-2°

arte

Immagini per dar voce alla fantasia

A Palazzo Pigorini fino al 9 novembre

Immagini per dar voce alla fantasia
0

Bruno Munari ed altri artisti raccontano "Corraini Edizioni"

La mostra racconta un’avventura artistica ed editoriale. E’ quella di Corraini Edizioni, che dura ormai da più di 40 anni e che ha offerto al mondo degli appassionati, ma non solo, vere e proprie creazioni d’arte. Le tante stanze di Palazzo Pigorini sono utilizzate (fino al 9 novembre) come se fossero pagine di un libro, o meglio diversi capitoli di un libro, in cui è possibile rivedere o reinventare alcune delle “cose” divenute nel tempo patrimonio di cultura e di idee da realizzare: la relazione tra Parma Viadana e Mantova, il lavoro della galleria e dell’arte, le prime mostre, gli inviti, i primi pezzi importanti (Pistoletto, Jim Dine, Ceroli), le grafiche e le prime pubblicazioni. Si fanno strada nel percorso gli artisti che hanno accompagnato la Corraini Edizioni, da Munari a Mari a Giosetta Fioroni, ma anche le collaborazioni con le aziende e i progetti editoriali.
In questo contesto si possono ammirare alcuni originali dei libri di Munari e di Mari prestati per l’occasione dal Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma da cui provengono parte delle opere, presenti accanto a quelle della collezione privata della Casa Editrice Corraini: oggetti e pezzi unici, ma anche installazioni destinate ad aprire un rapporto interattivo col pubblico, lungo un racconto per immagini.
Tante storie di cui Cappuccetto verde può essere considerata emblematica, una specificità dentro tante aperte alla s coperta.
I disegni esposti, messi a disposizione dallo CSAC, fanno parte di uno dei tre Cappuccetti di Munari (Verde, Giallo e Bianco). I Cappuccetti a sua volta facevano parte della collana “Tanti bambini” che lo stesso Munari diresse per Einaudi all'inizio degli anni 70. Non è quindi un libro che Munari fece con la Corraini Edizioni, ma furono proprio quei libri la ragione dei primi contatti con l’artista. In quegli anni Marzia Corraini studiava a Parma e faceva la tesi sui libri per bambini, e l'esperienza di quella collana eianuadiana era una piccola rivoluzione nell'editoria per ragazzi: «Tanti bambini» - scriveva Munari, direttore della collana - troveranno ospitalità «fiabe e storie semplici, senza fate e senza streghe, senza castelli lussuosissimi e principi bellissimi, senza maghi misteriosi, per una nuova generazione di individui senza inibizioni, senza sottomissioni, liberi e coscienti delle loro forze».
Marzia scrisse a Munari durante la stesura della tesi e lui rispose (la sua lettera è in mostra, all'ingresso) e questo fu l'inizio di un rapporto che iniziò con le mostre (già negli anni 70) e poi continuò per altri 20 anni, fino alla morte di Munari nel 98. Anni dopo furono recuperati alcuni dei libri di quella collana storica, che nel frattempo erano diventati introvabili ( non ebbero una vita commerciale facile) che avevano fatto parte della collana Tanti bambini: non solo I Cappuccetti di Munari, ma anche di Pino Tovaglia, Giancarlo Iliprando, Aoi Kono, destinati ad essere inseriti nella collana 22 che raccoglie alcuni di quei classici ma anche libri di giovani autori, come Fausto Gilberti, Oscar Bolton Green, Harriet Russell, i cui libri hanno lo stesso spirito. Perchè la favola continua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto via Doberdò

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria