15°

MOSTRE

«Naturalia», dipinti di Gerardo Lunatici a Palazzo Politi

Acque, terre, animali, cieli immensi

«Naturalia», dipinti di Gerardo Lunatici a Palazzo Politi
0

«E’ tempo di ripensare il rapporto dell’uomo con la natura. Non è solo una necessità imposta dall’emergenza ambientale o dalle conseguenze disastrose dei cambiamenti climatici… La questione è antropologica».
Le parole sono dette con convinzione da Gerardo Lunatici davanti alle opere, una cinquantina, in mostra da questo pomeriggio, (inaugurazione alle 17,30 ), fino al 7 dicembre, a Palazzo Politi, negli spazi dell’Associazione culturale 99, di strada Farini.
Lui, da buon pittore, divulga il suo pensiero utilizzando colori e pennelli, realizzando ampie tele ad olio o con smalti sintetici, quasi a fare da contrapposizione alla naturalità del racconto che parte dall’uomo per coinvolgere tutti gli esseri viventi.
«Naturalia», questo il titolo dell’esposizione, suggerisce non solo uno sguardo sul mondo che ci circonda ma soprattutto una «lettura» degli esseri viventi e dell’ambiente, fatta con amore, con gli occhi di chi la natura la rispetta, come parte integrante del proprio sentire.
In questo percorso fra paesaggi, animali, cieli e mari infiniti, l’uomo non c’è, bisogna accontentarsi di immaginarlo, o meglio di sperarlo partecipe. Il paesaggio prende corpo da un’idea composta di colori strettamente reali, brillanti, a tratti composti da grumi o trame in rilievo, accattivanti, luminosi, luminescenti per gli effetti prodotti dagli smalti sintetici, ma sempre aderenti formalmente al vero anche là dove la fantasia interviene.
Per Lunatici, un cielo non sempre sarà azzurro o un prato verde o la terra di un marrone bruciato perché le emozioni e il sogno hanno un loro spazio visivo in quel cielo, in quel prato, in quel mare. «…la natura è già somma artista, è creatrice, dipinge, scolpisce, modella, plasma, risuona».
Lui, l’autore interviene col suo monito senza clamori ma offrendoci una visione capace di parlare allo spettatore.
Anche gli animali, nella loro autorevolezza ed aderenza al vero, sono partecipi della natura, reali nelle forme e a tratti nei colori seppur il figurativo alla base delle opere in alcuni casi va sfumando nella materia stessa delle cose, fino a perdersi nel mare in tempesta, nel rilievo di un fossile, nel gesto dell’elefante, nella luna tra le nuvole.
Il desiderio è quello di un nuovo Umanesimo, fondato sul rapporto paritario e fraterno tra l’uomo e le altre creature, finalizzato alla tutela e alla valorizzazione del paesaggio in cui tutti gli esseri vivono.
«E’ proprio ispirandomi a questa concezione– dice il pittore - che ho realizzato queste opere in cui l’uomo non compare mai, ma non per questo non si manifesta. Cacciati dall’Eden viviamo in esilio, come ospiti indesiderati e invadenti in quella che dovrebbe invece essere la nostra casa. Estraniati dal mondo lo siamo anche da noi stessi. Tornare alla Natura significa quindi tornare ad essere umani».
Vivi e vitali come il grande elefante nella savana che pur è azzurro come un sogno o come quel fossile, testimone del nostre esistere che in rilievo pare uscire dalla sabbia, impronta del tempo trascorso, o come quelle montagne viola o forse solo innevate e rese fantastiche da una luce notturna.
I quadri in mostra sono stati realizzati tutti negli ultimissimi anni come le carte racchiuse in alcune carpette, «libri» anch’esse della memoria, della fantasia, del sogno che si fa realtà, di un mondo in cui l’uomo è rispettoso di tutti gli altri essere viventi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia