-2°

Arte-Cultura

Barilli: «Vi racconto Guareschi Chi lo odia, detesta la libertà»

Barilli: «Vi racconto Guareschi Chi lo odia, detesta la libertà»
1

Filiberto  Molossi
Si definisce, sorridendo, una «vecchia novità»: ma di vecchio, o peggio, antiquato,  ha ben poco. Non l’entusiasmo, ad esempio, che è ancora quello del ragazzino curioso di tutto: né il temperamento, lo stesso di sempre, che lui, prima o dopo la rivoluzione, non le ha mai mandate a dire, a costo di nuotare controcorrente, a costo di farsi dei nemici. Anche dove meno te li aspetti. «In tanti mi hanno consigliato di stare lontano da Guareschi: ma più mi dicevano di lasciare perdere, più mi veniva voglia di raccontarlo. Di raccontare la storia vera di questo incredibile anarchico monarchico, morto  a soli 60 anni,  massacrato da sinistra come da destra. Lo scrittore italiano più tradotto nel mondo che però ancora fa discutere, divide: anche se alla fine ha avuto ragione lui. Perché chi odia Guareschi odia la libertà».
Ne è  sicuro Francesco Barilli, regista ritrovato di 66 anni, che rievoca la vita di Giovannino Guareschi, «lo scrittore mai sorto» (come lo chiamarono i suoi, accecati, detrattori) inventore geniale di un mondo piccolo in cui parlavano persino i crocifissi, terra piatta dove i tramonti esplodevano violenti come un melodramma.
L’ironia e le osservazioni di «uno qualunque» che qualunque non lo era per niente, il prigioniero di guerra che non si inchinò ai nazisti (e vinse la fame con l’umorismo), il vignettista che non aveva paura di nessuno: ma anche il padre all’antica, il babbo-babbo che non si perdeva in smancerie eppure c’era sempre. Ci sono tutti questi Guareschi – e molti di più – nel documentario, 60 minuti di ricordi, interviste, filmati d’epoca, che Barilli proietterà stasera in Pilotta alle 21, con ingresso libero: un’anteprima nazionale a cui parteciperà anche Alessandro Haber, chiamato a leggere alcuni brani di Guareschi, e Eugenio Martani e Corrado Medioli che eseguiranno le musiche dell’Orchestra Cantoni.
«A sette anni andavo sull’argine del Po per vedere girare “Don Camillo”. Poi recentemente – spiega il regista - ho letto la biografia di Guido Conti: ho cercato di cogliere il Guareschi più autentico lavorando di sottrazione, ma trattandolo per il grande che era». E allora i banchi del  Maria Luigia, la casa in affitto in borgo del Gesso, il diario clandestino di un sopravvissuto all’odio.
E poi il «Candido», patria dell’anticonformismo, il bicarbonato a manciate e le notti insonni (ricordate anche da Giorgio Torelli) a scrivere e pensare, affannarsi e disegnare. Fino al successo planetario dei film, quando il cinema sbarcò a Brescello, tra comparse mancate e incassi stratosferici: e un Cristo che parla (in inglese con la voce di Orson Wells…), «idea geniale», come la definisce anche Roberto Campari.
Un gigante, Guareschi, sotterrato anzitempo dai partiti (la detenzione a San Francesco, in una cella «dove era sempre primavera») e malvisto dagli intellettuali: fenomeno di massa e di coscienza che rivive nel film (prodotto da Comune, Provincia, Banca Monte Parma, Fondazione Monte di Parma) che Barilli (in procinto di guidare la scuola di documentario che sorgerà nella nostra città) ha realizzato per Mup editore. Restituendo allo schermo un autore che poteva portare i suoi baffi a naso alto, capace di parlare agli uomini semplici, alla gente comune che nel giorno dell’addio non si dimenticò di dirgli grazie. A differenza di tanti altri, dai nomi altisonanti, che si girarono dall’altra parte, sbattendo in faccia alla sua morte la porta dell’indifferenza. Poco male: gli «altri», come scrisse qualcuno che lo conosceva bene, non contano. Nemmeno 40 anni dopo.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Arianna

    08 Aprile @ 13.06

    Salve a tutti, sto facendouna tesina su Guareschi e la ibertà, è una esina per la maturità, quindi necessario che faccia parcchi collegamenti con le materie scolastiche (dove è possibile) insomma, storia, letteratura, filosofia, pedagogia, inglese ecc. se qualcuno ha del materiale interessante sare veramente grata se me lo facesse avere via e-mail, grazie mille! l'articolo è molto bello!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

7commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

fino al 23 febbraio

Al via le iscrizioni per la Maratona delle Terre verdiane

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto