Arte-Cultura

Licei musicali: Parma potrebbe fare da apripista

Licei musicali: Parma potrebbe fare da apripista
1

Ancora aria di cambiamenti nella scuola italiana. E Parma potrebbe fare da esempio, stavolta, dato che si parla di Licei musicali e la città ducale ne vanta uno da più di trent'anni. Già con la riforma Moratti, nel 2005, si era giunti a definire gli obiettivi formativi e i percorsi didattici dei licei musicali e coreutici. Ma senza indicare in che modo tale architettura avrebbe potuto essere messa in atto in modo concreto.

La riforma del 2010
Con la riforma dei licei, annunciata a partire dall’anno scolastico 2010-2011 dal ministro della Pubblica istruzione Mariastella Gelmini, la situazione forse cambierà. I ragazzi potranno scegliere anche un liceo che diventerà uno sbocco naturale per quegli studenti che hanno portato a termine le scuole medie con indirizzo musicale (le Smim), e che finora non sapevano bene come proseguire il proprio percorso di studi per non perdere le competenze acquisite.
Quello a cui si iscriveranno sarà un liceo a tutti gli effetti: potrà portare all’università,
e non solo e non necessariamente al Conservatorio. Per il momento si sa che saranno  quaranta i licei musicali che  verranno istituiti in tutta Italia, secondo quanto previsto dalla bozza di decreto. Altri potranno essere attivati attraverso  convenzioni con i conservatori. Insomma, il Liceo musicale e coreutico è l’attesa novità  per l’anno scolastico 2010-2011. Il liceo includerebbe sia le  materie gene raliste comuni a tutti i licei, sia i primi cinque anni dell’attuale conservatorio musicale e dell’accademia di danza. Un progetto per ridare lustro alla nostra tradizione musicale.
A Parma, il Liceo musicale sperimentale annesso al Conservatorio di Musica «Arrigo Boito» quest’anno ha compiuto 30 anni. Unico nel suo genere insieme con il «Giuseppe Verdi» di Milano e il «Bonporti» di Trento, anche se quello ducale è stato istituito per primo è nato prefiggendosi come scopo quello di evitare che lo studente musicista debba ricercare in
 una doppia scolarità la cultura indispensabile al completamento della propria formazione.

I dubbi dei docenti
Vantando un passato glorioso, i dubbi sulla positività della nuova riforma provengono proprio da chi conosce bene questo tipo di scuola: «In attesa del suo avvio - ha dichiarato Giordano Montecchi, docente  di Storia della musica a Parma - sarebbe bene che si chiarisse  come il ministero intenderebbe finanziarlo, considerati i risparmi che vuole attuare e visto inoltre che la bozza del quadro di orario prevede trentadue ore a settimana di cui venti generaliste e dodici di indirizzo, suddivise tra Esecuzione e interpretazione (quattro ore), Teoria e composizione (2 ore), Storia della musica (due ore) e Laboratorio musica d’insieme (due ore); nella sezione coreutica le dodici ore sono invece ripartite tra Teoria e storia della danza (dal terzo anno), Tecniche della danza (otto ore) e Laboratorio coreutico (quattro ore). Dal mio punto di vista posso dire che, se attuato in modo corretto, il Liceo musicale può diventare di grande livello e formare dei grandi musicisti, come è successo qui a Parma».
«Con questo nuovo ordinamento, fra l’altro - ha continuato Montecchi -, ogni classe dovrebbe fruire anche di pratica strumentale individuale per quattro ore a settimana e, siccome le prime classi non potranno avere non meno di ventisette allievi, potrebbe significare una notevole implementazione di docenti: dove trovarli? Negli attuali conservatori? Dove e
come sarà distribuito il nuovo Liceo, dato che, da quanto si è capito, non sarà più annes o al Conservatorio, ma in altra sede? Potrà accogliere tutte le richieste? E alla media  non sarebbe il caso di rendere curricolare lo strumento musicale? Non ci resta che attendere» ha concluso Montecchi.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Roberta

    04 Agosto @ 10.32

    A me questo liceo musicale mi sembra che abbia molte idee e molte pretese ma tutte alquanto confuse!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

Gara a Bologna, "Scrivi un film per Ambra Angiolini"

cinema

Gara a Bologna: "Scrivi un film per Ambra Angiolini" Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

1commento

nuovo allenatore?

D'Aversa in tribuna al Tardini. Annuncio in serata?

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

2commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

12commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

8commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

4commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

tg parma

Referendum costituzionale: domani urne aperte dalle 7 alle 23 Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

cesenatico

Insegnante mortifica e minaccia un alunno, denunciata dai carabinieri

bologna

Agente si spara al pronto soccorso, è gravissimo

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

sesso

E' italiano il primo strumento che misura l'intensità dell'orgasmo

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

1commento