Arte

I cinquanta capolavori di Morandi

Cinquant'anni fa moriva l'artista. Una collezione di grande prestigio alla Fondazione Magnani Rocca

I cinquanta capolavori di Morandi
Ricevi gratis le news
0

Il 18 giugno di cinquanta anni fa moriva a Bologna Giorgio Morandi, uno dei più grandi artisti del Novecento, celebre per le sue bottiglie e per la vita priva di clamori, come le sue raffinatissime opere. Luigi Magnani, il signore della Villa dei Capolavori di Mamiano, lo aveva conosciuto nel 1941 a Salsomaggiore; da quell’incontro ebbe origine la collezione dei cinquanta Morandi della Fondazione Magnani Rocca. Vi sono rappresentati tutte le tecniche e i soggetti morandiani; diciassette sono i dipinti a olio, cinque gli acquerelli, otto i disegni, venti le incisioni: fra i dipinti sono presenti la «Natura morta» del 1918, capolavoro metafisico, idolo quotidiano di un tempo e uno spazio indefiniti, l’«Autoritratto» del 1925, dove una sicurezza calma, un’assenza di dramma traspaiono dalla figura del giovane pittore, dimesso ma consapevole come un artigiano antico; vi è persino un «unicum», gli Strumenti musicali, solenni nella loro semplicità, eseguito nel 1941 su richiesta di Magnani, e molti altri quadri con le nature morte - icone dell’arte novecentesca - con fiori, paesaggi, fino a un rarefatto dipinto del 1963 che, come i lavori grafici del medesimo periodo, mostra una ricerca di sintesi portata all’estremo. È noto come Morandi (nato a Bologna nel 1890) talora per Natale o Pasqua si presentasse ospite a Mamiano con una nuova tela ricevendo in cambio prelibati prodotti delle fattorie di Magnani; successivi scambi o acquisti presso l’artista e presso altri collezionisti portarono a un gruppo di completezza e livello assoluti.
Il mondo morandiano è costituito da oggetti di uso comune, tenuti nel suo studio in via Fondazza a Bologna in attesa di essere scelti e dipinti dal maestro. Morandi è stato definito un «regista di nature morte» perché individuava i suoi soggetti con cura, li predisponeva su un piano come veri protagonisti della scena, ricreando un’immagine, già presente nella sua mente, che a lungo osservava per poi dipingerla con tratti rapidi: le sue bottiglie sono quindi il pretesto di una ricerca più profonda, la ricerca dell’io e dei suoi cambiamenti nel tempo; l’oggetto, privato della sua luce (Morandi dipingeva all’interno i vetri per renderli opachi) e isolato dal contesto consueto, viene reso forma pura, capace di sprigionare l’essenza delle cose.
Il poeta francese Philippe Jaccottet individua nell’arte di Morandi una luce «ad un tempo interiore e distante» come un’«infinita pazienza»: è il segreto dell’opera d’arte, non c’è arte senza maturazione che chiede cura e attenzione. I colori morandiani sono quelli della Bologna della giovinezza del pittore, dagli ocra ai grigi, ai marroni nelle varie tonalità; sono le mura dei palazzi, sono i portici sotto cui passeggiava per recarsi in Accademia, dove insegnava Tecniche dell’incisione. Morandi vive a pieno la Seconda Guerra Mondiale, tragedia che lo porta a distaccarsi da una realtà inaccettabile: si chiude così nella sua arte, fatta di oggetti immutabili che mai potranno turbarlo. Si sposta di rado vivendo in solitudine nella casa di Bologna e in quella di Grizzana sui colli tosco-emiliani, accudito dalle sorelle Anna, Dina e Maria Teresa; fa coincidere i confini della sua arte di paesaggio con quegli scorci, visioni al di là di una finestra che lui rende personali, intime ma universali, a cogliere le forme più essenziali, pretesti per l’espressione dei suoi sentimenti. Nel libro Il mio Morandi del 1982, oltre a pubblicare il carteggio con l’amico, Magnani ne tratteggia la personalità, evidenziando come egli non abbia mai inteso appartenere ad alcuna corrente artistica dominante: «Sapeva che la sua pittura non poteva diventare popolare, perciò dipingeva per quei pochi che sentiva partecipi del suo mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS