in pillole

Nuova Kia Rio, lancio sabato 25: da 10.900 euro

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv