-3°

Arte-Cultura

Il sentimento della pittura

Il sentimento della pittura
0

 Gianni Cavazzini

 

Castiglioncello è stato il luogo  elettivo dei Macchiaioli: cioè del  gruppo di giovani artisti che, intorno alla metà dell'800, avevano dato vita a Firenze, nelle sale  del Caffè Michelangelo, a un movimento che segnò una svolta rivoluzionaria lungo il corso della  pittura italiana moderna. Li guidava Diego Martelli, critico d'arte di risonanza europea, che aveva individuato proprio nella piccola località affacciata sulla costa tirrenica le occasioni ideali di  quella «ricerca del vero» che i  Macchiaioli avevano posto alla  base della loro visione pittorica.  Martelli ospitava nella sua casa  quei giovani che rispondevano ai  nomi di Giovanni Fattori, Silvestro Lega, Giuseppe Abbati, Raffaello Sernesi, Telemaco Signorini, Adriano Cecioni: quelli, in somma, che sarebbero diventati  i protagonisti della nuova arte  italiana. Si capisce così come, in epoca  recente, sia stato costituito, proprio a Castiglioncello, il «Centro  per l'arte Diego Martelli», con la  finalità di condurre aggiornate  ricerche su un movimento, quello dei «pittori di macchia», che  in questi anni è stato oggetto di  una decisa rivalutazione critica a  livello internazionale. Un contributo alla conoscenza degli autori  e delle opere è venuto da una  serie di mostre realizzate a Ca stello Pasquini (nello stesso luogo dove, allora, c'era la casa colonica entro cui lavoravano gli  artisti venuti da Firenze) per iniziativa del Comune di Rosignano  Marittimo e curate da una giovane e valida studiosa qual è  Francesca Dini. Un itinerario  critico che assume la sua dimensione riassuntiva con l'esposizione, realizzata in collaborazione  con la Galleria d'arte moderna e   contemporanea di Roma: «Da  Corot ai Macchiaioli al Simbolismo. Nino Costa e il paesaggio  dell'anima» (Castiglioncello, Palazzo Pasquini, a cura di Francesca Dini e Stefania Frezzotti,  aperta sino all'1 di novembre, catalogo edito da Skira).

Si comincia, dunque, con  Jean-Baptiste-Camille Corot  («La baia di Napoli con Castel  dell'Ovo», 1928): è una poetica  testimonianza per la lettura moderna del paesaggio, con la luce  del meridione che si svela alla  sensibilità dell'artista con le sue  più intime potenzialità espressive. Quindi entra in scena Nino  Costa (Roma, 1826-Bocca d'Arno, 1903) con 90 opere che documentano un percorso originalissimo, in costante contatto con  le più vive tendenze in campo  europeo. La citazione da Corot  ne è un esempio e fa capire un  punto di vista che trattiene in  contatto visivo le linee poetiche  che vanno da Turner a Leighton.  Il percorso espositivo prende  dunque le mosse da Roma e dalla  sua campagna prima dell'incontro, cruciale, con i Macchiaioli.  «Se io sono divenuto artista con  qualche poco di merito lo devo a  Nino Costa», ha lasciato scritto  Fattori. Il movimento macchiaiolo tocca da vicino la sensibilità di Costa, ma la poetica  della «macchia» non modifica  l'itinerario avviato dall'artista  che si mantiene sempre coerente  con il suo «ragionato sentimento  della natura». Ed è così che Costa cerca nuovi  spunti di riflessione nei soggiorni parigini e londinesi del 1862 e  del 1863: a Parigi si lega in particolar modo a Corot, il cui atelier  lo ospita quotidianamente; a Roma, attraverso gli amici George  Mason e Frederic Leighton, entra in contatto con i Preraffaelliti. Tornato a Roma Nino Costa  affina ancor più la sua pittura per  approdare infine alle atmosfere  del Simbolismo. E nei suoi ultimi  anni di vita che lo conosce il no stro Amedeo Bocchi, giunto giovanissimo nella capitale per seguire i corsi dell'Accademia del  Nudo. E sulle suggestioni di Costa (venuto a mancare nel 1903)  il giovane Bocchi dipingerà, due  anni dopo, uno dei suoi capo lavori: «Fior di loto».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

1commento

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

1commento

LEGA PRO

Il Parma di D'Aversa debutta a Bolzano con il Sudtirol Diretta dalle 14,30

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22 di ieri 

parma

Luminarie: spesi 125mila euro

1commento

Inchiesta

E' emergenza truffe, anziani nel mirino: ecco le "trappole" più utilizzate

Politica

Pellacini: "Via D'Azeglio, sala giochi al posto del market?"

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

9commenti

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Sala Baganza

Festeggiano 50 anni di matrimonio aiutando la Casa della salute 

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

14commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Scivolano in un dirupo: un morto e due feriti

MONTECCHIO EMILIA

Vende Audi A4 a 1.800 euro ma è una truffa: denunciato bergamasco

1commento

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

REGALI DI NATALE 2016

Scopri il regalo giusto per il tuo lui

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento