-2°

10°

Cultura

"La biblioteca Civica sarà ibrida con proposte tematiche integrate"

Il Comune replica alla Gazzetta sul modello di riorganizzazione del polo di vicolo Santa Maria. L'emeroteca? "Serve equilibrio tra conservazione e offerta di documenti"

"La biblioteca Civica sarà ibrida con proposte tematiche integrate"

Emeroteca

Ricevi gratis le news
0

Domenica scorsa la Gazzetta ha pubblicato un articolo, a firma di Gian Luca Zurlini, dal titolo «L'emeroteca della Civica dimagrirà?». E la risposta del Comune di Parma non si è fatta attendere. «Gli obiettivi e le modalità della ristrutturazione del complesso bibliotecario di Vicolo Santa Maria - è la pronta replica - sono leggibili nella relazione previsionale e programmatica del bilancio 2014 che prevede l'armonizzazione delle diverse risorse presenti nel complesso di Vicolo Santa Maria. Realtà che finora hanno convissuto come realtà separate. Ne risulterà una biblioteca "ibrida" dove le diverse risorse (periodici, dvd, libri, ecc) conviveranno per formare una proposta tematica integrata. La predetta relazione è già stata depositata e approvata dal Consiglio Comunale nella seduta del 29 luglio». Il modello, spiegano dal Comune, «in linea con le indicazioni Ifla Unesco e Aib Associazione Italiana Biblioteche, cui fa riferimento questa nuova visione della Biblioteca Civica e delle collezioni ad essa afferenti rappresenta un evoluzione verso un modello di biblioteca che ricalca le principali realtà nazionali: moderna ed aperta alla cittadinanza. Un modello che vede le biblioteche come servizi pubblici, ma anche come luoghi di incontro e di cultura». Nono solo. «La biblioteca civica, il polo bibliotecario dell'Oltretorrente, nato nel 1912 con l'acquisizione da parte del Comune della Biblioteca Popolare circolante - prosegue la nota - ha rappresentato per Parma un servizio costante, “un organismo in crescita” per usare le parole di Giovanni Solimine, che si è stratificato in patrimoni diversi e specifici, doni, collezioni, raccolte di periodici. Un servizio in dialogo con la città, di ha raccolto anche i lasciti delle sue menti migliori e appassionate di lettura, delle istituzioni politiche, le biblioteche private di uomini che ne hanno fatto la storia culturale. Ma lo slancio che viene richiesto alle biblioteche contemporanee è quello di essere il luogo in cui "le informazioni si trasformano in conoscenza". Se la città nel corso degli ultimi anni ha subito molte trasformazioni è arrivato il momento in cui anche la sua biblioteca generalista affronti un processo di cambiamento profondo. Il cambiamento che è stato immaginato passa attraverso l'aggiornamento del patrimonio, la sua riorganizzazione in senso di reference library, è centrato sulle necessità, i gusti, le aspettative e le diverse possibilità di documentazione degli utenti, nella previsione di un'attività articolata che si muova in equilibrio tra conservazione e sperimentazione di nuove tecniche di allestimento e di presentazione dei materiali». Dunque, «è necessario razionalizzare un panorama documentario composito e quantitativamente crescente che ha trovato tutto lo spazio disponibile all'interno della struttura. Nelle politiche bibliotecarie lo svecchiamento è un'attività routinaria e strategica che è alla base dell' offerta all'utenza, della politica degli acquisti, della soddisfazione dei bisogni. La biblioteconomia francese ha coniato il termine "désherbage" per dare l'idea di questi processi necessari di costante per le collezioni. Il modello quindi si basa su un equilibrio tra le esigenze di conservazione (verranno garantite la valorizzazione e la tutela dei fondi pregiati e di interesse locale) e la necessità di offrire nuove possibilità di informazione e di diffusione delle informazioni. Il nuovo volto della civica sarà così anche in grado di valorizzazione i suoi materiali storici (sia delle biblioteche Balestrazzi e Bizzozero sia dell'emeroteca). Il rapporto dell'utenza con la consultazione e la ricerca dei periodici è quello che, negli ultimi anni, ha subito i cambi di rotta più incisivi. La lettura "a foglio" dei periodici non recenti è, oggi, prevalentemente attività per studiosi, le politiche di document delivery sono la strada verso cui tutte le realtà bibliotecarie, in ordine sia regionale che nazionale, si sono dirottate per garantire la condivisione di un ampio patrimonio che oggi si abbina alla consultazione digitale, considerando che le maggiori testate garantiscono per l'ultimo decennio. Per la gestione dell'emeroteca sarà ricercato un equilibrio tra conservazione (garantita in toto per le collezioni di periodici sia locali, sia possedute nella collezione completa), ma anche un miglioramento nel senso della disposizione dei locali e dei materiali, una maggiore offerta di documenti sia librari, che elettronici, che digitali, un migliore utilizzo della rete, una proposta aggiornata di titoli e un'attenzione ai temi della contemporaneità e alle nuove esigenze dell'utenza. La biblioteca civica ha sempre rappresentato per la città una biblioteca friendly, disponibile, variegata. Continuerà ad esserlo, salvaguardando la sua tradizione, ma aggiungendo nuovi punti di forza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Le 5 muse di Fausto Brizzi: Cristiana Capotondi

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto: la rivoluzione dei pagamenti elettronici

Gazzetta

Inserto Economia: la rivoluzione dei pagamenti elettronici

Lealtrenotizie

Sciame sismico in Appennino, le scosse avvertite in tutta la provincia

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

2commenti

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

GAZZAREPORTER

Parma, magico controluce

Foto del lettore Alessandro

ULTIM'ORA

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

2commenti

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Gattatico

«Mi hanno derubato». Ma è una truffa

Incidente

Scontro su strada Pilastro, un ferito

2commenti

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

15commenti

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

5commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

Nazionale

Tavecchio non molla: non si presenterà dimissionario

1commento

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

SOCIETA'

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

2commenti

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto