Cultura

La festa dopo la paura: la Palatina torna a vivere

Giovedì la riapertura a un anno e mezzo dal cortocircuito

La festa dopo la paura: la Palatina torna a vivere

La Palatina

0

Nel salone Maria Luigia tutte le sedie sono sopra i tavoli. Anche in questo luogo mozzafiato della Palatina si fanno le ultime pulizie prima dell’attesa riapertura della biblioteca, fissata per giovedì. Sono terminati i lavori per mettere l’edificio monumentale al sicuro. Ora c’è un nuovo impianto antincendio, sono stati cambiati tutti gli impianti elettrici. In più, la novità è che verranno risanati i sottotetti della Palatina, dove ci sono ancora le macerie risalenti ai bombardamenti del 1944. Questi grandi solai ospitano ancora le casse di legno che furono impiegate durante la prima e seconda guerra mondiale per portare i manoscritti in sicurezza. Dopo settanta anni i sottotetti verranno finalmente svuotati, mentre al piano di sotto, i tavoli si torneranno a riempire di studenti. Ora si festeggia, ma c’è stato un momento in cui la riapertura della biblioteca sembrava lontanissima. Il corto circuito, un anno e mezzo fa, «ferì» la galleria Petitot e mise a nudo i rischi di tutta la biblioteca. «Era l’ottobre del 2012, un pessimo momento, c’era stato il terremoto dell’Emilia, il ministero aveva prosciugato le sue casse - racconta la direttrice della Palatina, Sabina Magrini -. Non c’era la possibilità di avere aiuti immediati. Allora ho pensato: invece di stare ad aspettare i fondi, che sarebbero arrivati con quei tempi, muoviamoci con una raccolta fondi, tramite il Fai». «La delegazione del Fai di Parma - continua la direttrice - è stata molto vicino alla biblioteca. E allo stesso tempo la Fondazione Cariparma, la Camera di commercio, la Chiesi, L'Upi, la Cariparma, i Lions, i Rotary, l’Associazione mogli dei medici, e tutti i cittadini che hanno versato sul conto «Reopen Palatina».
Io sono molto grata a tutti loro, perché ci hanno dato quella liquidità che ha permesso di assegnare da subito gli incarichi di progettazione. Così, quando sono arrivati i fondi ministeriali della programmazione ordinaria e straordinaria, i progetti c’erano già». La spesa complessiva per riaprire la biblioteca è stata di circa 700.000 euro, di cui un quarto (il 24%) proviene dai privati e il restante dallo Stato. Sono stati eseguiti lavori per restituire alla città la sala di lettura che attira turisti da tutto il mondo, con manoscritti rari, da caveau, a disposizione dei lettori. Ma la Palatina è anche servizio di distribuzione monografie e periodici, prestito locale, interbibliotecario, con la possibilità di collegarsi alla rete wi-fi e scaricare e-book. Giovedì ci sarà la festa di riapertura, domenica inaugurerà, per l’occasione, la mostra «Hebraica Parmensia», con frammenti di antichi manoscritti ebraici recentemente scoperti nell’Archivio di Stato , affiancati ai più significativi manoscritti ebraici conservati in Palatina. Per tutti i visitatori ci sarà una novità: la biblioteca rimarrà aperta anche al venerdì pomeriggio, nei mesi di giugno e il primo venerdì di luglio. E ogni sabato mattina sarà sempre aperta la parte monumentale, per chi vorrà venire a vedere e riappropriarsi di questo «luogo del cuore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

6commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

3commenti

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

modena

Parte il progetto dello chef Bottura: ogni lunedì a cena 60 persone in difficoltà

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti