12°

Arte-Cultura

«Cuba? Una pianura padana scomparsa»

«Cuba? Una pianura padana scomparsa»
0

Il nuovo romanzo di  Davide Barilli, «Le cere di Baracoa» (edito da Mursia) -   che viene  presentato alle 18 di oggi nella Sala delle Feste di Palazzo Sanvitale, a cura del Mup, da Guido Conti, Lucio Lami, ex inviato di  guerra e esperto di vicende cubane e  dal critico Giuseppe Marchetti - è un libro che corre sul doppio binario del passato e del presente. Una storia a cerchi concentrici che racconta un enigma che trae origine nella Bassa Padana nei giorni cupi della guerra partigiana: due fratelli muoiono durante una rappresaglia. La scia di sangue varca l'Oceano, pesante bagaglio di due immigrati italiani. Condotto dalla voce di un misterioso narratore deciso a ritrovare i protagonisti di una resa dei conti che si è consumata dopo decenni, il lettore finisce immerso in una Cuba inedita e sconosciuta dove si incrociano personaggi reali e leggendari: dal campione di scacchi cubano Capablanca a un inedito e immaginario Italo Calvino bambino, da Errol Flynn a Magdalena Rovieskuya, la cantante lirica russa che scappò dalla rivoluzione dei bolscevichi per gestire un hotel nell'antica città di Baracoa; ma anche Gino Donè Paro, l'ex partigiano veneto che sbarcò sull'isola con Fidel Castro per liberarla dalla dittatura di Batista. E poi il bicicletero Barroso, il tapizero Orlando e tanti altri personaggi.
Si può definire questo libro un giallo?
«Solo  se intendiamo per giallo la presenza di un enigma che determina la vicenda narrata. Certo, la trama è  costruita intorno a una ricerca, un'indagine, ma slegata dal delitto iniziale che mette in moto il libro».
 Un delitto realmente accaduto, tra l'altro.
«Una storia vera che mi colpì molto, accaduta nella bassa mantovana. Un uomo torna dopo mezzo secolo per uccidere un suo coetaneo, poi si consegna ai carabinieri. Ecco perché dico  che è un giallo finto, in realtà è un libro di misteri, a partire dalle cere che danno il titolo al libro,  ma soprattutto è una storia di viaggi e destini. Più della vendetta, in realtà, a sconvolgermi è stato scoprire, sfogliando le carte processuali, che l'omicida si era  già  condannato preventivamente: la sua scelta di isolarsi in una foresta, in mezzo agli indios, per oltre trent'anni, in completa solitudine, prima di tornare, ormai vecchio, a compiere quella vendetta quasi sacrale a cui aveva pensato per tutta la vita, io la interpreto come una sorta di annullamento di sè».
 Hai mescolato  storie, fuori dai canoni tradizionali. La tua doppia natura di cronista giudiziario e di viaggiatore e conoscitore del Centro America, ha creato  il risultato di una storia intrigante di misteri, rivoluzioni mancate, di ideali e passioni. Ma perché hai scelto Cuba?
«E' un'isola dove tutto può accadere. Un luogo magico e terribile dove la vita è fatta di cose concrete, invenzioni quotidiane e fantasie che mi hanno fatto pensare al mondo padano di parecchi decenni fa, un mondo ormai divorato dall'omologazione.  La Bassa, a ben pensarci, ha un che di sudamericano, con le sue distese infinite e nebbiose che ricordano la pampa. Luoghi dove è facile perdersi.   È un imprinting che ho ritrovato, per certi versi,  a Cuba. Non certo nei luoghi  del turismo, ma nelle  aree periferiche, desolate, come la parte orientale dell’isola, quella che a Cuba  chiamano Palestina, una  zona depressa con città che si chiamano Moa, Banes o Mayarì, ma  ricca di umanità e di storie. Mi piace imbattermi, come accade in questa Cuba povera e allegra, in personaggi anomali, a volte assurdi, come il mio giocatore di scacchi sordomuto, oppure Barroso il bicicletero o certi inimitabili  vecchi guajiros che sanno stregarti per ore  con i  loro racconti».r.c. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutto quello che c'è da sapere sui nuovi antifurto per auto

consigli

Antifurti: come mettere al sicuro la proprio auto

Lealtrenotizie

Duc

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

2commenti

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

2commenti

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

8commenti

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

18commenti

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

1commento

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Raggi ha un malore, in ospedale per accertamenti

napoli

Furbetti del cartellino: blitz all'ospedale di Napoli, 55 arresti

1commento

SOCIETA'

india

La donna più pesante del mondo ha perso 50 kg in 12 giorni

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

SPORT

motori

Formula 1, svelata la nuova Ferrari SF70H Foto

Calcio

Il Leicester ha esonerato Ranieri

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

A Ginevra 126 novità La guida