Cultura

"La biblioteca Civica sarà ibrida con proposte tematiche integrate"

Il Comune replica alla Gazzetta sul modello di riorganizzazione del polo di vicolo Santa Maria. L'emeroteca? "Serve equilibrio tra conservazione e offerta di documenti"

"La biblioteca Civica sarà ibrida con proposte tematiche integrate"

Emeroteca

0

Domenica scorsa la Gazzetta ha pubblicato un articolo, a firma di Gian Luca Zurlini, dal titolo «L'emeroteca della Civica dimagrirà?». E la risposta del Comune di Parma non si è fatta attendere. «Gli obiettivi e le modalità della ristrutturazione del complesso bibliotecario di Vicolo Santa Maria - è la pronta replica - sono leggibili nella relazione previsionale e programmatica del bilancio 2014 che prevede l'armonizzazione delle diverse risorse presenti nel complesso di Vicolo Santa Maria. Realtà che finora hanno convissuto come realtà separate. Ne risulterà una biblioteca "ibrida" dove le diverse risorse (periodici, dvd, libri, ecc) conviveranno per formare una proposta tematica integrata. La predetta relazione è già stata depositata e approvata dal Consiglio Comunale nella seduta del 29 luglio». Il modello, spiegano dal Comune, «in linea con le indicazioni Ifla Unesco e Aib Associazione Italiana Biblioteche, cui fa riferimento questa nuova visione della Biblioteca Civica e delle collezioni ad essa afferenti rappresenta un evoluzione verso un modello di biblioteca che ricalca le principali realtà nazionali: moderna ed aperta alla cittadinanza. Un modello che vede le biblioteche come servizi pubblici, ma anche come luoghi di incontro e di cultura». Nono solo. «La biblioteca civica, il polo bibliotecario dell'Oltretorrente, nato nel 1912 con l'acquisizione da parte del Comune della Biblioteca Popolare circolante - prosegue la nota - ha rappresentato per Parma un servizio costante, “un organismo in crescita” per usare le parole di Giovanni Solimine, che si è stratificato in patrimoni diversi e specifici, doni, collezioni, raccolte di periodici. Un servizio in dialogo con la città, di ha raccolto anche i lasciti delle sue menti migliori e appassionate di lettura, delle istituzioni politiche, le biblioteche private di uomini che ne hanno fatto la storia culturale. Ma lo slancio che viene richiesto alle biblioteche contemporanee è quello di essere il luogo in cui "le informazioni si trasformano in conoscenza". Se la città nel corso degli ultimi anni ha subito molte trasformazioni è arrivato il momento in cui anche la sua biblioteca generalista affronti un processo di cambiamento profondo. Il cambiamento che è stato immaginato passa attraverso l'aggiornamento del patrimonio, la sua riorganizzazione in senso di reference library, è centrato sulle necessità, i gusti, le aspettative e le diverse possibilità di documentazione degli utenti, nella previsione di un'attività articolata che si muova in equilibrio tra conservazione e sperimentazione di nuove tecniche di allestimento e di presentazione dei materiali». Dunque, «è necessario razionalizzare un panorama documentario composito e quantitativamente crescente che ha trovato tutto lo spazio disponibile all'interno della struttura. Nelle politiche bibliotecarie lo svecchiamento è un'attività routinaria e strategica che è alla base dell' offerta all'utenza, della politica degli acquisti, della soddisfazione dei bisogni. La biblioteconomia francese ha coniato il termine "désherbage" per dare l'idea di questi processi necessari di costante per le collezioni. Il modello quindi si basa su un equilibrio tra le esigenze di conservazione (verranno garantite la valorizzazione e la tutela dei fondi pregiati e di interesse locale) e la necessità di offrire nuove possibilità di informazione e di diffusione delle informazioni. Il nuovo volto della civica sarà così anche in grado di valorizzazione i suoi materiali storici (sia delle biblioteche Balestrazzi e Bizzozero sia dell'emeroteca). Il rapporto dell'utenza con la consultazione e la ricerca dei periodici è quello che, negli ultimi anni, ha subito i cambi di rotta più incisivi. La lettura "a foglio" dei periodici non recenti è, oggi, prevalentemente attività per studiosi, le politiche di document delivery sono la strada verso cui tutte le realtà bibliotecarie, in ordine sia regionale che nazionale, si sono dirottate per garantire la condivisione di un ampio patrimonio che oggi si abbina alla consultazione digitale, considerando che le maggiori testate garantiscono per l'ultimo decennio. Per la gestione dell'emeroteca sarà ricercato un equilibrio tra conservazione (garantita in toto per le collezioni di periodici sia locali, sia possedute nella collezione completa), ma anche un miglioramento nel senso della disposizione dei locali e dei materiali, una maggiore offerta di documenti sia librari, che elettronici, che digitali, un migliore utilizzo della rete, una proposta aggiornata di titoli e un'attenzione ai temi della contemporaneità e alle nuove esigenze dell'utenza. La biblioteca civica ha sempre rappresentato per la città una biblioteca friendly, disponibile, variegata. Continuerà ad esserlo, salvaguardando la sua tradizione, ma aggiungendo nuovi punti di forza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

tg parma

Abusi ripetuti su due bimbe, pedofilo condannato a 6 anni Video

Violenze nei confronti della cuginetta e di una nipote

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Rugby

La partita delle Zebre anticipata alle 15

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili
per guidare nella nebbia

1commento

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti