-2°

Arte-Cultura

McCourt, il cantore dell'«epica dei guai» che vinse il Pulitzer

McCourt, il cantore dell'«epica dei guai» che vinse il Pulitzer
Ricevi gratis le news
0

E' morto a 78 anni Frank McCourt, scrittore americano  di origini irlandesi, che con il suo libro di esordio «Le ceneri di Angela» (vincitore del prestigioso  Premio Pulitzer nel 1997)   ottenne un clamoroso successo internazionale. Il romanzo, che affrontava in modi diretti (e anche divertenti) la sventurata infanzia di Frank, era diventato - attraverso il passaparola - un libro cult, amato dai lettori di tutto il mondo.
Il volume, una vera e propria autobiografia romanzata,  ha anche ispirato l’omonimo film di Alan Parker, uscito  tre anni dopo, interpretato da Emily Watson (candidata  all’Oscar) e Robert Carlyle, ma la pellicola - come spesso accade per le trasposizioni cinematografiche - aveva «tradito» il libro.  Protagonista de «Le ceneri di Angela», una famiglia in miseria che, negli anni tra le due  guerre, tenta di sopravvivere tra un padre alcolizzato e  perennemente in cerca di lavoro e una madre eroica quanto  impotente di fronte alla valanga di avversità che le crolla  addosso.
«Ripensando alla mia infanzia, mi chiedo come sono riuscito a sopravvivere. Naturalmente è stata un’infanzia infelice, sennò non ci sarebbe gusto. Ma un’infanzia infelice irlandese è peggio di un’infanzia infelice qualunque, e un’infanzia infelice irlandese e cattolica è peggio ancora». Con queste parole inizia  il libro in cui McCourt incanala i suoi ricordi a partire dall’età di quattro anni in una narrazione dal sapore dickensiano, privilegiando il tono eroicomico per raccontare una storia ad alto tasso di drammaticità che vede protagonisti un padre alcolizzato, chiacchierone e buono a nulla, la madre Angela, pia e derelitta, che geme accanto al fuoco nella loro disadorna casa di Limerick, maestri arroganti, sacerdoti maneschi.

Insegnante approdato alla scrittura in tarda età, McCourt  con «Le ceneri di Angela» ha venduto milioni di copie in tutto il  mondo. Nato a New York, McCourt era il maggiore di sette figli  di una coppia di emigranti irlandesi. Uno dei fratelli, Malachy, è un attore e autore apparso  in varie produzioni cinematografiche, televisive e teatrali.   Durante la Grande  Depressione la famiglia si trasferì a Limerick, aggravando il  suo stato di povertà. Tre dei suoi familiari morirono per gli  stenti e lui stesso rischiò di morire di tifo.
Abbandonata la scuola a 13 anni, McCourt mantenne la famiglia  facendo piccoli lavoretti. A 19 anni tornò negli Stati Uniti  trovando lavoro in un albergo di New York. Successivamente  studiò per diventare insegnante e solo più tardi divenne  scrittore. «Ho cominciato a scrivere a nove anni: noi irlandesi - ha raccontato - non avevamo che la bocca. E la fantasia. Voi, in Italia, avete l'architettura, la musica, l'arte, la buona cucina. Persino il Papa. A noi gli inglesi avevano tolto tutto, tranne la lingua, la poesia, il canto. Per questo amiamo cantare più di ogni altro popolo al mondo. Inni alla nostra terra, al dolore personale. E quando la birra annega il sangue, urliamo e piangiamo insieme».
Il suo esordio, alla fine degli anni Novanta, si inserì in quella vera e propria rinascita e scoperta della letteratura irlandese che ha visto emergere nomi come Joseph O'Connor e Roddy Doyle, solo per citarne un paio. 
Tra le opere di McCourt, «Che paese, l’America» (1999) e «Hei,  Prof!» (2005), tutte pubblicate in Italia da Adelphi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

9commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5