15°

Arte-Cultura

Delicatezza e senso del mistero

Delicatezza e senso del mistero
0

di Edda Lavezzini Stagno

Piante, acqua, ponte di legno, ghiaia, gioco di luci che in lenta dissolvenza alterna la notte al giorno, creano un vero e proprio giardino giapponese. Le porte-paravento scorrevoli separano il giardino dalla casa tradizionale. Tutto questo accompagnato da suoni e rumori della natura, accolgono il visitatore della mostra dedicata al pittore Utagawa Hiroshige, curata da Gian Carlo Calza, nella Fondazione Roma Museo di via Del Corso. La mostra voluta da Emmanuele Emanuele presidente di Fondazione Roma, prodotta con Artemisia, e accompagnata dal bellissimo catalogo Skira, ci porta per la prima volta 200 opere di Hiroshige, uno dei massimi esponenti dell'arte Ukiyoe. Lo straordinario e sempre crescente successo di pubblico, con un’altissima percentuale di giovani, ha convinto gli organizzatori a prorogare la rassegna fino al 13 settembre 2009. Le mostre milanesi, Ukiyoe e Hokusai negli anni passati, ci avevano fatto conoscere l'arte del Giappone e la dimensione magica della sua civiltà. Arriviamo quindi alla Fondazione Roma Museo preparati a incontrare un artista che mette in evidenza il rapporto del Giappone con la natura, concepito in modo diverso che da noi in Occidente. In Giappone fiori, animali isole, baie, monti pare abbiano una propria e autonoma vita spirituale, e il linguaggio pittorico evidenzia gli elementi della natura come esseri viventi una vita propria, e non sono considerati semplici strumenti per l'uomo.  
La mostra inizia con «Il mondo della natura», dove le silografie policrome sono veri capolavori. Nel percorso, nella sezione riservata alle «Cartoline dalle province», le opere descrivono i luoghi del Giappone. Di notevole interesse la «La via per Kyoto»: due grandi vie che collegavano la capitale imperiale di Kyoto a quella amministrativa di (Tokyo) Edo; le «Cinquantatré stazioni di posta del Tokaid», del 1833-1834, sono universalmente considerate il capolavoro di Hiroshige. Nel cuore di Tokyo, rappresenta Edo, capitale orientale, sede dello shogun, capo militare e politico del Giappone. Hiroshige, anche nel trambusto della metropoli più popolosa del mondo, riesce a concentrarsi sulla natura e sui ritmi dell'esistenza come parte di un grande respiro. Durante la visita ci si pongono domande su questo tipo di stampa e, al momento giusto, un esauriente documentario ci viene in aiuto per far capire la stretta collaborazione fra artista e stampatore, e per illustrare i passaggi che portano al risultato voluto dall'artista. La rassegna riserva poi una sorpresa: tre sofisticate riproduzioni di capolavori di Vincent van Gogh (intrasportabili per le delicate condizioni) ispirate ai quadri di Hiroshige sono messe a confronto con le opere dell'artista giapponese e consentono di vedere insieme i capolavori dei due maestri.  
Viene naturale confrontare Hiroshige al suo contemporaneo Hokusai. Due grandi paesisti dell'Ottocento, ma con uno stile diverso: in tutti e due si ritrovano i simboli, i gesti, i comportamenti tipici della cultura nipponica, ritraggono attori, guerrieri e cortigiane, ma Hiroshige sviluppa in particolare le immagini della natura, compresi paesaggi sotto la neve e acquazzoni dove l'elemento principale rimane la pioggia.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

3commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

parodia con Parma/Karma canzone vincitrice sanremo

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

Aereo intercettato sui cieli della Germania

germania

Il pilota non risponde: volo di linea scortato da jet da guerra

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

CORTE DEI CONTI

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

Sicurezza

Blitz nelle cattedrali del degrado

FISCO

Condomini, è guerra contro le scadenze impossibili

A TEATRO

«Mar del Plata», il rugby contro la dittatura

Fidenza

Concari, quando la medicina è una missione

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis?

CCV

Ventuno progetti per Parma

calcio

Cerri, che gioia il gol in A

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

CULTURA

Tahar Ben Jelloun a Parma: "Più educazione per sconfiggere l'Isis"

Palazzo del Governatore gremito

anteprima GAZZETTA

Pomeriggio di paura a Collecchio Video

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

Via Mazzini

Le baby gang fanno paura: negozianti sotto assedio

11commenti

Parma

Trasporti, gara a BusItalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

13commenti

enti

Allarme Provincia: "Rischiamo di non chiudere il bilancio" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

4commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

SINISTRA

Dal Pci a Sel, la storia delle scissioni Video

Cremona

Napalm artigianale per incendiare la discoteca "rivale": denunciati due giovani

1commento

SOCIETA'

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

IL CINEFILO

Ecco due film "Molto belli" Video

SPORT

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

ATLETICA

"Ayo" Folorunso vince i 400: guarda la straordinaria rimonta Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti