21°

Arte-Cultura

Guerino Casella: il mondo in una lastra d'avorio

Guerino Casella: il mondo in una lastra d'avorio
1

Tiziano Marcheselli
Un anno fa si spegneva il noto pittore e miniaturista  Guerino Casella, che ha lasciato a Parma un ottimo ricordo, sia per le caratteristiche di artista (professionale e meticoloso, senza mai concedersi alla banalità o alla commercialità) che per quelle di uomo (rigoroso, innamorato della pittura, tecnicamente indiscutibile).
Casella - protagonista di varie mostre e ricercatore attento di atmosfere culturali e storiche (ricordiamo, ad esempio, il suo dipinto esposto alla SS. Annunziata e dedicato a Padre Lino Maupas) - resta famoso soprattutto per le tante miniature che sono in giro per il mondo, con clienti e ammiratori come Giulio Andreotti, Giovanni XXIII, l’ex Presidente della Repubblica Luigi Einaudi, Cesare Zavattini, Zilioli Lanzini, Nicola Picella, la famiglia Kennedy e Giorgio de Chirico, che notoriamente non è mai stato tenero con gli altri artisti, reputando solo se stesso «pictor optimus».
Ma Casella era un artista «antico», di bottega, di quella categoria che anteponeva la realizzazione all’ispirazione. Se pensiamo a tutti gli improvvisatori che frequentano anche le rassegne internazionali, chiamando le loro squallide opere con il termine di «installazione», dato che non sanno usare tele, pennelli e colori, un personaggio come il mite Guerino ci appare nettamente fuori dal tempo.
La sua arte, come ispirazione e come cultura, viene da lontano, e quindi i suoi personaggi e le sue scene sono al di fuori (o al di sopra) del tempo in cui viviamo; inoltre, la sua tecnica (acquerello su avorio) è indiscutibilmente difficile e studiata, e continua (a differenza di tanti pittori di oggi, che tendono a dilatare le proprie opere e a «gridarle» in gesto e colore) la ponderosa dignità del passato.
Un passato lontano, quello dei decoratori a mano di libri e delle pergamene, degli artisti del rame e dell’avorio: materiali spesso accantonati nel tempo, un po’ per la difficoltà di usarli e un po’ per la scarsa richiesta commerciale. Ma in ogni secolo è rimasto qualche depositario di questa cultura silenziosa e sottile, pittori legati da un filo invisibile ma tenace, che riesce a sposare il magistero tecnico con la poesia.
Casella, soprattutto negli ultimi tempi, viveva in un mondo tutto personale, fatto di pensiero e di lavoro; esponeva raramente, vivendo tra i propri lavori, lastrine ove aveva condensato il mondo esterno. E amava i classici: da una parte Correggio, Leonardo e Michelangelo, dall’altra la mitologia greca di Fidia, Lisippo e Prassitele. Così, le sue miniature contenevano rispetto per i grandi, impegno e tanto amore. L’amore per la pittura di un gentiluomo antico, che ci ha lasciato proprio un anno fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • formica giancarlo

    04 Dicembre @ 18.09

    avendo io delle opere di Guerino vorrei sapere se esiste un registro delle sue opere.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Emergenza furti spaccata al Centro Cittadella dello Spip

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

3commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

1commento

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

elezioni 2017

Cavandoli, la Lega: "Aspettiamo il suo sì alla candidatura"

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

5commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

tv parma

La ricetta di D'Aversa "Dobbiamo metterci più cattiveria" Video

tg parma

Festa tra gli albanesi di Parma nonostante il ko con l'Italia Video

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery