12°

Arte

I cinquanta capolavori di Morandi

Cinquant'anni fa moriva l'artista. Una collezione di grande prestigio alla Fondazione Magnani Rocca

I cinquanta capolavori di Morandi
0

Il 18 giugno di cinquanta anni fa moriva a Bologna Giorgio Morandi, uno dei più grandi artisti del Novecento, celebre per le sue bottiglie e per la vita priva di clamori, come le sue raffinatissime opere. Luigi Magnani, il signore della Villa dei Capolavori di Mamiano, lo aveva conosciuto nel 1941 a Salsomaggiore; da quell’incontro ebbe origine la collezione dei cinquanta Morandi della Fondazione Magnani Rocca. Vi sono rappresentati tutte le tecniche e i soggetti morandiani; diciassette sono i dipinti a olio, cinque gli acquerelli, otto i disegni, venti le incisioni: fra i dipinti sono presenti la «Natura morta» del 1918, capolavoro metafisico, idolo quotidiano di un tempo e uno spazio indefiniti, l’«Autoritratto» del 1925, dove una sicurezza calma, un’assenza di dramma traspaiono dalla figura del giovane pittore, dimesso ma consapevole come un artigiano antico; vi è persino un «unicum», gli Strumenti musicali, solenni nella loro semplicità, eseguito nel 1941 su richiesta di Magnani, e molti altri quadri con le nature morte - icone dell’arte novecentesca - con fiori, paesaggi, fino a un rarefatto dipinto del 1963 che, come i lavori grafici del medesimo periodo, mostra una ricerca di sintesi portata all’estremo. È noto come Morandi (nato a Bologna nel 1890) talora per Natale o Pasqua si presentasse ospite a Mamiano con una nuova tela ricevendo in cambio prelibati prodotti delle fattorie di Magnani; successivi scambi o acquisti presso l’artista e presso altri collezionisti portarono a un gruppo di completezza e livello assoluti.
Il mondo morandiano è costituito da oggetti di uso comune, tenuti nel suo studio in via Fondazza a Bologna in attesa di essere scelti e dipinti dal maestro. Morandi è stato definito un «regista di nature morte» perché individuava i suoi soggetti con cura, li predisponeva su un piano come veri protagonisti della scena, ricreando un’immagine, già presente nella sua mente, che a lungo osservava per poi dipingerla con tratti rapidi: le sue bottiglie sono quindi il pretesto di una ricerca più profonda, la ricerca dell’io e dei suoi cambiamenti nel tempo; l’oggetto, privato della sua luce (Morandi dipingeva all’interno i vetri per renderli opachi) e isolato dal contesto consueto, viene reso forma pura, capace di sprigionare l’essenza delle cose.
Il poeta francese Philippe Jaccottet individua nell’arte di Morandi una luce «ad un tempo interiore e distante» come un’«infinita pazienza»: è il segreto dell’opera d’arte, non c’è arte senza maturazione che chiede cura e attenzione. I colori morandiani sono quelli della Bologna della giovinezza del pittore, dagli ocra ai grigi, ai marroni nelle varie tonalità; sono le mura dei palazzi, sono i portici sotto cui passeggiava per recarsi in Accademia, dove insegnava Tecniche dell’incisione. Morandi vive a pieno la Seconda Guerra Mondiale, tragedia che lo porta a distaccarsi da una realtà inaccettabile: si chiude così nella sua arte, fatta di oggetti immutabili che mai potranno turbarlo. Si sposta di rado vivendo in solitudine nella casa di Bologna e in quella di Grizzana sui colli tosco-emiliani, accudito dalle sorelle Anna, Dina e Maria Teresa; fa coincidere i confini della sua arte di paesaggio con quegli scorci, visioni al di là di una finestra che lui rende personali, intime ma universali, a cogliere le forme più essenziali, pretesti per l’espressione dei suoi sentimenti. Nel libro Il mio Morandi del 1982, oltre a pubblicare il carteggio con l’amico, Magnani ne tratteggia la personalità, evidenziando come egli non abbia mai inteso appartenere ad alcuna corrente artistica dominante: «Sapeva che la sua pittura non poteva diventare popolare, perciò dipingeva per quei pochi che sentiva partecipi del suo mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Gazzareporter

La foto di un lettore: "Parco del Cinghio finito e mai aperto"

Soragna

Da sempre senza patente, maxi-multa a una 50enne

9commenti

Animali

Nasce la mutua per curare cani e gatti

Si chiama «Dottor Bau & Dottor Miao» e costerà 120 euro all'anno la nuova previdenza sanitaria privata degli amici a quattro zampe

FIDENZA

Lisca conficcata in gola: bambina all'ospedale

2commenti

Gazzareporter

Il sole "accende" i colori in Ghiaia

sert

"I minorenni? Usano la droga per calmarsi"

Parla la dirigente del Sert: "Oggi arrivano persone dalla vita apparentemente normale"

4commenti

gazzareporter

Furgone "incastrato" nel fossato tra Fugazzolo e Casaselvatica: foto

Milano

Meningite, 14enne grave: anche Signorelli dell'Università di Parma nella task force della Regione

SCUOLA

Traversetolo, in bagno solo all'intervallo

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery