11°

29°

Arte-Cultura

Le follie liquefatte di Brown: «mostri», tra Bacon e Arcimboldo

Le follie liquefatte di Brown: «mostri», tra Bacon e Arcimboldo
0

di Manuela Bartolotti
E’ forse una delle maggiori promesse dell’arte contemporanea, già riconosciuto nella sua originalità ed efficacia espressiva con una mostra alla Tate Gallery di Liverpool e ora visibile fino al 4 ottobre alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino.
Possenti le creazioni del quarantatrenne Glenn Brown, caustiche e grottesche come un Bacon esasperato e a un tempo rovesciato. Perché quello che va disfacendosi in solchi di colore (volti, corpi, parti di essi), produce innumerevoli sembianze metamorfiche e oniriche. Quasi nubi o più complessi, grotteschi giochi d’Arcimboldo. I piedi sono volti, i volti sono roccia, magma. Brown riprende quadri famosi e li stravolge, li capovolge, dopo averli rielaborati al computer, rimeditati con le distorsioni di Photoshop, rimasticati con intitolazioni stranianti e inquietanti.

Distruggere l’apparenza per arrivare alla sostanza, ma una sostanza proteiforme e inquieta, dove non c’è soluzione. Le forme sono aggrappate alla materia che le crea e le dilania.Brown non copia, ma trae ispirazione più che dalla realtà concreta, dall’icona artistica, anzi dalla sua smorta e deprimente riproduzione fotografica, infedele e spenta. Così facendo la risuscita, agisce sulle scorie del tempo in maniera quasi chirurgica, con un intervento di restauro fantastico e surreale, attraverso fittissime pennellate, per dare il senso della carne viva, sotto una pelle d’infinite trame cromatiche.
Facendo riferimento a qualcosa che già esiste, elaborando l’esistente, contraffacendo la creazione altrui, riesce a sperimentare il nuovo. Il citazionismo, inevitabile nemico e limite dell’artista viene così semplicemente scavalcato affrontandolo e non negandone l’oppressiva presenza. Le figure rubate da Brown sono tessuti in elaborazione, i volti si sfaldano in panorami, in onde. L’arte è il luogo di un vero non ancora svelato, anzi spellato.

I modelli, le icone dell’arte sbiadite dalla riproduzione sono rigenerate, si fanno di carne per poi essere disfatte. Le scioglie causticamente, le libera dalle velature, le rende solubili, putrescibili, quindi vive. Egli disarciona la bellezza della forma per ridestarla in un colore ingarbugliato, fintamente espressivo, solo apparentemente grave, in realtà piatto come una stampa, un poster.
Partendo dalla più serena delle raffigurazioni – sia un vaso di fiori barocco, un ritratto di Fragonard - la conduce e la sconvolge con il mezzo digitale, per poi sacrificarla sotto fioccanti, scivolose pennellate finissime e la narcotizza in filamenti piatti, levigature.
Così si torna all’apparenza, violentata, scarnificata, liquefatta, ferita ma apparenza. Mentre la sostanza siamo noi che scopriamo.
E’ il nostro sguardo come nel Ritratto di Dorian Gray di Wilde. Si resta feriti da uno specchio infranto. Brown spezza quindi ricompone i frantumi, incolla i lembi, ma restano le crepe visibili, significanti.
In esse è tutto il bene e tutto il male possibile, una risata che si scioglie e inghiotte il bello e il brutto dell’esistenza in un agghiacciante, inesorabile memento mori.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè Video

incredibile

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Elezioni 2017

Parlamentare M5S derubato non verrà a Parma: agorà su sicurezza e immigrazione con Ghirarduzzi

A Vittorio Ferraresi sono stati rubati i documenti prima di partire per Parma

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

9commenti

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

3commenti

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

FERRARA

L'agente ferito da Igor racconta e si commuove: "Mi sono finto morto"

STATI UNITI

E' morto Brezinski, esperto di comunismo alla Casa Bianca

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima