17°

32°

Libri

Basaglia, psichiatria come missione

«Le nuvole di Picasso», biografia scritta dalla figlia Alberta. L'avventura umana e intellettuale di un medico geniale e coraggioso

Basaglia, psichiatria come  missione
0

I baci bagnati dei matti, le loro goffe danze, gli abiti troppo stretti o troppo larghi, la confusione che cinguetta e la musica alta ad annullare l’ovatta del silenzio omertoso: una immagine forte, un ricordo di Alberta Basaglia scritto quando la narrazione di «Le nuvole di Picasso» volge al termine.
L’autrice è la figlia di Franco Basaglia, dal '69 al '71 direttore dell'ospedale psichiatric di Colorno, al quale pochi anni fa Oreste Pivetta ha dedicato una complessa e rispettosa biografia, dal titolo «Franco Basaglia il dottore dei matti», pubblicata da Dalai, una storia di vita declinata anche in storia sociale del Paese Italia e in storia della psichiatria e delle scienze dell’uomo. Anche Alberta scrive una biografia: è la storia di Franco Basaglia vista dalla figlia. E affida a «Le nuvole di Picasso», edito da Feltrinelli, il ritratto di suo padre Franco e di sua madre Franca Ongaro Basaglia, fine intellettuale, complice nella vita e nell’opera della missione dello psichiatra eponimo della legge 180 del 1978. Alberta da il là al libro con una pennellata di arancione, il colore del suo grembiule alle elementari quando dalla scuola Montessori di Padova si trasferisce a quella di Gorizia. La bambina è un campionario di stranezze: ad accompagnarla a scuola ragazze alla pari inglesi che si danno il cambio in continuazione; poi, il «buco in fondo agli occhi» una patologia che non le consente una visione corretta e la obbliga a tenere la testa piegata lateralmente; e ancora, il kilt scozzese e i maglioni sferruzzati dalla Franca, come la chiama l’autrice, quando gli scaffali dei supermercati cominiciano a riempirsi di abiti colorati con i bottoni di plastica.
Il «buco in fondo agli occhi» non ferma la vita della bambina e non la condiziona. Franco Basaglia parte dal presupposto che tutti debbano avere una possibilità nella vita. Quindi, non incatena la vita della figlia alla patologia dei suoi occhi. Ed ispirandosi allo stesso motivo ideale, apre il manicomio e libera i matti dalle catene dell’etichettamento. Sono anni densi di pensiero e di ricerca: Franco e Franca Basaglia hanno rapporti con gli intellettuali più vivaci del momento: studiano e rielaborano le opere dei maestri della scuola di Francoforte, di Sartre.
Sono gli anni Settanta, anzi è il 1968, quando in Italia viene tradotto e pubblicato Asylum, ricerca sociale e cronaca da una istituzione totale americana scritta da Erving Goffmann. I Basaglia sono ospiti all’ultimo piano del palazzo della Provincia di Gorizia alla quale fa capo il manicomio dove il dottore dei matti è direttore. Trascorrono le loro notti a scrivere, prendere nota, discutere, narrare di ciò che sta accadendo nel manicomio.
Lo ricorda, l’autrice. Il suo è un ricordo sorridente e leggero. Parole a presa diretta. Il libro riporta in modo personale alcuni passaggi colti anche nella biografia di Pivetta.
Un episodio fra tutti: il partigiano Franco Basaglia fugge per i tetti di Venezia. Sua madre gli urla di non saltare da un tetto all’altro perché potrebbe essere pericoloso. E Basaglia finisce in carcere.
E’ l’occasione per la nipote per dire della nonna borghese che mai dimentica la veletta ma che dimentica di indossare l’abito sotto il cappotto in occasione di una prima alla Fenice di Venezia. Ma tutti devono avere una possibilità e la signora sfoggia, ante litteram, la sottoveste, unico capo sotto al cappotto d’inverno, e la sfoggia nonostante la dimenticanza.
E’ anche l’occasione per l’autrice per dire dell’assonanza tra il carcere e il manicomio. Dall’istituzione totale carceraria Basaglia porta con sé la memoria dell’odore di sudore e urina, lo stesso odore che ritroverà dopo anni al manicomio di Gorizia.
Ad anni di distanza dalla scarcerazione dei matti, gli archivi veri e propri dei manicomi rappresenteranno un elemento fondamentale della scelta professionale di Alberta Basaglia, in linea con la tradizione familiare: dallo studio delle carte inizia la professione di psicologa.
Il libro è un tributo personale e sincero dedicato all’opera di uno dei più grandi e degni personaggi del Novecento italiano. Un uomo da ricordare con commosso orgoglio, per il suo concreto dono di alta civiltà.

Le nuvole di Picasso
   di Alberta Basaglia
   Feltrinelli, pag. 90, € 10,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

“Fame Reunion 2017”: il cast di “Saranno Famosi” sceglie ancora Salsomaggiore Terme

spettacoli

La reunion del cast di “Saranno Famosi” di nuovo a Salso. Grazie al crowdfunding

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Truffa ai danni di un'anziana

truffa

"Deve pagare la tassa rifiuti: lo dice la Ue": e si porta via 900 euro

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

incidente

Schianto tra tre auto e una moto in A1: grave motociclista

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

2commenti

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

università

Lo sfogo di Gallese: "Ecco l'ultimo paradosso del Miur: escludere i migliori"

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

1commento

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

18commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TORINO

Neonato abbandonato in strada, muore in ospedale

modena

Sniffano la "droga del diavolo" a una festa, due 30enni in coma

1commento

SOCIETA'

panama

E' morto Noriega, ex dittatore-presidente

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione