15°

Arte-Cultura

Dive e depressione, binomio indagato da Marco Innocenti

Dive e depressione, binomio indagato da Marco Innocenti
0

 di Isabella Spagnoli

Donne dai visi belli ma tormentati, dagli occhi inquieti, dalle espressioni angosciate e sfuggenti. Attrici, poetesse, cantanti, fotografe, donne di spettacolo, donne di mondo, afflitte da un male che attanaglia l'anima e che, nei casi più gravi, può portare alla morte. 
Di tutto questo si parla nell'appassionante  libro di Marco Innocenti, intitolato «La malattia chiamata donna. Erano belle, famose e depresse» (Mursia editore, pp. 226, euro 17),  raccolta di 23 ritratti di donne celebri che hanno pagato caro il prezzo del successo, non sentendosi, in realtà, accettate da un mondo troppo lontano dal loro sentire. Ansia, fatica di vivere e un vago senso di estraneità accomunano donne come Margaux Hemingway, Jean Seberg, Clara Bow, Vivien Leigh, Zelda Fitzgerald e le altre protagoniste di questo interessante volume, che è poi lo specchio fedele di una società in cui un elevato numero di   donne non famose sono colpite da quel male oscuro che, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della Sanità, sarà, nel giro di una decina di anni, la seconda causa di invalidità nel mondo sviluppato (una donna su sei, oggi, è afflitta da depressione). 
Destini  di donne  assediate e insidiate dal male di vivere che questo libro elenca drammaticamente: e  sono le  tristi biografie di donne passate alla storia. C'è Virginia Woolf, famosissima scrittrice inglese, fragile e disperata che affoga il suo talento nelle acque di un fiume (troveranno due sassi nelle sue tasche), e ci sono Camille Claudel, vittima della passione succube per il suo pigmalione Rodin, la divina Marilyn, uccisa da un bisogno di amore mai appagato, Billie Holiday, alla quale non basta il blues per salvarsi da droga, alcol e dissennatezze, Vivien Leigh, l’intramontabile Rossella, schizofrenica, che si distruggerà appesa ad un bicchiere. Loro e tante altre sono le eroine vulnerabili del  libro di Innocenti, che nell'introduzione così descrive le «sue» donne famose e dannate: «Ridono in pubblico e piangono in privato. Sono percorse dall’inquietudine. Consumano tanti incontri e tanta solitudine. Non si sentono accettate. Hanno bisogno di riconoscimenti, di consenso, di una costante approvazione. L a loro autostima è bassa e la loro vita un sogno a metà. Sono torturate dall’ansia, aggredite dal male di vivere, depresse, disperate. Meravigliosamente infelici».
 La malattia chiamata donna
Mursia, pag. 226, 17,00
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Viale Barilla

Lite tra giovani, contuso un vigile

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

Spettacoli

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Radioterapia

Novità in arrivo e testimonianze dei pazienti

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

14commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa