-1°

14°

Arte-Cultura

Licei musicali: Parma potrebbe fare da apripista

Licei musicali: Parma potrebbe fare da apripista
1

Ancora aria di cambiamenti nella scuola italiana. E Parma potrebbe fare da esempio, stavolta, dato che si parla di Licei musicali e la città ducale ne vanta uno da più di trent'anni. Già con la riforma Moratti, nel 2005, si era giunti a definire gli obiettivi formativi e i percorsi didattici dei licei musicali e coreutici. Ma senza indicare in che modo tale architettura avrebbe potuto essere messa in atto in modo concreto.

La riforma del 2010
Con la riforma dei licei, annunciata a partire dall’anno scolastico 2010-2011 dal ministro della Pubblica istruzione Mariastella Gelmini, la situazione forse cambierà. I ragazzi potranno scegliere anche un liceo che diventerà uno sbocco naturale per quegli studenti che hanno portato a termine le scuole medie con indirizzo musicale (le Smim), e che finora non sapevano bene come proseguire il proprio percorso di studi per non perdere le competenze acquisite.
Quello a cui si iscriveranno sarà un liceo a tutti gli effetti: potrà portare all’università,
e non solo e non necessariamente al Conservatorio. Per il momento si sa che saranno  quaranta i licei musicali che  verranno istituiti in tutta Italia, secondo quanto previsto dalla bozza di decreto. Altri potranno essere attivati attraverso  convenzioni con i conservatori. Insomma, il Liceo musicale e coreutico è l’attesa novità  per l’anno scolastico 2010-2011. Il liceo includerebbe sia le  materie gene raliste comuni a tutti i licei, sia i primi cinque anni dell’attuale conservatorio musicale e dell’accademia di danza. Un progetto per ridare lustro alla nostra tradizione musicale.
A Parma, il Liceo musicale sperimentale annesso al Conservatorio di Musica «Arrigo Boito» quest’anno ha compiuto 30 anni. Unico nel suo genere insieme con il «Giuseppe Verdi» di Milano e il «Bonporti» di Trento, anche se quello ducale è stato istituito per primo è nato prefiggendosi come scopo quello di evitare che lo studente musicista debba ricercare in
 una doppia scolarità la cultura indispensabile al completamento della propria formazione.

I dubbi dei docenti
Vantando un passato glorioso, i dubbi sulla positività della nuova riforma provengono proprio da chi conosce bene questo tipo di scuola: «In attesa del suo avvio - ha dichiarato Giordano Montecchi, docente  di Storia della musica a Parma - sarebbe bene che si chiarisse  come il ministero intenderebbe finanziarlo, considerati i risparmi che vuole attuare e visto inoltre che la bozza del quadro di orario prevede trentadue ore a settimana di cui venti generaliste e dodici di indirizzo, suddivise tra Esecuzione e interpretazione (quattro ore), Teoria e composizione (2 ore), Storia della musica (due ore) e Laboratorio musica d’insieme (due ore); nella sezione coreutica le dodici ore sono invece ripartite tra Teoria e storia della danza (dal terzo anno), Tecniche della danza (otto ore) e Laboratorio coreutico (quattro ore). Dal mio punto di vista posso dire che, se attuato in modo corretto, il Liceo musicale può diventare di grande livello e formare dei grandi musicisti, come è successo qui a Parma».
«Con questo nuovo ordinamento, fra l’altro - ha continuato Montecchi -, ogni classe dovrebbe fruire anche di pratica strumentale individuale per quattro ore a settimana e, siccome le prime classi non potranno avere non meno di ventisette allievi, potrebbe significare una notevole implementazione di docenti: dove trovarli? Negli attuali conservatori? Dove e
come sarà distribuito il nuovo Liceo, dato che, da quanto si è capito, non sarà più annes o al Conservatorio, ma in altra sede? Potrà accogliere tutte le richieste? E alla media  non sarebbe il caso di rendere curricolare lo strumento musicale? Non ci resta che attendere» ha concluso Montecchi.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Roberta

    04 Agosto @ 10.32

    A me questo liceo musicale mi sembra che abbia molte idee e molte pretese ma tutte alquanto confuse!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia